"Sono prevalsi i personalismi al bene della città"

Dopo le dimissioni di 13 consiglieri del Comune di Gallipoli, l'ex sindaco Vincenzo Barba ringrazia Forza Italia, ma allo stesso tempo punta il dito contro i vertici locali degli azzurri

All'indomani della caduta del Consiglio comunale di Gallipoli, l'ex sindaco Vincenzo Barba, senatore di Forza Italia tiene a "ringraziare di vero cuore il partito, i dirigenti tutti, gli iscritti, gli elettori ed i simpatizzanti per i tanti, tantissimi, oserei dire innumerevoli attestati di stima che mi stanno facendo pervenire in queste ore a seguito della mortificante vicenda amministrativa venutasi a creare nella città di Gallipoli".

"Tale deprimente situazione - scrive i una nota Barba - che vede protagonisti dello sciacallaggio, tra gli altri, personaggi che sono stati eletti in Forza Italia, che per la loro elezione hanno tratto beneficio dal simbolo e dagli ideali del nostro partito e che ora, invece, immemori di quel mandato elettorale ricevuto, a cominciare da colui che era il responsabile cittadino del nostro movimento, hanno deciso di anteporre le loro questioni personali al bene della collettività gallipolina, dovranno render conto a tutti i cittadini del danno arrecato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
"Forza Italia è il partito della gente, delle persone che amano spassionatamente la loro città e la loro collettività perché nulla in cambio vogliono ottenere. In Forza Italia - conclude - contano gli uomini ed i valori. Ed è per questo che anche in questa occasione la solidarietà e il pieno appoggio al sottoscritto da parte del partito vengono da me avvertiti come un comportamento consequenziale agli ideali che da sempre condividiamo e che da qui in avanti ancor di più condivideremo e come un incitamento ad proseguire instancabilmente sotto le insegne della nostra bandiera".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si scontra con un'auto e vola dalla bici, grave un 11enne

  • Mistero a Nardò: dopo la cena con marito e figli scompare nel nulla

  • In acqua per fare snorkeling, annega mamma 44enne in vacanza

  • Auto reimmatricolate in Italia con documenti falsi: un salentino nei guai

  • Malore mentre si trova in acqua: riportato a riva, ma ormai senza vita

  • Paura sulla tangenziale: ragazza perde il controllo e finisce sul guardrail

Torna su
LeccePrima è in caricamento