Dopo la festa di matrimonio, dorme sul balcone e precipita: muore giovane musicista

La tragedia all’alba, a Gallipoli. Un 33enne russo, componente di un trio che si era esibito in una sala ricevimenti della zona, è spirato dopo la caduta

Foto di archivio.

GALLIPOLI - Tragico incidente, all'alba, a Gallipoli. Un giovane musicista russo è precipitato dal secondo piano di una palazzina, al civico 4 di via Ancona, dopo la serata trascorsa assieme a due colleghi connazionali in una nota sala ricevimenti di Taviano, dove il gruppo si era esibito durante una festa di matrimonio. Intorno alle 5 e mezzo del mattino, infatti, A.L., (queste le iniziali della vittima), è caduto da diversi metri d’altezza, finendo sul pavimento della rampa che conduce ai box del condominio.

Non riuscendo a dormire per il caldo eccessivo, secondo i primi riscontri investigativi, il 33enne avrebbe spostato materasso e lenzuola sul terrazzino dell'appartamento, ignorando di andare incontro a una morte assurda di lì a poco. I due coinquilini con i quali il 33enne aveva preso per pochi giorni la casa in affitto, hanno udito un violento tonfo. Si sono affacciati dal balcone e hanno notato il corpo dell’amico riverso per terra. Si sono immediatamente rivolti al numero di pronto intervento per chiedere aiuto nonostante la difficoltà linguistica. Nel giro di alcuni minuti sono giunti i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia del posto, guidati dal capitano Francesco Battaglia. I militari si sono avvalsi, data l’emergenza, di uno scolaro di origini russe, per essere aiutati nell’interpretazione della lingua parlata  dai due amici della vittima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto, intanto, anche gli operatori del 118, per la constatazione del decesso e il medico legale. Al termine della prima ispezione sul cadavere e dopo l’ascolto dei coinquilini del musicista, la salma è stata trasferita presso la camera mortuaria dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, su disposizione del pubblico ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce. Nelle prossime ore, con ogni probabilità, sarà eseguita l’autopsia sul corpo del 33enne, per chiarire se il decesso possa essere stato provocato anche da altre cause.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Salvato in extremis dal suicidio, in mano un biglietto d'addio incompiuto

  • Fra serra e casa una piccola fabbrica della marijuana: arrestato

  • Tenta rapina nel market, ma il cassiere reagisce. Arrestato dopo la fuga

  • Spaccio di stupefacenti, armi e rapine, in 23 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento