Schizzi di olio bollente su una bambina di appena due anni: ricoverata con ustioni

L’incidente domestico prima di cena, in un’abitazione di Squinzano. Accompagnata d’urgenza al “Perrino” di Brindisi

L'ospedale "Antonio Perrino" di Brindisi.

SQUINZANO – Schizzi di olio bollente sul corpo di una bimba di appena due anni: disperata corsa verso l’ospedale “Antonio Perrino” di Brindisi per la piccola. Il grave incidente domestico intorno alle 19,30 di oggi, a Squinzano, dove la bimba si trovava in compagnia della madre.

Per cause accidentali, la pentola contenente dell’olio si è rovesciata in parte, colpendo il corpo della bambina. Immediati i soccorsi da parte dei famigliari e poi il trasporto d’urgenza in direzione del pronto soccorso dell’ospedale brindisino, dove la piccola è stata affidata ai medici a causa delle gravi ustioni riportate. Si trova al momento ricoverata nel reparto di Pediatria, dove è tenuta sotto costante osservazione da parte del personale ospedaliero.

Le condizioni non sarebbero particolarmente gravi: gli schizzi di olio hanno infatti raggiunto la bimba sul fianco, bruciandole parte del braccio e della mano. Ma data l’età delicata, i medici agiranno con estrema prudenza.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Una pronta guarigione alla piccola.

Notizie di oggi

  • settimana

    Truffe ad Inps anche coi bonus "Renzi": indagati due professionisti

  • Nardò

    Un incendio nel cuore della notte: le fiamme colpiscono l’ennesima auto

  • Attualità

    Plastica, pesticidi e antenne: le lotte future spiegate da un europarlamentare

  • Cronaca

    Abusi sulla figlia di otto anni: condannato a sette anni e mezzo il padre

I più letti della settimana

  • L’autopsia sulla giovane mamma: fatale una rara forma di embolia

  • Va a prendere il figlio maggiore e scopre che l'altro è chiuso nello scuolabus

  • Truffe ad Inps anche coi bonus "Renzi": indagati due professionisti

  • Strada 275, colpo di sonno e finisce contro un furgone: in tre in ospedale

  • “Appena esco ci ritorno”. Ladro mantiene la promessa, di nuovo arrestato

  • In carcere da mesi per un sequestro di persona, colpo di scena: “Non era lui”

Torna su
LeccePrima è in caricamento