Oltre una tonnellata di marijuana dai Balcani: fermati due narcotrafficanti

Un motoscafo è stato intercettato nella tarda serata di ieri, dalla guarda di finanza, al largo di Santa Maria di Leuca

I militari nelle acque di Leuca (Foto di Antonio Quarta)

SANTA MARIA DI LEUCA (Castrignano del Capo) – Un motoscafo è stato intercettato dalla guardia di finanza, nella tarda serata di ieri, nelle acque salentine: bloccato e scortato nel porticciolo di Santa Maria di Leuca, trasportava oltre una tonnellata di marijuana.

Lo stupefacente proveniente dai Balcani, che se immesso sul mercato locale avrebbe fruttato somme da capogiro, è stato immediatamente posto sotto sequestro, assieme alla stessa imbarcazione, su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce.

I militari delle fiamme gialle del Reparto operativo aeronavale di Bari hanno infatti inseguito il natante, a bordo del quale viaggiavano due narcotrafficanti di nazionalità albanese, poi dichiarati in stato di arresto.

L'operazioneè stata condotta dai Reparti aeronavali impegnati nell’operazione “Themis 2019”, coordinata a livello locale da Frontex e a livello nazionale, dall’lnternational Coordination Centre, istituito presso il Comando operativo aeronavale della Guardia di finanza di Pratica di Mare. 

Nel dettaglio, le unità navali del Reparto Operativo Aeronavale di Bari, al largo di Santa Maria di Leuca, hanno individuato un potente gommone, visibilmente carico, che provenendo da acque internazionali si dirigeva rapidamente verso le coste italiane. Sottoposto all’alt, il potente gommone si è fato alla fuga nel vano tentativo di sfuggire alla cattura, dando avvio ad un inseguimento durante il quale gli scafisti si sono liberati di parte del carico, gettandolo in mare, senza che ciò impedisse alle vedette del Roean raggiungere ed abbordare il natante.

A bordo dell’imbarcazione e nel tratto di mare interessato dall’operazione, le motovedette hanno rinvenuto complessivamente 71 colli di sostanza stupefacente, per mille e 531 chli, che al mercato clandestino avrebbe fruttato circa 15 milioni di euro.

Il mezzo, un gommone lungo 10 metri circa, dotato di due potenti motori fuoribordo, è stato condotto nel porto Santa Maria di Leuca e sottoposto a sequestro, mentre i due scafisti, di nazionalità albanese, sono stati fermati per detenzione e traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento