Tutto pronto per la nuova giunta di Racale. E c'è chi rinuncia all'indennità

Manca solo l'ufficialità, ma Donato Metallo sta per presentare la sua squadra di governo: tutti i nomi e le deleghe del suo nuovo esecutivo, che sarà presentato venerdì prossimo. E intanto qualcuno rinuncia allo stipendio

RACALE - A circa una settimana dall'esito del voto, Donato Metallo, neo sindaco di Racale, prepara la sua giunta, e salvo variazioni dell'ultima ora, dovrebbe già aver raggiunto la sintesi per presentare ufficialmente la propria squadra entro venerdì 18.

Queste al momento le ipotesi: Frediano Manni sarà vicesindaco con deleghe al personale, allo spending review, all'innovazione tecnologica, alla polizia municipale e alla viabilità; Mauro Gaetani sarà assessore con delega alle attività produttive, al commercio e alle politiche sociali. Antonio Salsetti dovrebbe essere il responsabile del bilancio.

Roberto Ferenderes potrebbe ricevere la delega alla pubblica istruzione, alle politiche dell’infanzia e della terza età e all'igiene. Maria Rita Vergari sarà quasi certamente assessore esterno con delega alle pari opportunità, ai tributi e alla progettazione.

Spazio anche ai consiglieri delegati: Roberto D’Ippolito avrà la delega al contenzioso e all’attuazione del programma. Anna Maria Errico sarà governatore di Torre Suda e consigliere con delega alle politiche per le diverse abilità; Valerio Alfarano riceverà la responsabilità del turismo e delle periferie. Daniele Renna sarà consigliere con delega alle politiche giovanili e allo sport.

Daniele Manni sarà consigliere con delega all’urbanistica e ai lavori pubblici, Daniele Errico all’ambiente, alla qualità e alla pianificazione territoriale, al paesaggio e verde pubblico. Francesco Causo sarà consigliere con delega allo spettacolo, alla cultura e ai rapporti con le associazioni.

Le deleghe sono state date in base alle competenze di ciascuno. Frediano Manni e Mauro Gaetani hanno rinunciato per intero all’indennità, per gli altri è stata dimezzata al 50 per cento.

Il governatore di Torre Suda, il presidente del Consiglio e l’assessore all’Unione dei comuni (queste ultime due figure ancora da determinare), non percepiranno indennità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Sfida a 200 all'ora: banda di ladri inseguita per oltre 70 chilometri

  • Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

Torna su
LeccePrima è in caricamento