“Troppi sprechi per incarichi legali ”. Quintana punge l’amministrazione

Il consigliere di Italia Destati contesta il malvezzo di ricorre ad avvocati esterni. “In un anno spesi quasi 300 mila euro”

GALLIPOLI – Contenziosi sempre più bollenti e dispendiosi per il Comune di Gallipoli e la mole di lavoro non può essere smaltita dall’ufficio legale di Palazzo Balsamo e quindi fioccano gli incarichi agli avvocati esterni. Una consuetudine che in un solo anno ha portato ad assegnare, tra patrocini legali e costituzioni in giudizio, oltre settanta incarichi a professionisti esterni per un impegno di spesa di oltre 297 mila euro e che ora viene contestata, e non poco, anche dai banchi dell’opposizione. A snocciolare dati e cifre è il capogruppo di Italia Destati, Sandro Quintana, che ha raccolto un elenco dei principali incarichi legali assegnati dall’amministrazione comunale di Palazzo Balsamo, dal settembre dello scorso anno ad oggi, lamentando “un eccesivo spreco di denaro pubblico” per coprire spese ed onorari dei legali chiamati a difendere le ragioni dell’ente in cause e ricorsi.

“Mi chiedo che senso abbia avere un proprio ufficio legale comunale se poi, nell'arco dell'anno solare, si danno incarichi a professionisti, ovvero avvocati esterni per quasi 300 mila euro” si chiede il consigliere Quintana, “nulla contro queste figure professionali che esercitano il loro lavoro, ma molte domande sorgono spontanee sulle scelte dell’amministrazione: troppo lavoro per l'ufficio legale comunale? Non sono all'altezza di portare avanti tutte le pratiche? Non credo” stigmatizza Quintana, “anzi sono sicuro del contrario. E comunque perché non si procede ad un bando di gara al miglior offerente per gli incarichi esterni? E perché deve essere l'organo politico a nominarli?”.

Il capogruppo di Italia Destati ravvisa la necessità di “contenere lo spreco di denaro pubblico” perché poi risulta normale che “non ci sono soldi per le manutenzioni di strade, marciapiedi, il decoro urbano, le pulizie”. Dopo aver puntato l’indice insieme al capogruppo di Gallipoli Futura, Flavio Fasano, sui contratti d'appalto in scadenza che vengono ancora prorogati, vedi quello di igiene urbana e dei parcheggi a pagamento alla  ditta Sis, Quintana pungola anche sul nodo e sulle spese per gli incarichi legali. “Tengo a precisare che mancano nell’elenco annuale tutte le parcelle non pagate negli anni a qualche professionista. Un solo debito, tra questi, si aggira intorno agli 800 mila euro che naturalmente bisognerà pagare. Anzi che noi cittadini dobbiamo pagare”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Nascoste nel serbatoio dell'auto pistole e armi da guerra, arrestato 22enne

  • Politica

    Uova nella sede M5S. Casili: "Facinorisi, estranei alla protesta pacifica No Tap"

  • Cronaca

    Spaccio di droga trasportata dall'Albania: tra gli arrestati un 20enne di Galatone

  • Incidenti stradali

    Cade dopo aver perso il controllo dello scooter, 16enne in Rianimazione

I più letti della settimana

  • Ladri nel caveau della banca: ritrovati 4 borsoni con denaro e ori

  • Piratavano il segnale della pay tv, quindici indagati. Eseguite perquisizioni

  • In viaggio, ma scompare nel nulla: il 35enne è stato arrestato

  • Mattinata tragica in mare, uomo annega durante alcune immersioni

  • L'ultimo saluto a Raffaele Baldassarre. Disposta autopsia, sepoltura non autorizzata

  • L'odontoiatra? Non aveva i titoli. Arrivano i carabinieri e sequestrano tutto

Torna su
LeccePrima è in caricamento