Via alla manovra, Salvemini anticipa le firme del centrodestra: dimissioni

Come annunciato, l'opposizione si astiene sul provvedimento per il riequilibrio dei conti. Il sindaco ha protocollato la sua decisione prima delle 15. Più tardi Perrone e gli altri sono andati dal notaio

LECCE – Il primo consiglio comunale dell’anno è stato anche l’ultimo per l’amministrazione di Carlo Salvemini, eletto al ballottaggio con oltre il 54 per cento eppure “azzoppato” dalla ripartizione dei seggi in consiglio per due decimali di punto: per 360 voti, infatti, il centrodestra per Mauro Giliberti ha superato nel primo turno delle elezioni del 2017 il 50 per cento dei voti validi, impedendo dunque l’attribuzione del premio di maggioranza, così come stabilito dal Consiglio di Stato dopo il contenzioso sollevato all'indomani dell'interpretazione della commissione elettorale, favorevole alla coalizione del sindaco.

La manovra di riequilibrio finanziario in quindici anni, di cui si è scritto già la scorsa settimana, è approvata grazie ai 16 voti di astensione dell’opposizione, 15 i favorevoli (assenti Valente del M5S e Tessitore): “per senso di responsabilità” hanno detto gli intervenuti (Tondo, Messuti, Mazzotta, Perrone), cioè per evitare la dichiarazione di dissesto che sarebbe conseguito alla mancata approvazione. Salvemini, al termine della seduta, ha preso atto della situazione e annunciato una conferenza per le 16: a questo punto è scontato l'annuncio delle dimissioni, che sono state protocollate poco prima delle 15 presso l'ufficio comunale competente e comunicate al prefetto. Il centrodestra, appresa la volontà di Salvemini, ha accelerato i tempi, raccogliendo le firme davanti a un notaio, ma il deposito avverrà domani mattina: quando Paolo Perrone e Angelo Tondo sono arrivati a Palazzo Carafa, gli uffici avevano concluso la giornata lavorativa.

La scelta di rassegnare le dimissioni dimostra la volontà del sindaco di non voler subire oltre gli annunci degli avversari. Si è mosso con anticipo e le firme comunque presentate dai consiglieri di centrodestra servono a neutralizzare i venti giorni che la legge consente per un eventuale ripensamento. In realtà l'obiettivo è tutto politico; inibire la possibilità per i gorni restanti di portare avanti qualche provvedimento in cantiere. Lecce è già in campagna elettorale: con ogni probabilità si voterà il 26 maggio, in concomitatanza con le elezioni europee.

Fin da prima dell’inizio dei lavori odierni, comunque, il centrodestra aveva deciso l’affondo, bastava notare il ritorno nei corridoi di volti che non si facevano vedere da un pezzo (Alfredo Pagliaro, Antonio Pellegrino), segnale che preannunciava una certa "solennità" del momento: restava da capire se l'ulitmo atto sarebbe scaturito da una mozione di sfiducia in aula o con le dimissioni dal notaio. Del resto il rientro di Prima Lecce nel suo alveo naturale e il continuo sabotaggio interno attuato dal consigliere di Andare Oltre, Massimo Fragola, pur nominalmente di maggioranza essendo stato eletto nella coalizione di Alessandro Delli Noci, hanno privato l’amministrazione di qualsiasi altra prospettiva. Che la parola torni ai cittadini, dunque, con ogni probabilità a fine maggio, contestualmente alle elezioni europee.

Non tutto è filato liscio nelle file del centrodestra: a un certo punto la consigliera Laura Calò, di Prima Lecce, si è allontanata dall'aula, dando l'impressione di voler frenare rispetto al precipitarsi degli eventi. Poi è rientrata in aula ed è toccato a lei leggere la dichiarazione di voto con cui il gruppo ha annunciato l'astensione, riservando però un giudizio molto severo nei confronti del sindaco.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (75)

  • Mai più destra, mai più sinistra, leccesi avanti con LEGA e M5S. Ne abbiamo viste di tutti i colori: FILOBUS, Via BRENTA TRIBUNALE, BOC Comunali, e di recente mezzo Consiglio Comunale (di destra e di sinistra) alcuni Dirigenti, Funzionari e impiegati finiti davanti ai Magistrati. Ora BASTA, a Palazzo Carafa si DEVE cambiare aria definitivamente.

