Sicurezza cittadina e manutenzione del territorio, priorità attuali per Porto Cesareo

Tutta l'opposizione consiliare, in modo compatto, ha tracciato nella sicurezza cittadina e nella manutenzione del territorio le priorità attuali per Porto Cesareo.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

In occasione della presentazione delle osservazioni al "Programma triennale delle opere pubbliche 2018-2019", approvato 2 mesi fa dalla Giunta Albano, l’opposizione consiliare cesarina, in modo compatto, ha indicato le priorità per il 2018: la sicurezza cittadina con l’impianto di videosorveglianza e la manutenzione del territorio, in primis del manto stradale; per entrambe, si chiede anche l’aumento delle risorse economiche assegnate, ottimizzando dagli altri programmi previsti dall'Amministrazione o sacrificando qualche altra scelta prevista.

“I cittadini ed i commercianti di Porto Cesareo, oggi chiedono più sicurezza e controllo del territorio, non solo per le vie cittadine e per i punti di ingresso al paese, ma anche per gli edifici pubblici e per le zone oggetto di furti e di vandalismo. Tanti sono stati gli episodi di cronaca di questi giorni, il Comune nella sua programmazione annuale deve fare la sua parte, senza se e senza ma! Non vi è traccia, infatti, nel "Programma triennale delle opere pubbliche 2018-2020 "approvato dalla Giunta, del progetto di videosorveglianza riportato invece l'anno scorso e questo ci ha molto stupiti. Inoltre, unitamente alla sicurezza cittadina, si avverte in paese un diffuso bisogno di interventi di manutenzione, specie del manto stradale e dell’illuminazione pubblica: buche stradali, pali spenti o danneggiati sono in quantità record per il nostro paese.

Nel "Programma opere pubbliche" della Giunta, addirittura abbiamo anche notato una diminuzione delle risorse economiche assegnate agli interventi di manutenzione rispetto all'anno scorso. Aggiungiamo, che molte strade comunali oggetto dei lavori in corso per la rete fognaria, si trovano in uno stato di rifacimento molto peggiore rispetto a quello antecedente dei lavori stessi e tantissimi cittadini si lamentano per i disagi quotidiani nel percorrerle. Pertanto, la Giunta riveda le sue intenzioni per il 2018, noi dell’opposizione anche in Consiglio comunale ci impegneremo, con senso di responsabilità, nelle direzioni che abbiamo tracciato”.

11.3.2018

Per tutta l’opposizione consiliare, il capogruppo consiliare di Cambiare Rotta, Francesco Schito.

Torna su
LeccePrima è in caricamento