Emergenza furti di armi: sei colpi dall'Immacolata, in due ritrovato il bottino

Nell’arco di una ventina di giorni sono tanti gli episodi denunciati a Surbo, Parabita, Melendugno, Galatina, Salve e Presicce. In questi ultimi casi, rinvenuti i fucili

I tre fucili rubati a Presicce, trovati a Brindisi.

PRESICCE – Le abitazioni di cacciatori salentini e sedi della polizia locale come un miraggio: un’invitante occasione di approvvigionamento di armi per bande di malviventi. Dopo gli episodi recenti di Surbo e poi Salve - il primo colpo riuscito, il secondo concluso quanto meno senza portare via le pistole - i ladri ci riprovano. Negli ultimi giorni sono infatti almeno cinque i colpi che hanno fruttato armi nelle ultime ore: dopo Surbo, a Galatina lo scorso 12 dicembre, Parabita e a Melendugno. Tutti a partire dall'Immacolata, questi ultimi due messi a segno tra giovedì e venerdì scorso. E ai quali se ne sono aggiunti altettanti, a Presicce e a Salve, in cui però il bottino è stato rinvenuto.

In tutti gli appartamenti svaligiati, dopo effrazioni e danneggiamenti, i ladri si sono impossessati di armi custodite legalmente in appositi armadietti metallic o cassafortii. Di questi colpi, sui quali i carabinieri del comando provinciale di Lecce stanno indagando a tutto spiano, non si ha al momento traccia della preziosa (e pericolosa) refurtiva. In due casi, come accennato, i fucili sono stati trovati. Il primo dei due furti domenica scorsa, a Presicce. I ladri hanno raggiunto la casa di un docente in pensione, in via Friuli, per perpetrare il colpo: all’interno, vi erano tre fucili. Dopo aver manomesso la serratura della porta di ingresso e approfittando dell’assenza di videocamere e di quella dei proprietari di casa, hanno agito indisturbati.

Il forziere è però “sbucato” nel Brindisino nella giornata giovedì, sul litorale in contrada Apani, nella periferia della città adriatica.  Il contenitore metallico è stato lanciato da tre malviventi, durante l’inseguimento da parte della polizia. E’ stato poi recuperato dagli agenti della sezione volanti, assieme ai fucili, ai contanti e ai monili custoditi all’interno. Tutto è cominciato da un controllo ordinario, disposto durante i giorni di festa. La pattuglia dei poliziotti, intorno alle 10 e mezzo di ieri mattina, ha infatti scorto un fuoristrada sospetto: una Hyundai Tucson, con tre individui a bordo. Il conducente, alla vista degli agenti, ha però effettuato una brusca manovra e un’inversione del senso di marcia.

Da lì è scaturito, inevitabilmente, la fuga. Il malvivente alla guida del mezzo ha imboccato una strada di campagna, nel tentativo di far perdere le proprie tracce alla polizia. E uno dei complici, nel frattempo, si è disfatto dell’armadietto metallico rubato pochi giorni prima. Fortunatamente, durante il lancio dell’oggetto ingombrante, nessuno ha riportato conseguenze. La banda è riuscita a dileguarsi ma la cassaforte, divelta dalla parete della vittima, è stata presa in custodia per i successivi rilievi.  Sono in corso ulteriori accertamenti, per stabilire eventuali connessioni con gli altri colpi messi a segno in più punti del Salento. Anche al termine di un altro furto, quello messo a segno a Salve, in casa di un pensionato, nel giorno della Vigilia, le armi sono state intercettate nella mattina di ieri, giovedì 27 dicembre: i malviventi le hanno infatti abbandonate a Presicce, nelle campagne in località “La Tisa”. Si tratta di due calibro 12, uno calibro  8 e l’armadietto nel quale i due fucili erano custoditi. Non sono state trovate le munizioni, ma tutto il resto è stato recuperato dai carabinieri della compagnia di Tricase che, assieme ai colleghi delle altre compagnie, hanno avviato un’attività investigativa che non guarda soltanto al Capo di Leuca e al Leccese, ma allunga lo sguardo anche alla provincia confinante e sull'eventuale "cooperazione" tra bande del Brindisino e quelle del Capo di Leuca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Giovane leccese aggredisce a pugni e manda in ospedale militare barese

  • Non solo Covid, pronto soccorso preso d’assalto. Medici e infermieri stremati

  • Torna l’allerta meteo nel Salento: per 24 ore attesi temporali e grandinate

  • Orrore in casa: tenta di dare fuoco alla moglie con liquido infiammabile

Torna su
LeccePrima è in caricamento