    • Ma stai scherzando? Ma hai per caso letto o visto cosa hanno combinato i 5stelle con tap, Ilva e trivellazioni? Ma non vi basta tutto ciò?!?! Avanti Salvemini!

      • La TAP non è opera del M5S, ma dei Governi e delle Amministrazioni precedenti, compreso quella di Melendugno, informati bene. M5S ha DOVUTO "chinare la testa" e far proseguire i lavori per evitare ENORMI esborsi di PENALI a livello nazionale e internazionale. Anche l'ILVA non è opera del M5S e chiuderla significava lasciare senza lavoro 20.000 famiglie, considerato interni e esterni all'Azienda. Per quanto riguarda le trivellazioni informati quanti sono i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo e regolarmente, da anni, trivellano il fondale per estrarre gas e petrolio, da Israele a Malta, dalla Croazia all'Egitto, dalla Tunisia alla Francia, ecc. sarebbe da stupidi non fare le stesse cose e continuare a importare gas e petrolio magari da chi lo estrae regolarmente dal Mediterraneo. NO a tutto, non è una politica saggia, qualche volta bisogna ragionare e valutare COSTI e RICAVI, nonché, danni e vantaggi.

        • Ma ci sei o ci fai? I 5 stelle in campagna elettorale sulla promessa dello stop a tap, sull Ilva e sullo stop alle trivelle hanno preso centinaia di migliaia di voti in Puglia, promesse che poi sono state da loro stesso smentite appena saliti al potere!! Ma di cosa stiamo parlando?!?! Cosa devono fare altro per dimostrare che sono peggio degli altri?

  • Ricordo a voi signori che il caso Paolo Perrone è stato archiviato. Leggere un po' di più non fa male.

    • Da quello che ho capito io la procura sarebbe intenzionata a chiedere l'archiviazione ma il giudice deve ancora esprimersi.

    • archiviato con un "e ma io non lo sapevo non mi hanno detto nulla" ottima giunta ed ottima posizione.

  • Ricordate che il porto lo fa' il marinaio. Capisci a m'è.

  • ...ma il discorso è...ok..siete di destra..ok...ma cavolo...continuate con le stesse persone inquisite...candidate persone di destra ma...più oneste che davvero hanno a cuore Lecce...ci sarà...qualcuno di destra...presentabile...o no....

  • dopo un anno e mezzo di assoluto nulla, se ne vanno...saranno sicuramente ricordati... per essere ottimi sindaci non bisogna assolutamente essere "brave persone";( forse serviva un secolo fa tempo al quale si é fermata questa città;) ma servono persone con gli attributi che sappiano intessere rapporti con persone che contano e sopratutto intercettare finanziamenti per la città. niente di tutto questo é stato fatto, anzi ricordo che una sola volta ando a Roma per cercare l'allora ministro delle infrastrutture del rio che nemmeno lo incontrò...( però che brava persona...)

    • quindi per lei essere un buon sindaco non significa avere tra i propri requisiti l'onestà. Quindi pazienza se è un criminale un sindaco, l'importante è che sia un BUON SINDACO. Vedete? Con questa mentalità dove vogliamo andare? ma dove? Se non si ha un filo di cultura della legalità. E' proprio questa città ad avere nel dna una mentalità corrotta c'è poco da fare. Se le persone che vogliono ONESTA' come requisito fondamentale a ricoprire una carica pubblica sono ferme a 100 anni fa, viva il medioevo. MA questo insegna ai suoi figli? Che dopotutto non è tanto necessari essere delle brave persone per lavorare bene e che lo si può fare anche essendo disonesti? MA complimenti vivissimi. Vedo che lei dai tempi di Craxi non si è spostato una virgola, forse è lei ad essere fermo tristemente a 100 anni fa.

  • L'altalena dei soliti noti!

  • Forza sindaco Salvemini Lecce è per la legalita, è dalla tua parte!!

  • Avete visto "L'ora legale" con Ficarra e Picone? Beh Lecce é uguale ma amaramente reale, sigh..

  • Forza Carlo, si riparte da zero! Si ricomincia! Non mollare! Possiamo cambiarla davvero questa citta

  • Paolo Perrone ancora in politica.indagato e non si sa il fine...

  • Vorrei domandare ai vecchi Amministratori, pronti ad andare dal Notaio, questa volta con quale partito o lista civica si presenteranno alle prossime elezioni pur di continuare a non fare quello che hanno fatto in questi 10 anni ?

  • Stefano la tua risata riservala per il cons. Alla blues Brother . Ogni frutto è di stagione , pericciu

  • Questa è una città che merita Perrone e la sua giunta, perchè Lecce ha nella bandiera "LA LUPA" ed è tutto dire. Basti pensare poi che in Italia si parli di Macro Regioni, e noi poveretti crediamo alle favole della Regione Salento, tutto questo conferma che siamo contenti di essere rubati.

  • Io sono contro Pinocchio e la banda Bassotti ( tutti loro hanno avuto a che fare con la giustizia e il peggio è che hanno ancora la faccia tosta di presentarsi e di sentirsi salvatori della Patria. ANE SCIATI), ma obbiettivamente Salvemini cosa ha fatto in un anno e mezzo di amministrazione comunale? Ha solo aumentato la TARI, multato per i grattini nei giorni festivi di Natale (1200 sanzioni in 4 giorni), notificato cartelle con pagamento retroattivo di 5 anni dei passi carrabili, dato la possibilità di martoriare le condizioni del manto stradale cittadino per la fibra ottica. Non ha mai fatto eseguire accertamenti su gli evasori della TARI, facendo distribuire bidoncini anche a chi non paga la tassa e tanto altro ancora. Ma allora cosa si rimpiange di questa amministrazione?

    • certo è difficile far compendere a gente come lei le differenze fondamentali; chi cerca di @#?*%$care una cultura, di far rispettare le regole e di proiettarsi verso la civiltà, non viene capito dalla massa. Ma il problema in questo caso è la massa (non mi viene al momento altra locuzione) in cui anche lei s'identifica, non tanto il sindaco, ex, di turno (che spero stravinca).

    • l'onestà?

    • la fibra ottica è un infrastruttura futuristica nel 2019 è impensabile non avere connessioni a fibra in scuole, uffici, uffici comunali. Significa lavorare meglio significa sbrigare il lavoro nella metà del tempo. Ma chi vive nella preistoria questo non lo può comprendere. Manco Milano è cablata tutta fibra, quello che dite è ignoranza e arretratezza pura. Se misura quello che ha fatto un Sindaco nella misura in cui le fa pagare le tasse (che ricordo è un dovere) stiamo messi male, anzi stiamo messi come stavamo messi prima nell'ignoranza leccese . Le tasse si pagano, si adeguano e la misura in cui si valuta un Sindaco non è certo quanto le fa risparmiare. Si faccia un giro a Lecce. Inoltre ALMENO lui non si è avvantaggiato di 10 anni di voti truccati grazie alle case popolari e grazie ad una giunta corrotta che è tutta sui tavoli dei tribunali. Questa mentalità avete, e questo vi meritate fintanto che la gente avrà questo schifo di mentalità giunte corrotte è quel che si merita.

