Veliero al largo dello Ionio: malori fra i migranti dopo la traversata durata sette giorni

L’imbarcazione notata nei pressi di Torre San Giovanni, nella notte. Una ventina di minori nel gruppo di cittadini pachistani. Sono stati soccorsi dalla Croce rossa italiana e dai sanitari

Le operazioni durante la notte.

TORRE SAN GIOVANNI (Ugento) – Un veliero intercettato, nella notte, al largo di Torre San Giovanni, la marina di Ugento. Un gruppo di cittadini stranieri, presumibilmente tutti di nazionalità pachistana, sono stati infatti scortati a riva dalla guardia di finanza e dai militari della guardia costiera.

A bordo dell’imbarcazione, 59 cittadini, dei quali venti minorenni, tutti di età compresa fra i 14 e i 17 anni. Giunti nel porto di Gallipoli, sono stati affidati alle cure dei volontari della Croce Rossa Italiana e del 118: alcuni di loro, infatti, hanno accusato malori e stati di agitazione dovuti allo stress della traversata durata sette giorni.

Al termine delle visite mediche e delle operazioni di identificazione, i migranti sono stati accompagnati presso il centro di prima accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto. Nel tardo pomeriggio di ieri, un altro sbarco sull'Adriatico: in 13, tutti di nazionalità siriana e iraniana, sono approdati sulle coste di Otranto, per poi essere soccorsi dal personale della guardia costiera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

  • Violento scontro fra auto: un uomo d’urgenza in ospedale con un trauma alla schiena

Torna su
LeccePrima è in caricamento