Morì al sesto mese di gravidanza per le complicanze di un’influenza, due medici a giudizio

Erano in servizio presso l’ospedale “Bufalini” di Cesena. A processo per omicidio colposo nell’ambito della vicenda giudiziaria legata alla tragica morte di Manuela Manco

LECCE – Sono due i medici in servizio presso l’ospedale “Bufalini” di Cesena rinviati a giudizio per omicidio colposo nell’ambito della vicenda giudiziaria legata alla tragica morte di Manuela Manco, la donna di 34 anni originaria di Melissano deceduta l’8 febbraio del 2015 dopo il ricovero nel nosocomio romagnolo. Oggi il gup del Tribunale di Forlì (competente per territorio) ha rinviato a giudizio i due medici in servizio, all’epoca dei fatti, nel reparto di Terapia intensiva.

Gli imputati avevano chiesto il giudizio abbreviato condizionato all’ascolto di un loro consulente (già nominato in sede di incidente probatorio). Richiesta rigettata dal giudice, che ha accolto l’opposizione del legale delle parti civili, l’avvocato Saschia Soli, che assiste il marito in proprio e come esercente la responsabilità genitoriale delle figlie minori, i genitori e la sorella della defunta. La prima udienza è stata fissata al 18 febbraio.

La donna, salentina d’origine, viveva da alcuni anni con il marito in Emilia Romagna ed era docente universitaria di agraria. La 34enne, in attesa della seconda figlia, era stata colta da un forte virus influenzale. Il quadro clinico era poi notevolmente peggiorato, tanto da richiedere il ricovero in ospedale, dove le condizioni della paziente si erano nuovamente aggravate e dopo una settimana l'influenza si era evoluta in polmonite, portando in breve tempo al decesso. I medici erano riusciti a salvare la bimba praticando un parto cesareo, per poi provvedere al ricovero nel reparto di terapia intensiva e neonatale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora sarà un processo a stabilire se nella morte di Manuela Manco vi siano state colpe o negligenze del personale medico che l’ha avuta in cura. Una risposta che la famiglia della donna attende da oltre due anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Rientrano dal Brasile nel Salento: madre, padre e figlia positivi al Covid

  • Militari in spiaggia: sequestro in un lido, denunciato imprenditore

  • Giorgia e il fidanzato Emanuel Lo: vacanze salentine d’amore

  • Svolta nel caso Mauro Romano: identificato un uomo, sospetto sequestratore

  • Fiamme e fumo sulla collina di Lido Conchiglie. Si sospetta l'origine dolosa

Torna su
LeccePrima è in caricamento