      • Ben vengano il progresso e le infrastrutture ma non in questa maniera scellerata! Hanno tagliato Lecce da nord a sud, est ed ovest! In alcuni punti son dovuti sono ripassati più volte perché avevano sbagliato il posizionamento. Hanno coperto le tracce in maniera approssimativa e alle prime piogge il materiale posato si è sgretolato! Hanno lasciato uscire dai marciapiedi metri di guaina trasparente penzolante della quale non si sa che ne faranno. Già le strade di Lecce facevano schifo ed ora la situazione è peggiorata!!! Ribadisco, va bene il progresso ma ci voleva qualcuno che sorvegliasse le ditte e che imponesse il lavoro eseguito a regola d'arte!

        • lei non sa di cosa parla, ma nemmeno lontanamente. Inoltre la fibra è gestita dall' ENEL che non è certo una partecipata, ed essa si è incaricata degli scavi, non certo il sindaco e la giunta, metta un termometro l'influenza le sta facendo strani scherzi.

        • La guaina verrà usata per spararci dentro la fibra che, quando verrà aperta la vendibilità, arriverà fino a dentro casa. Il metodo usato da open fiber è il modo standard di posare la fibra ottica, dato che non tutti i cavidotti pre-esistenti sono utilizzabili perché già pieni. Inoltre dubito fortemente che abbiano sbagliato il piazzamento dei nuovi cavidotti, verranno tutti utilizzati e il fatto che tornino più volte sulla stessa strada non vuol dire nulla, perché è normale, succede in tutte le altre città cablate da OF. La sistemazione delle strade richiede tempo: la malta rossa è temporanea e vengono lasciati passare almeno 30gg prima di riasfaltare apposta per farla stabilizzare e prevenire cedimenti. Sono sicuro però che sia fatta a legge e per ora non ho notato alcun cedimento per le strade riasfaltate su cui passo. Quindi il lavoro è eseguito a regola d’arte e di legge.

  • Tutti coloro che stanno gioendo delle dimissioni del SIGNOR Carlo Salvemini avrebbero meritato 18 mesi di Commissariamento...poi sai che ridere

  • Io continuo a rimanere dalla parte di Salvemini. #iostosempreconSalvemini

  • ed ora torniamo a Perrone...ed allo schifo di prima, non meritiamo altro

    • non si torna a nulla se non lo si vota. Lei cominci a non votare certa gente, e cedrà che non prende potere.

  • Finalmente questa nullità va a casa. Non ci posso credere. Dove è passato ha distrutto. Go home!

    • Antò tieni ragione!! Pare che, proprio in queste ultime settimane sia stato visto passare dalle parti dell'Indonesia. A istu cce casinu ca ha cumbenatu? Ddeveru ddeveru...

      • bravo bravo scherza su sciagure che gentaglia che siete.

  • Se Salvemini, come mi auguro, si ripresentasse alle elezioni di primavera non avro alcuna esitazione! Credi che abbia dimostrato con i fatti di essere la persona giusta per governare la nostra città! Sono convinto che questa volta diventerebbe sindaco al primo turno!

  • Ma almeno cambia il tuo look. Neanche i ragazzi si vestono in siffatto modo.

    • ..siffatto modo.. hahahaha ma da dove vieni? Viaggetto nel tempo?

  • Consigliere sempre in nero : ma mi faccia il piacere !!! Come diceva il grande Totò. La lecce per bene e lavoratrice ricorda .

  • tranquilli, non cantate vittoria. Andate pure a cena ma sappiate che a maggio la lecce pulita e legale voterà compatta Salvemini

    • Alle scorse elezioni la "lecce pulita e legale" aveva votato per Giliberti... Poi con gli inciuci sappiamo che è successo....

      • Ciccio ovviamente sei libero di non rispondere. Ma quanti anni hai? Anche approssimativamente..

        • Abbastanza!

    • Ahahaha...il bello è che ne siete convinti..ahahah...le"comiche"..ahaha

  • quel consigliere coi capelli dal colore indefinibile e sempre con lo stesso abito non ha perso tempo per festeggiare, basta andare sul suo profilo social. che stile, che gran signore. vedremo adesso cosa farà la sua politica, ma soprattutto quale sarà il suo ruolo. povero illuso, nulla eri e nulla rimarrai.

