Il centrodestra punta tutto sulle regionali. Prima riunione della coalizione

I rappresentati di Lega, FI, FdI, Direzione Italia e Idea, si sono ritrovati per delineare un primo approccio verso l'appuntamento elettorale del 2020

I rappresentanti del centrodestra in riunione.

LECCE - Il centrodestra pugliese, dopo aver incassato le sconfitte a Bari e a Lecce, solo in parte compensate dalla vittoria alle amministrative foggiane, punta con decisione verso le elezioni regionali: l'obiettivo dichiarato è riprendere in mano le redini che il centrosinistra strinse per la prima volta con Nichi Vendola nel 2005. I rappresentanti della coalizione, almeno nel suo nucleo centrale, si sono ritrovati oggi per delineare una prima strategia. 

Al vertice hanno partecipato Luigi D'Eramo e Giovanni Riviello per la Lega, Mauro D'Attis e Nino Marmo di Forza Italia, Francesco Losito di Idea, Francesco Ventola di Direzione Italia ed Erio Congedo di Fratelli d'Italia. Proprio il consigliere regionale leccese, nelle scorse ore, è stato riconfermato da Giorgia Meloni nel ruolo di coordinatore regionale del partito. 

L'incontro odierno è servito intanto per mettere all'ordine del giorno l'allargamento dello schieramento. Per questa ragione, già nei passaggi successivi saranno coinvolti movimenti politici affini al centrodestra, mentre si aprirà un canale di dialogo con associazioni e realtà che sono espressione del tessuto economico e sociale della regione. Con il loro coinvolgimento, infatti, si vuol realizzare un programma che risponda meglio di altre volte alle  istanze reali dei cittadini.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Mafia, droga e spari all’ombra delle “Vele”, chieste condanne per due secoli e mezzo

Torna su
LeccePrima è in caricamento