Tasse, Poli e Perrone: "Blasi, non sei leale"

Sindaco e vicesindaco rispondono al segretario provinciale dei Ds, che ha parlato di incongruenza dell'amministrazione in tema fiscale: "Si informi: ovunque il centrosinistra alza Ici e Irpef"

Il sindaco Adriana Poli Bortone critica duramente la posizione del segretario provinciale dei Democratici di Sinistra Sergio Blasi, che è tornato a sottolineare la presunta incongruenza della politica fiscale dell'amministrazione comunale di Lecce.

"Se Blasi non avesse la faccia di bronzo e fosse più leale sentirebbe il dovere di spiegare non soltanto ai leccesi, ma a tutti gli italiani, che le amministrazioni rette dal centrosinistra utilizzano puntualmente la leva fiscale, aumentando ad esempio Ici ed Irpef. Basti pensare alla Provincia di Lecce, l'esempio più prossimo". Adriana Poli Bortone, sindaco di Lecce, controbatte in modo piuttosto duro alle critiche di Sergio Blasi, segretario provinciale dei Democratici di sinistra, che sostiene la tesi dell'incongruenza della politica fiscale dell'amministrazione comunale.

"Solo per fare un altro esempio - dice ancora la Poli - , è a conoscenza Blasi che il Comune di Barletta, amministrato da una Giunta di centrosinistra, ha messo in vendita tutti i conventi antichi della città per esigenze di Bilancio?" Prima di parlare, che esca dalla sua Melpignano e si guardi intorno".

Non è da meno il vicesindaco Paolo Perrone, sull'argomento. "Intanto mi chiedo dove fosse Blasi quando tre anni fa - dice -, a quindici giorni dalla scadenza del mandato di Lorenzo Ria alla Provincia di Lecce, l'ente fece discutibilissime assunzioni di personale nelle società partecipate. Perché non ha chiesto un arbitro in quella occasione? Quanto alle tasse è paradossale il suo punto di vista, ma me lo spiego sapendo dell'ossessione sua e di tutto quanto il centrosinistra sulla materia. Le tasse al minimo evidentemente non rientrano nella prospettiva di Blasi se in tutta in Italia le amministrazioni rette dalla sua parte politica le aumentano tartassando i cittadini".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Mafia, droga e spari all’ombra delle “Vele”, chieste condanne per due secoli e mezzo

Torna su
LeccePrima è in caricamento