Fumata nera al secondo turno: l'Università non ha ancora un rettore

Pollice e Campiti confermano il primo e il secondo posto. Si tornerà al voto il 12 luglio. Il docente di Analisi matematica è il più suffragato dagli studenti

In foto: le votazioni ad Ecotekne

LECCE - Nessuno dei quattro candidati alla carica di rettore di UniSalento ha raggiunto la maggioranza assoluta dei voti. Così, per la seconda volta, non è stato raggiunto il quorum fissato al 455,309 e il voto ponderato non è bastato a nominare la più alta carica dell'ateneo.

La comunità accademica tornerà quindi ad esprimere la propria preferenza nella terza tornata, fissata venerdì 12 luglio, sempre dalle 10 alle 17 nel complesso Ecotekne.

La sfida, com'era accaduto già lunedì, è sempre a due: tra Fabio Pollice è primo con una votazione di 367,807; segue, seppur a distanza di una manciata di voti, Michele Campiti con 331,068.

I due docenti, uno di Geografia economica, l'altro di Analisi matematica, riconfermano la stessa posizione sul podio conquistata durante il primo turno. E il ballottaggio del 15 luglio, qualora si rendesse necessario, facilmente vedrebbe fronteggiarsi i due in un testa a testa serrato.

Il terzo classificato del 10 luglio è Giuseppe Grassi, docente di Elettrotecnica, con 23,176 voti ponderati, seguito dal collega di Fisiologia vegetale, Luigi De Bellis che ha totalizzato 5,278 voti. Gli ultimi due, rispetto al primo turno, si sono ridotti a quote di mera testimonianza, a dimostrazione del loro ritiro di fatto dalla competizione, come preannunciato già martedì sera.

Il totale dei voti espressi è stato di 1.085; 4 le schede nulle e 8 quelle bianche. Ha votato il 79,60 percento degli aventi diritto, e in particolare: 161 studenti pari al 76,67 percento sui 210 nomi presenti negli elenchi aggiornati dell'elettorato attivo; 422 componenti del personale tecnico-amministrativo e dei collaboratori ed esperti linguistici, pari al 77,29 percento, su un totale di 546 iscritti; 502  docenti e ricercatori, pari a 82,70 percento su un totale di 607.

Interessante è anche l'analisi del voto di ciascun professore, scorporata a seconda della fascia dei votanti. Campiti è stato scelto da 204 docenti, il voto ponderato degli amministrativi è stato pari a 47,538 e quello degli studenti a 79,530.

Il primo classificato, Pollice ha ottenuto 274 dai colleghi, 58,380 voti ponderati dai Pta e 35,427 dagli studenti che hanno quindi preferito nettamente Campiti che ha doppiato i voti ottenuti dal primo classificato. Viceversa, i docenti hanno preferito Pollice all'avversario, esprimendo 70 preferenze in più. Per l'elezione del prossimo rettore che succederà a Vincenzo Zara, nel sessennio accademico 2019-2015, bisognerà tribolare ancora un po'.

Potrebbe interessarti

  • Un traguardo dopo l'altro: Lele dei Negramaro pronto alla 9 chilometri

  • Morso del ragno violino: sintomi, rimedi e cure

  • Uova: quante ne possiamo mangiare e come cucinarle

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • Automobile si ribalta fuori strada, muore giovane madre di 33 anni

  • Vino adulterato: undici arresti e quattro aziende sequestrate dal Nas

  • Torna il maltempo, allerta arancione: forti temporali attesi a partire da ovest

  • Violento nubifragio sferza il Salento. Strade allagate, centri in tilt

  • Frontale al rientro dal mare, donna di 38 anni grave in Rianimazione

  • Incendio nel parco di Punta Pizzo. Giallo sul ritrovamento di un cadavere

Torna su
LeccePrima è in caricamento