Il sistema delle piazze attorno al Castello: il progetto di recupero del Comune

Presentata la proposta per partecipare a un bando della Regione. Da via Costa a piazza Libertini, un percorso di riqualificazione e valorizzazione

Un rendering del progetto.

LECCE – Da piazza De Santis, dove ha sede l’ingresso dell’istituto Galilei Costa fino a piazza De Cristoforis, che si trova tra via Cavallotti e la parte posteriore del Teatro Apollo, un percorso di riqualificazione per valorizzare la ricchezza storica e artistica di quella parte di città che costituisce la cerniera tra il centro antico e la zona Mazzini.

Proprio presso il teatro, questa sera alle 19, è stato presentato alla cittadinanza il progetto – dal titolo “Riqualificazione ambientale, valorizzazione e fruizione delle aree contermini il Castello Carlo V” - con il quale il Comune di Lecce si candida a partecipare al bando della Regione Puglia “Selezione di interventi strategici per la fruizione di aree, infrastrutture e servizi di accoglienza nel settore turistico”.

La proposta contempla 500 posti a sedere, 30 alberi di melograno, percorsi urbani di arte contemporanea con 10 blocchi espositivi, percorsi narrativi storici con epigrafi pavimentali, dei box espositivi e illuminazione artificiale con effetto chiaroscurale.

Da Piazza De Santis al Teatro Apollo, su un'area di 12mila metri quadrati circa, si svilupperà una gradinata che diventa un sistema di sedute per il ristoro e la socialità. Le imponenti e monumentali alberature presenti saranno mantenute e valorizzate. Dal Teatro Apollo, proseguendo verso piazzetta De Cristoforis il percorso sarà arricchito da nuove alberature di melograno. Infine, nell'area che si estende da piazzetta De Cristoforis fino a Piazza Libertini, su un'area di circa 11mila metri quadrati, saranno recuperati i bagni pubblici, attualmente non funzionanti, e saranno allestiti dei box espositivi. Il progetto prevede l’utilizzo di cemento architettonico impermeabilizzante e il basolato che segnerà il percorso dall’ingresso del teatro alle mura del castello.

L'intero percorso sarà segnato da incisioni che raccontano la storia di grandi personaggi di questo territorio: dalla leggendaria Euippa alla prima grande regina di Lecce, Maria d'Enghien, e poi Quinto Ennio, Tito Schipa, Vittorio Bodini, Carmelo Bene e Aldo Moro. Il progetto prevede, per la parte relativa all’illuminazione, un sistema crepuscolare che aumenta e diminuisce la propria intensità luminosa artificiale in relazione al variare della luce naturale e delle presenze fisiche. Il finanziamento previsto dalla Regione Puglia ammonta a un milione e 500mila euro con un cofinanziamento comunale di 192 mila euro.

“Riuscire a connettere le aree più belle e prestigiose della città - dichiara il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Alessandro Delli Noci - creare un sistema turistico che valorizzi monumenti importanti, come il Castello Carlo V, e aree poco frequentate e trascurate seppure centrali è uno degli obiettivi di questo progetto e di questa amministrazione. Credo che questo progetto, che valorizza il quadrilatero urbano intorno all’articolato sistema di piazze e slarghi compreso tra i viali e la villa comunale, così com'è stato concepito, è in grado non solo di restituire decoro e bellezza ad un'area importante ma di renderla area di socialità e di attrazione turistica”.

Gradinata Piazza De Santis-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

Torna su
LeccePrima è in caricamento