Tentano assalto al bancomat e il colpo fallisce: caccia ad Audi A5 con targa straniera

In tre, muniti di guanti e cappucci, hanno preso di mira lo sportello automatico della Banca di credito cooperativo di Lequile. Le videocamere, sebbene oscurate, li hanno immortalati

Lo sportello colpito (Antonio Quarta)

LEQUILE – Tentano l’assalto al bancomat ma l’allarme li mette in fuga. Nonostante abbiano oscurato le videocamere con della vernice spray, i tre malviventi in azione nella notte sono stati immortalati dai dispositivi.  Pochi minuti prima delle 4, infatti, una banda ha preso di mira lo sportello automatico della Banca di credito cooperativo di Lequile, in via San Pietro in Lama.

Giunti a bordo di un’Audi A5, con targa straniera, in due sono scesi e il terzo complice è rimasto alla guida del veicolo di colore nero. Uno di corporatura normale, l’altro notevolmente alto e robusto, hanno spruzzato della vernice spray sulle capsule delle videocamere e poi hanno forzato la porta scorrevole antipanico che protegge il locale nel quale è installato il bancomat. Con guanti e cappucci per non lasciare tracce hanno preso a bastonate il forziere, ma il sistema di antifurto ha richiamato immediatamente i vigilanti dell’istituto “Ggs La Velialapol”.

Il video: lo sportello preso a bastonate

I due sono montati velocemente a bordo dell’Audi condotta dal terzo individuo e si sono allontanati senza portare via nulla. Sul luogo, oltre alle guardie giurate, anche i carabinieri della stazione di San Pietro in Lama e i colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia leccese. I militari dell’Arma, guidati rispettivamente dal maresciallo Giovanni Gabriele e dal capitano Flavio Pieroni, hanno avviato le indagini per risalire alla banda. Si sospetta possa essere la stessa responsabile di altri assalti analoghi, sempre nel nord Salento. Ma, almeno per il momento, è soltanto un’ipotesi che, attraverso la comparazione dei video, potrà essere confermata o meno.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • I pacchi? In casa della postina infedele. E il figlio scovato con la droga

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

Torna su
LeccePrima è in caricamento