Controlli ai “paninari” di Gallipoli: in regola solo due su nove. Denunce e sequestri

Sei titolari nei guai, durante le verifiche amministrative e sanitarie. Sigilli anche a 15 chili di carne

Uno dei provvedimenti sul lungomare Galilei.

GALLIPOLI – Nata come una ordinaria attività amministrativa, è finita in una vera e propria indagine. Controlli sanitari e burocratici a Gallipoli, soprattutto nei confronti dei "paninari": scattano nuovi sequestri e sei denunce. Alcuni erano lì da anni, pur avendo solo la licenza da ambulanti. Negli ultimi 10 giorni, infatti, i carabinieri della Città Bella, coordinati dal capitano Francesco Battaglia, hanno eseguito verifiche in nove esercizi commerciali, per lo più bar e trattorie, su lungomare Galilei.

Sei titolari dei nove sottoposti a verifica sono stati denunciati in stato di libertà, a vario titolo, per i reati occupazione abusiva di suolo demaniale senza autorizzazioni, violazione della normativa in materia di edilizia e cattivo stato di conservazione della carne (quest'ultimo reato contestato soltanto a una delle attività presenti, che non è quella ritratta in foto, ndr). Assieme ai militari dell’Arma, anche i colleghi del Nas, il Nucleo antisofisticazione e sanità e il personale della Asl. Presenti, durante le ispezioni, anche i carabinieri forestali gallipolini e quelli del Nucleo investigativo di polizia ambientale e agroalimentare. Quattro edifici abusivi, sarebbero stati realizzati senza alcun permesso a costruire: immediati i sigilli.GALLIPOLI 2-4-7

Altre tre attività commerciali, invece, avrebbero “invaso” il territorio demaniale e, infine, 15 chilogrammi di carne sono finiti sotto sequestro perché conservato a temperature superiori , anche di 15 gradi, rispetto ai 4 consentiti dalla normativa in materia di alimenti. Gli inquirenti hanno inoltre accertato due violazioni al Codice della strada, per occupazione abusiva del suolo comunale con  tavolini e sedie e una anche per aver esercitato l’attività sul posteggio, pur avendo invece soltanto l’autorizzazione al commercio ambulante. Al termine delle verifiche, soltanto due dei nove esercizi sono risultati in regola.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (10)

  • Fa sempre piacere constatare come la Polizia Municipale (che ha il compito di vigilare sul demanio comunale) non partecipa mai a queste operazioni. Comunque non ci voleva il Nas per capire che in quei posti le condizioni igieniche sono pessime, basta annusare l'odore nauseabondo che aleggia per tutto quel tratto di lungomare.

  • Ma c e' ancora gente che mangia wurstel?

  • È stupido solo chi compra in quelle sozzerie!Se non comprassero quei panini dai prezzi assurdi per giunta,devi che chiuderebbero subito!

  • a fine stagione,,,,,meglio tardi che mai

  • Per me la colpa non è dei "paninari" ma di chi gli consente di fare tutto ciò. Purtroppo, a Gallipoli è proprio un modo di vivere... è impossibile non vedere e non sapere, ma nessuno fa niente. Ad eccezione dei Carabinieri...a fine OTTOBRE. Tanto ormai i paninari sono pronti ad andare in ferie. Ritirate le concessioni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Via le Baraccopoli sul lungomare Galilei, è ora di dare lustro al nostro Lungomare invidiato da mezzo Mondo, ma mai APPREZZATO dai nostri Amministratori e tutti gli Sporcaccioni con cane al seguito che lo deturpano.

  • L’unica sanzione efficace e’ il divieto di stazionare e vendere in Gallipoli per i prossimi 4/5 anni...

  • Rimozione immediata e ripristino dello stato dei luoghi coatto

  • Avatar anonimo di Jacopo
    Jacopo

    C'è chi se la prende con i ristoranti cinesi e con i venditori di kebab e invece eccoli i nostri "imprenditori" della gastronimia.

  • Complimenti...a fine stagione e dopo ANNI si scoprono le tombe. E immaginate che hanno dato da mangiare questa estate...

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Sbalzato di sella da una Fiat Multipla: muore sul colpo anziano ciclista

  • Cronaca

    Colpito il patrimonio di due soggetti: 1 milione di euro nelle mani dello Stato

  • settimana

    Oltre una tonnellata di marijuana dai Balcani: fermati due narcotrafficanti

  • Attualità

    Liverani con il Lecce fino al 2022. Nodo stadio: rassicurazioni dal presidente

I più letti della settimana

  • Freddato con un colpo alla gola: muore un 28enne, omicida si costituisce

  • Frontale sulla strada del mare: ragazza deceduta, due codici rossi

  • Spostato dalla barella, cade cocaina: il ferito indagato per spaccio

  • Auto sbanda e si ribalta un paio di volte: in due in prognosi riservata

  • Il nuovo pentito della Scu: “La mia latitanza anche a Porto Cesareo”

  • Irruzione in casa, pestato e colpito da sparo alla gamba: un arresto

Torna su
LeccePrima è in caricamento