Di Maio dà forfait per impegni, al dibattito Cgil una sedia resta vuota

Il vice premier era atteso a Lecce per un confronto con Landini e Boccia. Nei giorni scorsi indiscrezioni per il timore di contestazioni No Tap

Di Maio e il consigliere del M5S a Lecce, Fabio Valente

LECCE - Il leader del M5S, vice premieri e ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, non parteciperà al dibattito previsto oggi, in prima serata, nell'ambito delle Giornate del Lavoro, in corso a Lecce. L'esponente del governo era atteso per un confronto con Maurizio Landini, segretario confederale del sindacato, e con Vincenzo Boccia di Confindustria.

Impegni istituzionali sopravvenuti alla base del forfait, ma già da alcuni giorni circolavano indiscrezioni in questo senso per i timori di una contestazione per la questione del gasdotto Tap. "Non so se è un'assenza strategica o no. Mi limito a osservare che ha avuto altri impegni, capisco che può succedere. Non mi pare che questo sia il punto perché dai problemi non si sfugge, i problemi rimangono" ha detto Landini secondo quanto raccolto dall'agenzia Ansa.

Il tema del gasdotto agita i sonni del governo perché la linea del M5S è sempre stata fieramente contraria. La Lega, alleato di governo, è però propensa al via libera, come le dichiarazioni di Salvini hanno più volta lasciato intendere. Il presidente del Consiglio, Conte, qualche tempo addietro ha incontrato il sindaco di Melendugno, Marco Potì, garantendo l'analisi di tutto il fascicolo sul gasdotto affidata ai tecnici.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (11)

  • leccesi scaduti che se la prendono col M5S anziché prendersela col pd che ha voluto la TAP

  • ma questi sindaci non anno niente da fare? che pensano meglio a far raccogliere la spazzatura e farla differenziata.(povera Italia).

  • La seduta è cominciata ieri e si è protratta sino ad oggi... Vabbè dai anche Radio ventotto è indietro e dice fesserie...

  • Vedo con dispiacere che la verità viene distorta,come spesso accade, per ragioni di bandiera. Tutto il governo italiano dalla giornata di ieri, stanotte fino alle 6.00 e, con ripresa alle ore 8.00 è stato impegnato nella votazione del decreto "mille proroghe" ecco perché umanamente non era possibile essere presenti al convegno Leccese. L'ubiquita' non è di questo mondo!

    • ha ragione Pompilio e considera che dimaio non ha fatto alcun intervento http://www.camera.it/leg18/410?idSeduta=0044&tipo=stenografico altri 6 deputati erano assenti per motivi istituzionali..perché ogni tanto non avete anche voi la FORZA e il CORAGGIO di criticare i 5 stelle e i leghisti..sembra che siano perfetti che non possano sbagliare o contraddirsi ..li adorate come se fossero dei santi ma sono uomini anche loro..è leggittimo dopo anni in cui Lezzi &C sono andati sbandierando le bandiere NO TAP e No TAV oggi che salvini dice che bisogna farle i 5 stelle siano in difficoltà e preferiscano eludere possibili contestazioni..dobbiamo usare TUTTI la nostra testa con senso critico..

    • Ma quale mille proroghe!? Il bibitaro è scappato dalla contestazione notappara che lo attendeva. E sai dov'era oggi? Al matrimonio di una sua amica, in Campania! Per oggi l'ha scampata, ma i no TAP se la sono segnata e andranno a cercarlo sotto casa, dopo essere passati dalla Lezzi. Di Battista, invece, lo attenderanno all'aeroporto, quando tornerà dal Guatemala, dove si è rifugiato allorquando ha intravisto la tempesta all'orizzonte...

        • Neanche l'evidenza scalfisce un penta coso. Sempre avanti anche se sbatte la faccia contro.un muro

    • Sei tu che distorci la realtà: il milleproroghe è stato approvato ieri. Oggi è un altro giorno per cui se avesse voluto poteva venire...

  • Giggino 'o webmaster è perfetto per enfatizzare e "valorizzare" i rancori sociali, ma si ferma li. Oltre a seguire pedissequamente le direttive della Casaleggio Associati non sa andare oltre. Di maio, Lezzi, il Dibba nazionale & Co. sono solo degli attori che con pathos attuano le direttive della Casaleggio. Non sono in grado di sviluppare ed articolare un pensiero originale, personale. No, si limitano a diffondere con la solita aria di "cittadini indignati" comunicati della casaleggio. i No Tap ora si sentono traditi. Bene. Benissimo. Incominciassero a votare con la testa, e non solo con... la pancia.

  • solite ridicolaggini... a bari sono andati sia di maio che l'altro fenomeno...a Lecce si inventano scuse perchè non hanno il coraggio di venire...pavidi!eh ma ce ne ricorderemo al momento opportuno...così come ci ricorderemo della presa in giro sulla tap...

Notizie di oggi

  • Attualità

    Gasdotto Tap, esclusa la normativa Seveso. Ma lo studio sugli impatti è carente

  • Cronaca

    Presunti illeciti nel rinnovo dei vertici Bcc, la Procura ricusa il giudice

  • settimana

    Lush Prize 2018, premiato ricercatore salentino per l'apporto allo studio sulla Sla

  • Salute

    "Week surgery nell'ospedale di Galatina? No grazie". Il ricorso nelle mani dei giudici

I più letti della settimana

  • Tragico scontro a Porto Cesareo: una donna muore davanti agli occhi della madre

  • Tromba d'aria su centro e basso Salento, rischia anche di deragliare un treno

  • Tragedia in ospedale: un uomo si toglie la vita lanciandosi dal quarto piano

  • Piratavano il segnale della pay tv, quindici indagati. Eseguite perquisizioni

  • Rapina armata nel supermercato: in manette un 27enne, sospetti sul complice

  • In viaggio, ma scompare nel nulla: il 35enne è stato arrestato

Torna su
LeccePrima è in caricamento