Fiamme al deposito mezzi della Igeco e al magazzino del villaggio vacanze

Si stanno accertando le cause dei due episodi, tra l’una e mezzo e le tre della notte, accaduti ad Arnesano e a San Foca

I mezzi inceneriti dalle fiamme

ARNESANO – Un rogo ai danni dei mezzi della "Igeco" ad Arensano e un principio di incendio nell’Eurogarden di San Foca: entrambi appiccati da qualcuno. E’ il bilancio della notte, che ha visto i vigili del fuoco del comando provinciale intervenire nelle due località salentine per domare le fiamme. Il primo episodio, poco prima dell’una e mezzo, ha visto andare in fumo due autocompattatori intestati alla società “Igeco spa”, attualmente convenzionata con l'amministrazione comunale per la raccolate, gestione e smaltimento dei rifiuti solidi urbani.  E' accaduto in via Salvatore Fitto dove la ditta, che ha la sede legale a Galugnano di San donato di Lecce, gestisce un magazzino utilizzato come parcheggio per i propri mezzi pesanti. Due di quelli in sosta, peraltro acquistati da pochi mesi, sono stati del tutto distrutti: si parla di un valore totale di almeno 200mila euro. E non è tutto.

Ci sarebbero, infatti, anche altri veicoli coinvolti e conseguenze alla struttura, ora al vaglio degli inquirenti. I muri sono stati anneriti dalla fiammata, la quale non ha fortunatamente intaccato in maniera sostanziale l'edificio. Sul posto, per il sopralluogo, oltre alle forze dell'ordine sono infatti giunti anche i dipendenti comunali dell'Ufficio tecnico. Al termine dell'ispezione, effettuata assieme ai pompieri, non sono state riscontrate lesioni sulle pareti, nè gravi danni agli impianti tali da dichiarare il locale inagibile. I carabinieri della stazione di Monteroni di Lecce e i colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della  compagnia di Lecce stanno accertando l’entità del danno arrecato dal fuoco all’intero del deposito, nella speranza di ricostruire nel dettaglio quanto accaduto.

IMG_6357-3

Poco dopo, intorno alle 3, il personale del 115 è anche intervenuto a San Foca, per un rogo di piccole proporzioni. E’ infatti andato a fuoco il portone di ingresso di un magazzino per gli attrezzi, nello stabilimento del noto villaggio vacanze, sulla strada provinciale 145 che collega la marina a Melendugno. Sul luogo, oltre ai pompieri, anche i militari dell’Arma della stazione locale. In entrambi i casi, la natura dolosa dell'accaduto sembra essere quella più accreditata. Gli investigatori dell'Arma, guidati dal capitano Flavio Pieroni, sono al momento al lavoro sia nella ricerca di tracce utili lasciate sui luoghi dai piromani, sia in quella delle videocamere di sorveglianza, installate all'esterno dei punti colpiti e nelle vicinanze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si scontra con un'auto e vola dalla bici, grave un 11enne

  • Mistero a Nardò: dopo la cena con marito e figli scompare nel nulla

  • In acqua per fare snorkeling, annega mamma 44enne in vacanza

  • Auto reimmatricolate in Italia con documenti falsi: un salentino nei guai

  • Malore mentre si trova in acqua: riportato a riva, ma ormai senza vita

  • Paura sulla tangenziale: ragazza perde il controllo e finisce sul guardrail

Torna su
LeccePrima è in caricamento