Stop ai tagli dell'acqua e contratti singoli per inquilini: incontro con l'assessore al Welfare

Salvatore Negro ha convocato presso la sede leccese della Regione Puglia istituzioni e rappresentanti sindacali per fare il punto di una questione annosa che in estate diventa una vera e propria emergenza: ribadita intanto la volontà politica di fermare le interruzioni del servizio

La sede della Regione Puglia di viale Aldo Moro, con alcuni cartelli apposti da inquilini di alloggi popolari.

LECCE – Niente più tagli nella fornitura di acqua per gli inquilini delle case popolari. Questa è la volontà politica della Regione Puglia che ha riunito attorno ad un tavolo le parti interessate da una vicenda che si ripropone ciclicamente, a causa della morosità di alcuni residenti, ma che in estate diventa una vera e propria emergenza. Si tratta infatti, pur sempre, di interruzione di pubblico servizio.

Presso la sede leccese di viale Aldo Moro, il neo assessore al Welfare, Salvatore Negro, ha condotto un incontro al quale hanno partecipato l’assessore al Patrimonio del Comune di Lecce, Attilio Monosi, Sandra Zappatore (coordinatore generale di Arca Sud Salento, ex Iacp), i rappresentanti sindacali degli inquilini e delle autogestioni.

Si sta lavorando ad una soluzione definitiva e cioè la divisione dei contratti di fornitura che invece ora riguardano interi blocchi di edifici e comportano quindi negro_regione-2l’interruzione del servizio per tutti in caso di chiusura. In realtà sono stati stanziati dalla precedente giunta regionale, a più riprese, dei fondi per l’installazione di contatori per singole scale ma è chiaro che solo con i contatori per singole unità abitative si potrà risolvere il problema risparmiando agli inquilini che pagano più o meno regolarmente il pesante disagio di rimanere senz’acqua.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E dunque subentra la questione di chi si debba accollare l’onere economico degli interventi. L’assessore Negro ha chiesto qualche giorno di tempo per mettere a punto un criterio praticabile anche per individuare i soggetti che, per reddito, possono provvedere a proprie spese. Ma intanto l'acqua, ha detto l'esponente del governo regionale, non deve mancare a nessuno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • Tenta rapina nel market, ma il cassiere reagisce. Arrestato dopo la fuga

  • Fermato per strada trema davanti ai carabinieri. In casa aveva marijuana

Torna su
LeccePrima è in caricamento