Sconto sui tributi per lavori utili. Ad Alezio c'è il baratto amministrativo

Via libera all’agevolazione per i cittadini disagiati: potranno ottenere sconto o esenzione delle tasse sino a 400 euro

ALEZIO - Una mano tesa dell’amministrazione comunale di Alezio nei confronti dei cittadini meno fortunati, in difficoltà o in condizioni economiche disagiate che dalle prossime settimane avranno la possibilità di “barattare” lo sconto o l’esenzione del pagamento di alcuni dei tributi locali, sino ad un tetto massimo di 400 euro, svolgendo alcuni lavori di manutenzione di aree verdi, piazze, o strade, o con opere di assistenza sociale e di pubblica utilità. E’ il principio, in sintesi, del nuovo progetto approvato nei giorni scorsi dal consiglio comunale che viaggia sotto il nome di “baratto amministrativo” contemplato dal decreto Sblocca Italia, ma già in animo di essere attuato da parte dell’amministrazione del sindaco Andrea Barone nell’ambito del programma elettorale della sua lista di riferimento di Grande Alezio.

“La misura adottata era all’interno della proposta programmatica presentata ai cittadini durante la campagna elettorale” spiega infatti il sindaco, “stiamo passando, con estrema coerenza, dalle parole ai fatti, in brevissimo tempo, lavorando con serietà e consapevolezza. Grazie all’impegno responsabile della maggioranza, ora i cittadini hanno uno strumento in più per attenuare il proprio disagio economico. A breve, con una delibera di giunta, specificheremo i tempi e i modi per l’applicazione della nuova misura”. Un intervento sul piano dell’equità sociale e del sostegno alla cittadinanza che muove dal lavoro portato avanti in questi mesi dall’assessorato alle politiche sociali, retto dal vicesindaco Roy De Santis, e che ha già messo in auge misure di sostegno come il regolamento  per il taxi sociale.

“Quella del baratto amministrativo è una misura che pone i cittadini in stato di difficoltà al centro della macchina amministrativa” spiega De Santis, “verranno coinvolti nella partecipazione alla gestione dei servizi relativi alla cura del nostro territorio, restituendo ad ognuno di loro la dignità che merita. L’approvazione del baratto amministrativo nella nostra comunità fa il paio con i risultati già registrati nel nostro mandato nell’ ambito delle politiche sociali. Appena poco tempo fa abbiamo approvato il regolamento del Taxi Sociale, in linea con le nostre intenzioni programmatiche di sostegno alle fasce deboli”.

Dopo il via libera da parte dell’assise civica a breve la delibera dell’esecutivo comunale  fornirà le linea guida per l’applicazione della misura. I requisiti principali di accesso all’agevolazione, come spiegato dagli amministratori comunali, riguardo il tetto di reddito Isee non superiore a 6 mila euro, l’assenza di sentenze di condanna passate in giudicato per tutti i reati contro la libertà personale e quelli comportanti l’incapacità di contrarre con la pubblica amministrazione. Particolare vantaggio sarà fornito ai cittadini in stato di disoccupazione e ai nuclei familiari all’interno dei quali sono presenti minori o persone disabili. La misura del baratto amministrativo è già stata adottata anche da altre realtà comunali tra cui Taviano, Leverano, Zollino con risultati soddisfacenti. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

Torna su
LeccePrima è in caricamento