  • Lecce ha perso il treno... della legalità..........adesso si che la banda Perrone può fare la famosa cena x festeggiare....nn dimenticare di invitare anche monosi.....una parte di Lecce merita di essere governata da questa gente......ecco il motivo x cui la lupie nn doveva fallire ,saranno tutti voti x il centro destra.....capisci a Meee.in bocca al lupo Lecce

  • Semplicemente....un signore..... Leccesi vi meritate il peggio. Mi viene di andare via da questa città........

    • Ciaoneeeee

  • Giorgio .Lupo di Toscana. Con tante città ben amministrate che ho avuto l'onore di conoscere nel mio girovagare in ITALIA e in EUROPA (Per motivi di lavoro)proprio a LECCE dovevo finire? Sono imperdonabile

  • Adolfo , i leccesi per bene ,la maggioranza,sono con Salvemini

    • Io sono per bene... Ma non voglio e non lo volevo questo sindaco e soprattutto questa giunta!!!!

    • Leccesi per bene?Ahahahaha ...bella figura che avete fatto voi di sinistra.Questo sig,EX sindaco non è in neanche grado di mettere insieme quattro parole insieme.A casa giovincelli e..muti!!

      • la figura l'ha fatta chi è sui tavoli dei tribunali per reati di scambio voto, case popolari, e sesso. QUESTA una persona per bene definisce figura e illegalità, dal suo matro di giudizio invece si capiscono molte cose.

      • Insieme quattro parole insieme meglio di no!!!! hihihi

      • Che giunta di criminali. Mi sembra giusto rivolere campioni di trasparenza del calibro di Monosi e Pasqualini!

        • Muti. Tacere.Silenzio

    • Speriamo sia così

  • Cdx dimettersi se avete coraggio e onore , ma dubito. Ne parleremo a maggio, tutti ancora più coesi per Salvemini.

  • Maggio arriva presto. I leccesi aspettano con ansia i Perrone e la banda Bassotti.Una citta' che da Oronzo Massari e' stata ben governata dalla destra leccese merita Perrone e la banda bassotti. Forza leccesi alle urne . La vostra anima democristiana e destrorza finalmente avra' pace e vivrete felici e contenti.

  • Premessa:cambiate nome a LeccePrima,per evitare confusioni con quel movimento che suona,più o meno,le stesse note.Ciò detto,riconsegniamo le chiavi della Città ai soli titolati a possederle,al netto di scorribande elettorali senza costrutto,senza futuro e senza i consueti rituali della ricerca del consenso che hanno caratterizzato il ventennio appena trascorso.Aridatece subito il Marti e il Martini,il Pasqualini con il Monosi,ilPerrone e compagnia cantando.Sindaco ha da essere il Finamore,robusta tempra di politico lungimirante e iconico.Aspettiamo che la Magistratura si pronunci al più presto sull'insussistenza dei reati ascritti a quei "bravi Ragazzi"(The good fellow),e gli riconceda la veerginità morale e politica che l'elettorato leccese è pronto a riconoscerli.

Commenti meno recenti

Notizie di oggi

  • Nardò

    Esplode il distributore di bibite: operaio 23enne in prognosi riservata

  • Attualità

    Parla il giovane autore del “controselfie” con Salvini: “Spero in un effetto virale”

  • Politica

    Vita nuova per i pendolari salentini: in arrivo i treni moderni e veloci di Fse

  • Attualità

    Classifica dei Comuni virtuosi ed efficienti: Lecce ancora in zona retrocessione

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Fuori strada di notte con la Mercedes, viene ritrovato morto all'alba

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • In tre lo accerchiano sotto casa, commerciante pestato e rapinato

Torna su
LeccePrima è in caricamento