Tutela e adozione degli amici a quattro zampe. In Comune il progetto “Cuccia Amica”

In commissione Ambiente a Gallipoli si lavora alla stesura di un nuovo regolamento per la salvaguardia e il benessere degli animali. Contributo a chi adotterà un cane

Il consigliere Piro

GALLIPOLI – Un nuovo regolamento comunale a tutela e per le adozioni degli amici a quattro zampe in quel di Gallipoli. E’ il nuovo testo sul quale si sta lavorando nell’ambito della commissione Ambiente, presieduta dal consigliere Mino Nazaro, e che andrà ad integrare il regolamento per la tutela e il benessere degli animali già licenziato dal consiglio comunale del febbraio di due anni addietro. Il nuovo testo regolamentare, denominato CucciAmica, individua nella tutela degli animali uno strumento finalizzato sia al rispetto degli stessi che alla tutela della salute pubblica.  Il Comune di Gallipoli con il nuovo regolamento intende integrare le norme a  tutela delle specie animali in conformità ai principi etici e morali della comunità nonché ai principi normativi in vigore.  

 “Nello specifico anche la nostra città si doterà, a breve, di uno strumento che consentirà l'adozione di cani ritrovati sul territorio comunale e che sono ricoverati nel canile di Gallipoli” spiega il consigliere comunale Vincenzo Piro, “riconoscendo ai residenti della nostra un contributo economico. L’affermazione di un equilibrato rapporto rispettoso dei reciproci diritti tra cittadini ed animali costituisce un obiettivo di civiltà da perseguire”  continua Piro “e con tale strumento intendiamo aiutare l’intera comunità. Sebbene il regolamento non sia ancora definitivo, intendo ringraziare di cuore tutti i gruppi consiliari, l’assessore al ramo e le associazioni di volontariato per la fattiva collaborazione”

Il presidente della commissione Cosimo Nazaro, ha spiegato che la stessa commissione Ambiente “si riunirà nuovamente per la stesura definitiva del regolamento che approderà successivamente in consiglio comunale per l'approvazione definitiva”. Già nel 2017 il Comune di Gallipoli si era dotato di un regolamento per la tutela e il benessere degli animali approvato dall’assise comunale e proposto tra gli altri dal consigliere Gianpaolo Abate e dalla consigliera Caterina Fiore. Due gli obiettivi principali perseguiti in collaborazione con le associazioni animaliste e di volontariato del territorio: promuovere sia la salute pubblica che il benessere degli animali, favorendone la corretta convivenza con l’uomo e riconoscendo alle specie animali il diritto ad una esistenza compatibile con le proprie caratteristiche biologiche ed etologiche, al fine di contenere il problema del randagismo nel territorio comunale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Cari Amici dei Quattro Zampe, prima di fare una stesura di un nuovo Programma, bisogna educare i Proprietari che passeggiano con i Cani di: MUNIRSI DI SECCHIO E SABBIA, UNA BOTTIGLIA DI ACQUA E CANDEGGINA E DI SACCHETTI PER RACCOGLIERE GLI ESCREMENTI. Tutti coloro che non sono attrezzati in questa maniera devono essere multati IMMEDIATAMENTE, in quanto oltre ad essere INCIVILI, non hanno rispetto degli altri. Bisogna pensare prima alle persone e poi agli animali

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Una 15enne: “Lo zio mi ha molestata per sette anni”. Via all’inchiesta

  • settimana

    Nuova irruzione in banca in pieno giorno: caccia ai rapinatori

  • Attualità

    Si urla al complotto per un photored, ma sulle regole poi ci si autoassolve

  • Cronaca

    Farmaci scaduti al “Vito Fazzi”, convalida del sequestro. Due indagati

I più letti della settimana

  • Paletta, ma non sono agenti: rapinato in strada della sua Bmw

  • Si scaglia contro il rapinatore e lo fa arrestare: da lunedì avrà un contratto nel market

  • Fascette per legargli zampe e collo, un cane chiuso nel sacco e gettato nel canale

  • Impatto devastante all'incrocio di notte: due feriti e auto distrutte

  • Giallo Martucci, rivelazioni delle sorelle. “L’assassino lo abbiamo tra le mani, andate a prenderlo”

  • S'imbatte nella Classe A, riconosce i truffatori e li fa prendere dalla polizia

Torna su
LeccePrima è in caricamento