Poliambulatorio di Martano, lavori al rallentatore: M5S chiede conto a Emiliano

Laricchia e Galante hanno firmato depositato un’interrogazione urgente: ritardi e interruzioni vanno avanti dal 2010. Chiedono risposte anche sull'installazione della risonanza magnetica

Foto di repertorio: Michele Emiliano

LECCE - Che ne è stato dei lavori di ampliamento del Poliambulatorio di Martano? Questa è la domanda posta dai consiglieri regionali M5S Antonella Laricchia e Marco Galante all'assessore alla Sanità, oltre che governatore della Puglia, Michele Emiliano.

I due hanno depositato un’interrogazione urgente, evidenziando i ritardi e le interruzioni che i lavori di potenziamento della struttura avrebbero subito dal 2010 ad oggi.

Il progetto, che nel 2012 è stato affidato dalla Asl all’Ati composta da Edilmat srl ed Electra srl, per un totale di oltre 3 miliardi di euro, prevedeva la realizzazione di nuovi servizi tra cui il reparto di radiologia, risonanza magnetica, farmacia, servizi ambulatoriali, uffici, sale riunioni, consultorio, guardia medica, archivio commissione invalidi civili, consultorio, Sert e 118.

Ad oggi - spiegano i consiglieri - non risulta installata la risonanza magnetica articolare, acquistata con fondi propri della Asl, poiché solo di recente sono stati appaltati i lavori propedeutici alla sua installazione. Da notizie di stampa, poi, sembrerebbe che non sia ancora stato eseguito il collaudo finale dell’opera, finalizzato ad attestare che i lavori siano stati eseguiti a regola d'arte”.

Nell’interrogazione si chiedono notizie sull’agibilità della struttura e se risultino attivi tutti i servizi previsti dal progetto ammesso a finanziamento e si interroga il presidente e assessore alla Sanità sull’ammontare dei costi esatti del progetto per come descritto nella relazione del 2011.

I due esponenti M5S chiedono inoltre certezze sui tempi previsti per l’installazione ed il successivo funzionamento della risonanza magnetica.

Ricordiamo anche che nel marzo del 2018 - incalzano i consiglieri - la Commissione per la legalità e la trasparenza dei contratti pubblici della Asl di Lecce veniva smantellata, fatto di cui abbiamo chiesto conto sempre a Emiliano mesi fa quando chiedevamo anche la relazione finale della commissione stessa. Risposte che, come spesso accade, non sono mai arrivate.  Non appena il governatore avrà un minuto per la Puglia, potrà certamente accertarsi di quanto sta accadendo e individuare le responsabilità per il ritardo nell’esecuzione dei lavori. Nel frattempo purtroppo i cittadini della zona continueranno ad aspettare”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Mercatone Uno, fallisce la società. Dramma occupazionale per 123 famiglie

  • Cronaca

    Pestato e ferito da un colpo d'arma, preso il complice del violento raid

  • Incidenti stradali

    Collisione con handbike, disabile ferito e autista positivo alla cannabis

  • Cronaca

    Morte in carcere, prime conferme sul suicidio. Resta il nodo dei farmaci

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Fuori strada di notte con la Mercedes, viene ritrovato morto all'alba

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: indagati padre e zio

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Suicida in cella d'isolamento, la madre denuncia: "Mio figlio doveva prendere farmaci"

Torna su
LeccePrima è in caricamento