Rapinatori armati irrompono in casa: legano e imbavagliano anziani, poi la razzia

E’ accaduto in serata, a Monteroni di Lecce, nei pressi del campo sportivo. Sul posto, per le indagini, i carabinieri. Allestiti posti di blocco in zona

Foto di repertorio.

MONTERONI DI LECCE - Serata da incubo per una famiglia: rapinatori piombano in casa di una coppia di anziani e li immobilizzano con violenza. E’ accaduto a Monteroni di Lecce in via Copertino, nei pressi del campo sportivo, dove i malviventi hanno preso di mira un’abitazione. In due, entrambi con i volti resi irriconoscibili da calzamaglia e cappucci, si sono presentati di fronte alle vittime, un 73enne e la moglie più giovane di due anni: erano armati di pistole, ma non è dato sapere se queste fossero o meno armi giocattolo. Hanno legato polsi e braccia ai malcapitati, per poi imbavagliarli e impedire loro di urlare e chiedere aiuto. Alla scena, peraltro, ha assistito anche il figlio, un 46enne, rincasato poco prima del fatto.

Paralizzati i malcapitati, hanno potuto agire indisturbati svaligiando l'intero appartamento. Hanno fatto razzia di oggetti preziosi e portato via due telefoni cellulari e banconote trovate nel portafogli del proprietario di casa, dopo aver rovesciato cassetti e spalancato mobili e armadi.  Poi, una volta terminato il colpo, si sono immediatamente dileguati senza troppi complimenti, nè accertarsi se le vittime avessero accusato dei malori. Sul posto, poco dopo, le forze dell'ordine.  I carabinieri della stazione locale, assieme ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lecce, sono sulle tracce dei componenti banda, allontanatisi rapidamente dall’edificio dopo il colpo.

Sono stati allestiti posti di blocco alla periferia della cittadina e in tutta l'area. Con ogni probabilità, un terzo complice deve averli aiutati al momento della fuga.  Fortunatamente, la vittima non sembra aver riportato ocnseguenze fisiche, fatta eccezione per il forte spavento. Ma la tensione cresce nel Salento. Nella vicina Copertino, appena due giorni addietro, un malvivente si è presentato nei locali che ospitano una tabaccheria di via Sardegna. Ha agito all’alba, chiudendosi la saracinesca alle spalle, per poter portare a termine il piano indisturbato. Si è infatti impossessato delle stecche di sigarette, per poi fuggire. E' precoce ipotizzare collegamenti tra i due episodi, altrettanto precoce escluderli. Sarà l'attività investigativa dei militari dell'Arma a stabilirlo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Che super intelligenti questi qua. Imbavagliare e legare due anziani settantenni che non hanno nemmeno la forza di reagire. Facile fare i dritti con gli anziani.

  • Che possano essere mille volte maledetti.Ogni volta che qualcuno di questi sciacalli ci lascia le penne,specie quando agiscono sui vecchietti indifesi colpendoli,la comunità gioisce.Solo chi e stato vittima di questi invertebrati,che chi li ha generati li doveva soffocare già nella culla,può capire cosa si prova nel vedere la casa a soqquadro e maledetti pure i compra oro,ricettatori e squallidi delinquenti.La rabbia enorme e che in questo stato scialacquano, tanto lo sanno che l'impunità e dalla loro parte,invece a spalare con le catene ai piedi buttati in una cava, li dovevano stare,sempre più maledetti.

  • Occorrono leggi più severe che tolgano dalla circolazione questi rifiuti dell’umanita. Vili sciacalli, che si guardano bene dal prendersela con un giovane e non avendo un briciolo di umanità preferiscono andare a colpo quasi sicuro...tanto finirà che li beccano, poi vogliamo nomi, cognomi e foto in prima pagina.

  • Maledetti! Vi sbatterei in prigione a vita!!! Avanzi della società, persone inutili e dannose!!!

Notizie di oggi

  • Politica

    Election day, l'affluenza alle 12: in calo il dato delle comunali leccesi

  • Nardò

    Si indaga sull’ennesima auto in fumo: forse l’azione di un piromane

  • Politica

    Mercatone Uno, fallisce la società. Dramma occupazionale per 123 famiglie

  • Incidenti stradali

    Collisione con handbike, disabile ferito e autista positivo alla cannabis

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Fuori strada di notte con la Mercedes, viene ritrovato morto all'alba

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: indagati padre e zio

  • Suicida in cella d'isolamento, la madre denuncia: "Mio figlio doveva prendere farmaci"

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Esplode il distributore di bibite: operaio 23enne in prognosi riservata

Torna su
LeccePrima è in caricamento