Chiusura del Csm di Galatina: "Adesso serve una soluzione immediata"

Sospensione immediata ma temporanea; intanto sono garantite le urgenze e le visite a domicilio. Insorge il consigliere d'opposizione: "Il Santa Caterina Novella ha dei locali vuoti"

In foto: il cartello posto all'ingresso del Csm

Galatina - Un cartello campeggia, dal 12 ottobre all'ingresso del Centro di salute mentale di Galatina: “Chiusura immediata e temporanea, fino a nuova disposizione”.

I pazienti che si sono recati nella struttura del vecchio ospedale cittadino per usufruire del servizio sono rimasti spiazzati, ma a loro disposizione rimangono due numeri telefonici utili a ottenere ulteriori informazioni.

Dal centralino fanno sapere che il servizio è stato sospeso, in attesa di trovare un'altra soluzione, presumibilmente su Galatina, ma che le urgenze e le prestazioni domiciliari sul territorio sono garantite.

La notizia è trapelata su segnalazione del consigliere comunale d'opposizione, Giampiero De Pascalis, che ha raccontato di essersi recato personalmente nella sede del Csm, in via Siciliani, di aver allertato i carabinieri e di aver atteso un paio d'ore per capire come s'intendesse risolvere il problema, senza venirne a capo.

“Il problema è sorto qualche giorno fa quando i vigili del fuoco hanno fatto un sopralluogo a seguito di una segnalazione di presunte irregolarità nei locali al piano terra (il Csm si trova al 1° piano) occupati dal servizio di Igiene pubblica della Asl di Lecce. A seguito dell’intervento dei vigili del fuoco la direzione generale ha disposto la sospensione dell’attività”, ha dichiarato De Pascalis.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il consigliere si è chiesto perché “i dirigenti non si siano preoccupati di trovare una soluzione immediata dal momento che l'ospedale Santa Caterina Novella dispone di molti spazi liberi. E mi chiedo di chi sia la responsabilità di tutto il disagio arrecato a chi è in cura presso il Csm di Galatina”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Rientrano dal Brasile nel Salento: madre, padre e figlia positivi al Covid

  • Militari in spiaggia: sequestro in un lido, denunciato imprenditore

  • Svolta nel caso Mauro Romano: identificato un uomo, sospetto sequestratore

  • Giorgia e il fidanzato Emanuel Lo: vacanze salentine d’amore

  • Molesta la barista e fugge, ma dopo un’ora ritorna e lo riconoscono

Torna su
LeccePrima è in caricamento