Allerta Coronavirus: mascherine e gel mani a ruba anche nel Salento

Da Gallipoli a Copertino fino a Lecce, i due prodotti sono oramai quasi introvabili. "Molti li richiedono anche per i figli e i parenti che studiano e lavorano nel Nord del Paese", spiega un farmacista

LECCE - “Mascherine esaurite”: il cartello campeggia in una farmacia di Gallipoli ma in tutto il Salento, da Lecce a Copertino, l'accessorio che potrebbe garantire una certa protezione dai virus è introvabile.

Lo stesso dicasi per il gel igienizzante per le mani che è andato letteralmente a ruba, al punto da scatenare gli istinti dei soliti avvoltoi che sono arrivati a moltiplicare in modo esponenziale il prezzo originario del prodotto. Da 3 a 22 euro per una confezione: la speculazione, neanche tanto rara, ha fatto scattare le denunce del Codacons e di altre associazioni dei consumatori in tutta Italia.

Visto in quest'ottica, il coronavirus che ha fatto scattare l'allarme per il contagio (con relativi provvedimenti di Comuni e ministero della Salute) nel Nord del Paese, sta seminando il panico anche in regioni.Reazioni forse esagerate considerato che al momento, in Puglia, non si registrano casi di infezione da Covid-19.

Va bene l'igiene, ottima l'azione di prevenzione, seguendo le indicazioni già diffuse dagli enti preposti e i consigli degli esperti. Ma il panico è giustificato?Le crisi di nervi stanno attraversando in queste ore anche il Salento, ma la corsa a proteggersi dal virus potrebbe rischiare di sfociare in una vera e propria fobia.

“Le mascherine sono introvabili già da qualche settimana – spiega un farmacista di Copertino – e anche questa mattina all'apertura del punto vendita abbiamo ricevuto telefonate e registrato un vero boom di richieste. Si è sparsa la voce, ormai, che i due prodotti sono esauriti e forse anche questo spinge le persone a cercarli”.

Gli acquirenti, spiega lui, coprono tutte le fasce d'età, senza distinzione di sesso. Non sono solo le persone anziane o con patologie croniche, dunque, a volersi difendere: “Spesso si rivolgono a noi genitori che hanno figli che studiano nel Nord d'Italia o parenti che vivono fuori. Noi tranquillizziamo chiunque venga, senza banalizzare la situazione, ricordando che al momento non si registra nessun caso in Puglia e che le autorità stanno cercando di circoscrivere la zona del contagio”, conclude il farmacista.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Salvato in extremis dal suicidio, in mano un biglietto d'addio incompiuto

  • Estorsione ai bar e riciclaggio: oltre all'ex senatore, in manette militare salentino

  • Fra serra e casa una piccola fabbrica della marijuana: arrestato

  • Spaccio di stupefacenti, armi e rapine, in 23 davanti al giudice

  • Il maltempo concede il bis: sferzata di grandine e pioggia sul Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento