Schiaffeggiò i bimbi tirando loro i capelli: sospesa per un anno maestra

Una docente 50enne, neretina, non potrà esercitare il proprio ruolo per i prossimi 12 mesi. Lo ha stabilito il gip per via di alcuni, gravi episodi accaduti nel mese di gennaio

Foto di repertorio.

NARDÒ – Nuovi guai per una maestra salentina, denunciata alla fine di gennaio per aver percosso e tirato per capelli i piccoli studenti. Nel pomeriggio di ieri, infatti, i carabinieri di Nardò hanno eseguita la misura interdittiva della sospensione al pubblico servizio nei confronti di B.L., la 50enne neretina.

 La donna, stando al provvedimento disposto dal gip del tribunale di lecce, non potrà insegnare per un periodo di un anno. La docente risulta indagata per il reato di maltrattamenti di persone loro affidate per istruzione e lesioni personali. La condotta contestata sarebbe stata rivolta nei confronti di tre studenti minorenni due mesi addietro.

La denuncia fu presentata presso la caserma della cittadina da parte delle rispettive madri degli scolari. Stando all’attività investigativa, l’insegnante avrebbe schiaffeggiato in più occasioni e tirato i capelli ai bambini.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Concertone Notte Taranta: quaranta brani per una notte senza soste

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Col volto travisato, avvicinano un bimbo: la madre li vede e urla, poi la fuga

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

Torna su
LeccePrima è in caricamento