Rapina armata nel supermercato: in manette un 27enne, sospetti sul complice

Un uomo di Monteroni di Lecce ritenuto il presunto responsabile del colpo nel market “Mello”. Si indaga su un secondo individuo

Foto di repertorio.

LECCE  - Finisce in manette il presunto autore della rapina messa a segno nel pomeriggio di sabato, ai danni di un supermercato di Monteroni di Lecce. Si vaglia la posizione di un secondo individuo, che potrebbe essere il complice. Poco dopo l'episodio, già in serata, gli agenti della squadra mobile di Lecce hanno infatti fermato Mirko Maiorano, un 27enne di Monteroni di Lecce, già noto alle forze dell’ordine e alle cronache locali per numerose vicende accadute in passato.

L’uomo, acciuffato dai poliziotti e ora difeso dall’avvocato Francesco Cazzato del Foro di Lecce, è stato individuato grazie a dei riscontri investigativi, tra i quali la visione di alcuni filmati e la comparazione delle versioni fornite dai testimoni del colpo, perpetrato intorno alle 18, ai danni del market “Mello  in via Alcide De Gasperi, da parte di due individui, di cui uno armato di fucile.

I responsabili sono stati ricercati, immediatamente, da carabinieri e polizia i quali hanno allestto posti di blocco in tutta la zona. Al termine di una prima fase investigativa, Maiorano è stato ritenuto coinvolto nell’episodio e tratto in arresto: in nottata, al termine di un interrogatorio negli uffici della questura,  è stato poi trasferito presso il carcere di Borgo San Nicola, nel capoluogo salentino. Gli inquirenti stanno valutando la posizione di un secondo individuo, sul quale gravano diversi indizi e che potrebbe essere denunciato nel corso delle prossime ore, al termine delle indagini condotte dal vicequestore Alessandro Albini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sete post-pizza? Ecco il perché e come ovviare al problema

  • Paura in pieno giorno: tre esplosioni in pochi secondi. Sventrata una casa, fermato proprietario

  • Sfida a 200 all'ora: banda di ladri inseguita per oltre 70 chilometri

  • Doppio blitz, armi nascoste e stupefacenti a chili: scattano le manette

  • “Salvato il soldato Paolo”, carabinieri salentini in prima linea nel trasferimento del generale

  • Scoppia una rissa, un 25enne ferito al setto nasale per aver chiamato la polizia

Torna su
LeccePrima è in caricamento