Venneri a Maritati: "La Lotteria arriva grazie a noi"

L'ex sindaco interviene dopo l'annuncio del sottosegretario alla Giustizia al Comune di Gallipoli: "Ha scoperto l'acqua calda". La vecchia amministrazione aveva già ottenuto l'inserimento nel circuito

Venneri al Carnevale di Gallipoli
L'edizione 2008 del Carnevale di Gallipoli sarà abbinata alla lotteria nazionale. Così annunciava appena ieri il sottosegretario alla Giustizia, Alberto Maritati, al commissario prefettizio Angelo Trovato. Un gradito ritorno caldeggiato dallo stesso commissario del Comune ionico che aveva inviato un'apposita documentazione al Ministero delle Finanze per rammentare la possibilità dell'abbinamento al circuito delle lotterie nazionali della kermesse carnascialesca gallipolina. L'abbinamento ci sarà e il biglietto della lotteria evidenzierà anche la dicitura "Carnevale di Gallipoli". Unica precisazione è quella posta in essere dall'ex sindaco Giuseppe Venneri che ricorda come tale circostanza è come si suol dire nella natura stessa delle cose. Ovvero dopo un anno di pausa (edizione 2007), l'abbinamento era pressoché fisiologico e scontato. E questo in quanto proprio ai tempi della legislatura Venneri si erano create le condizioni per far sì che il Carnevale di Gallipoli fosse inserito nel circuti della lotteria nazionale seguendo il principio dell'alternanza (un anno si e uno no, per intendersi).

"Nel suo intervento il senatore Maritati" puntualizza l'ex sindaco, "ha dimenticato di sottolineare che tale inserimento nel prestigioso circuito delle Lotterie Nazionali è consequenziale all'impegno costante della mia amministrazione che nel 2003 ha ottenuto per la prima volta in assoluto lo storico ingresso a vantaggio della città di Gallipoli ed è riuscita a introdurre per gli anni successivi il principio dell'alternanza, grazie all'impegno nella Commissione Finanze del senatore Giorgio Costa, che è risultato decisivo per fare in modo che Gallipoli possa fregiarsi di questo ambito riconoscimento una volta ogni due anni. Per questo oggi si scopre l'acqua calda dicendo che il Carnevale di Gallipoli sarà nelle Lotterie Nazionali, visto che c'è già stato chi si è impegnato per tempo quando è stato al governo della città, per ottenere questo straordinario risultato, che mai nessuno in precedenza era riuscito nemmeno a ipotizzare"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
E l'inserimento nel circuito della Lotteria non è certo un riconoscimento di poco conto. Un risultato che non è meramente onorifico ma che ha garantito e garantirà, ad anni alterni, un importante ritorno economico proprio per l'intera manifestazione e per i maestri cartapestai. "Infatti proprio in questi giorni" conclude Venneri, "il Comune ha erogato ben 37mila euro all'Associazione del Carnevale, rinvenienti dalla partecipazione al circuito delle Lotterie del Carnevale 2006.L'ennesima dimostrazione che l'onda positiva del buon governo, fatto di risultati concreti ed impegno serio, continua a garantire effetti benefici anche ben oltre il termine della propria esperienza amministrativa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

  • Rientrano dal Brasile nel Salento: madre, padre e figlia positivi al Covid

  • Svolta nel caso Mauro Romano: identificato un uomo, sospetto sequestratore

  • Esce in bici e poi telefona alla famiglia: "Mi sono perso". Ore di ansia per un 80enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento