Incubo roghi: piromani incendiano tre auto intestate a un’unica famiglia

Oltre ai tre mezzi danneggiati dal fuoco, è andato in fumo anche quello di un vicino di casa della famiglia colpita. Indagano i carabinieri

I muri leggermente anneriti dal fuoco

SALICE SALENTINO – Cospargono di liquido infiammabile tre auto e l’incendio ne travolge anche una quarta. Il rogo doloso, dai danni ingenti, intorno a mezzanotte, a Salice Salentino. Tre delle vetture devastate dal fuoco sono intestate ad altrettanti componenti di una stessa famiglia.  Il fuoco è stato appiccato in via Libertà e ha divorato una Peugeot 206 intestata a un 39enne e una Fiat Punto di proprietà di una donna di 45 anni - entrambi del luogo - e la Fiat Stilo di un 36enne residente a Maruggio, in provincia di Taranto.

Le tre vittime, tutte incensurate, sono rispettivamente un commerciante, una casalinga e un operaio. Le fiamme, attecchite con facilità, si sono propagate anche a un quarto veicolo, una Lancia Y, intestato a un vicino di casa, ma non legato da alcun vincolo familiare con gli altri tre malcapitati.  L’incendio è stato domato dai vigili del fuoco del comando provinciale, accorsi assieme ai colleghi del distaccamento di Veglie per riportare la situazione alla normalità.IMG_4141-2

Le auto date alle fiamme, tutte dotate di sistema di alimentazione a diesel, sono state colpite da qualcuno che, intenzionalmente, ha cercato di lanciare un messaggio piuttosto chiaro ai tre proprietari, legati da un legame di parentela.  Sulle cause di un gesto simile sono ora al lavoro i carabinieri della stazione locale, assieme ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Campi Salentina, guidati dal capitano Alan Trucchi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sete post-pizza? Ecco il perché e come ovviare al problema

  • Paura in pieno giorno: tre esplosioni in pochi secondi. Sventrata una casa, fermato proprietario

  • Sfida a 200 all'ora: banda di ladri inseguita per oltre 70 chilometri

  • Doppio blitz, armi nascoste e stupefacenti a chili: scattano le manette

  • “Salvato il soldato Paolo”, carabinieri salentini in prima linea nel trasferimento del generale

  • Scoppia una rissa, un 25enne ferito al setto nasale per aver chiamato la polizia

Torna su
LeccePrima è in caricamento