Via al mercatino multietnico, da domani tutti al lavoro

Alle 11 l'apertura dello spazio che accoglie 35 box. "Non un semplice taglio del nastro", ha precisato l'assessore Luigi Coclite. Undici gli assegnatari senegalesi, quattro gli italiani, due i cinesi

multietnico_002
LECCE - Domattina alle 11 apre il mercatino multietnico in viale Aldo Moro, nel quale ancora oggi si stanno ultimando gli ultimi dettagli. Ma l'assessore alle Attività produttive Luigi Coclite ha già consegnato le chiavi ai 34 assegnatari dei box realizzati a pochi metri di distanza dal mercato ortofrutticolo di Settelacquare. Per un posto vacante, a causa di irregolarità della domanda, bisognerà rifare il bando, secondo la normativa regionale.

"Abbiamo rispettato i tempi - ha commentato soddisfatto l'esponente de "La Città nel Pdl" - e non ci sono state impugnazioni rispetto alla graduatoria provvisoria". E questo nonostante i rallentamenti ai lavori dovuti ad alcune "incursioni" teppistiche che hanno imposto interventi di riparazione, per esempio ai bagni, per una ventina di giorni. "Non a caso abbiamo voluto far coincidere l'immediata consegna degli spazi con la fine dei lavori: speriamo così di evitare fasi di abbandono".

Alla fine, comunque, tutto è filato secondo le previsioni di Coclite che ha parlato di una quarantina di richieste. Numeri contenuti rispetto alle attese, considerando che nella città di Lecce sono stati censiti 900 extracomunitari in possesso di autorizzazione per il commercio su aree pubbliche.

Forse la localizzazione periferica del mercatino ha scoraggiato molti aspiranti candidati. Ci sono anche quattro italiani - tre naturalizzati - nella graduatoria dove primeggiano i senegalesi, ben undici. Un beneficiario viene dal Bangladesh, due sono cinesi, tre ecuadoregni, due etiopi, quattro italiani (di cui tre naturalizzati), sette marocchini, un cingalese, tre tunisini. Gli assegnatari pagheranno, fino al 2013, un canone simbolico: 9 euro per i box piccoli, sedici per quelli più grandi. L'assessore Coclite ha ribadito la puntualità e la correttezza di tutti i partecipanti al bando ed ha auspicato che il mercatino non sia solo il luogo di esposizione di prodotti - rigorosamente etnici - ma anche un punto di aggregazione culturale e di intrattenimento.

Adesso l'attesa si sposta sul mercato, che sorgerà a pochi metri da quello multietnico, progettato per accogliere gli ambulanti "storici" di Piazza Libertini. La nuova struttura sarà composta da 86 box, ciascuno dei quali avrà una superficie di 24 metri quadrati. Costo dell'opera 1 milione e 550 mila euro, di cui 300mila euro sono finanziamenti Cipe (la restante parte dell'investimento sarà del Comune di Lecce attraverso mutui con la Cassa di deposito e prestiti).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

  • Dove c'era il lido, ecco spuntoni e detriti: scattano di nuovo i sigilli

Torna su
LeccePrima è in caricamento