Ordigno davanti alla casa estiva di un ex negoziante: l’abitazione è inagibile

L’esplosione nella serata di ieri a Torre Suda, la marina di Racale. Ignoti hanno preso di mira la villetta di un commerciante in pensione. I danni sono ingenti: compromessa la tenuta della casa

TORRE SUDA (Racale) –Emergenza intimidazioni nel Salento: nella serata di ieri, altro ordigno davanti all’abitazione estiva di un ex commerciante di Racale, a Torre Suda. Il groppo petardo, costruito artigianalmente, è stato infatti piazzato davanti all’uscio di una villetta in via Pesaro, nella marina ionica.

L’onda d’urto ha arrecato seri danni all’edificio, come hanno poi constatato i vigili del fuoco del distaccamento locale, intervenuti sul posto su richiesta dei pochi residenti della zona. L’esplosione ha infatti sbriciolato parte del muro portante dell’immobile, ora dichiarato inagibile per via delle lesioni che ne compromettono la tenuta.

Assieme ai pompieri di Gallipoli, anche i carabinieri della stazione di Racale, i quali hanno ascoltato il negoziante in pensione, un 62enne, per capire se possa avere sospetti su qualcuno.  I militari della compagnia di Casarano, intanto, stanno visionando i filmati delle videocamere di sorveglianza installate nel borgo marino. Sperano di risalire all’identità degli autori del folle gesto.

Si tratta della terza intimidazione in poche ore: soltanto nella giornata precedente, infatti, altri due fatti analoghi si sono verificati sia a Lecce, che a Gallipoli. Nel primo caso, i malviventi hanno fatto deflagrare un ordigno davanti all'ingresso di un supermercato in città, nel secondo hanno dato vita a un raid incendiario ai danni di un imprenditore della Città Bella.

WhatsApp Image 2019-04-05 at 16.44.36-2

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

Torna su
LeccePrima è in caricamento