Rotundo apre il comitato. "Povera una famiglia su 5"

Nel suo discorso, il candidato sindaco dell'Unione ha affrontato il tema delle politiche sociali. E all'amministrazione uscente: "Sia trasparente verso la città sullo stato del bilancio"

Antonio Rotundo ha inaugurato questa mattina il suo comitato elettorale, in via Bari 62/A, nella zona 167, alla presenza dei suoi sostenitori, del presidente della Provincia Giovanni Pellegrino, dell'onorevole Teresa Bellanova, del sottosegretario di Stato alla Giustizia Alberto Maritati e del vicepresidente della Regione Sandro Frisullo.

"Più solidarietà, più equità, più giustizia sociale - ha detto il candidato sindaco dell'Unione nel suo discorso. "Noi immaginiamo una città migliore per una società migliore. Questo significa cancellare innanzi tutto il triste primato che questa città detiene: Lecce ha, tra i comuni capoluogo, una spesa sociale pro capite tra le più basse d'Italia".

"Un quarto delle famiglie leccesi - ha proseguito - vive sulla soglia di povertà, anche se molti di questi cittadini nascondono con dignità la loro condizione. Occorrono quindi nuove politiche sociali, investire attenzioni, energie, risorse per promuovere, sostenere, garantire buone condizioni di vita: alle famiglie, ai bambini, ai giovani, agli anziani, ai diversamente abili, ai malati, agli immigrati, agli esclusi. Anche grazie ai fondi strutturali 2007-2013, su cui la Regione Puglia sta progettando, noi programmeremo un piano di rinnovamento delle periferie: un piano che verrà deciso non in maniera verticistica, ma con il coinvolgimento e la condivisione dei cittadini che le vivono".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante l'intervento, Rotundo ho toccato anche l'argomento della trasparenza sul bilancio del Comune. "È un dovere politico e morale per un'amministrazione uscente - ha detto a riguardo - dare conto ai cittadini sullo stato del bilancio del proprio Comune".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si scontra con un'auto e vola dalla bici, grave un 11enne

  • Mistero a Nardò: dopo la cena con marito e figli scompare nel nulla

  • In acqua per fare snorkeling, annega mamma 44enne in vacanza

  • Malore mentre si trova in acqua: riportato a riva, ma ormai senza vita

  • Auto reimmatricolate in Italia con documenti falsi: un salentino nei guai

  • Paura sulla tangenziale: ragazza perde il controllo e finisce sul guardrail

Torna su
LeccePrima è in caricamento