Ospedale di Galatina, nuovi posti letto con il potenziamento del “Week Surgery"

L’interlocuzione tra l’amministrazione comunale, la Asl e la Regione pone le basi per un rilancio del Santa Caterina Novella. Il sindaco Amante: “Accantonato il rischio dismissione"

GALATINA - Per il presidio ospedaliero Santa Caterina Novella di Galatina arriva un ulteriore passo in avanti nell’ambito di una più equa distribuzione dei servizi per garantire l’assistenza e innalzare il livello di una struttura che il piano di riordino sanitario ha ridimensionato ad ospedale di base. Ma la caparbia azione promossa dall’amministrazione comunale nei confronti della Asl e della Regione, sembra ora dare i suoi frutti. L’ultima  decisione di provvedere al potenziando dell’attività del servizio offerto dal “Week Surgery” consentirà in fatti di riattivare i posti letto sia per Chirurgia generale che per Ortopedia e, in quest’ottica, è previsto anche un reparto di “Riabilitazione” a supporto. 

Il tutto, unito alle precedenti  conquiste in termini di servizi e riattivazione di reparti e ambulatori,  porterà ora il numero complessivo di posti letto a circa 150, oltre il doppio di quanto previsto per un ospedale di base. “Immediata e continua, sin dall’insediamento della mia amministrazione, è stata l’interlocuzione con gli organi regionali, nell’intento di dimostrare che le potenzialità dell’ospedale di Galatina potevano e dovevano essere utilizzate nel quadro della nuova offerta sanitaria che si andava disegnando” spiega il sindaco Marcello Amante, “oggi si va delineando una visione per il Santa Caterina Novella che, se pur riteniamo necessiti di ulteriori aggiustamenti, sostanzialmente accantona il rischio di dismissione conquistando uno spazio, assegnando mission chiare, ben definite ed integrate nel sistema generale. Per questo abbiamo scelto non lo scontro ma il confronto costruttivo con la Regione” conclude il primo cittadino, “consapevoli che la sanità, a Galatina come in tutta la Puglia, va riorganizzata con una visione di lungo respiro”.  

Attualmente il Santa Caterina Novella di Galatina  presenta una base di reparti che comprende: medicina, nefrologia, malattie infettive, psichiatria, pneumologia e cardiologia con posti dedicati in medicina e lungodegenza. Mantiene la presenza di un punto nascita per i quali da sempre tutte le comunità interessate alla chiusura si sono battute, talvolta senza fortuna. E ancora attivo un polo chirurgico per patologie a bassa complessità e riabilitazione funzionale chirurgica con interventi in week surgery e day service per ginecologia, chirurgia generale, ortopedia, oculistica e otorino per il bacino di utenza del distretto di Lecce, Galatina e Martano. E’ il secondo polo Asl Lecce per la riabilitazione ortopedica, neurologica, respiratoria oltre ad avere una lungodegenza riabilitativa dove poter trasferire anziani già trattati chirurgicamente o dopo un ictus. E con l’ausilio di un poliambulatorio poli specialistico medico chirurgico con diagnostica radiologica ed endoscopica avanzata.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

Torna su
LeccePrima è in caricamento