L'alberghiero "Aldo Moro" ambasciatore della cucina pugliese in Oriente

L'istituto di Santa Cesarea Terme a Hong Kong e Bangkok nell'ambito di un progetto dell'assessorato regionale all'Istruzione

SANTA CESAREA TERME – L’Ipseo “Aldo Moro” di Santa Cesarea Terme diviene ambasciatore dei sapori pugliesi in Oriente. Una delegazione dell’istituto alberghiero salentino, infatti, partecipa alla spedizione verso Hong Kong e Bangkok, nell’ambito di un’iniziativa finanziata dall’assessorato all’Istruzione regionale.

Per l’istituto, verso Oriente si sono mossi il professor Salvatore Urso, lo chef e docente di cucina Pietro D’Urso, il sommelier e docente di sala e bar Antonio Sergi e l’allievo Francesco Malorgio, studente del V anno che s’è dimostrato finora eccellente nel suo percorso professionale.

A Hong Kong, guidati dallo chef D’Urso, la scuola “Aldo Moro” è riuscita a conquistare i palati dei giovani dell’istituto Yan Chai Hospital Wong Wha Sun Secondary School, alla presenza del console italiano Antonello De Riu. L’Istituto di Santa Cesarea Terme è stato chiamato anche a collaborare con il ministero degli Affari esteri in occasione dell'organizzazione della Settimana della cucina italiana nel mondo e il suo dirigente è stato nominato rappresentante degli istituti alberghieri italiani in seno al direttivo dell’Associazione europea delle scuole alberghiere Aeht.

L’esperienza fra Hong Kong, in Cina, e Bangkok, in Tailandia, è un esempio di collaborazione fra il mondo della scuola e l’assessorato all’Istruzione, che ha finanziato la spedizione realizzando, inoltre, quattro video professionali con sottotitoli in cinese e inglese per  favorire la promozione del brand Puglia.

Il 10 novembre, a Villa Madama, si terrà poi il prestigioso incontro di presentazione della Settimana della cucina italiana nel mondo al quale i ministri Angelino Alfano e Maurizio Martina hanno invitato il dirigente Paolo Aprile. Fra gli appuntamenti venturi, anche la partecipazione al prossimo “Job e Orienta”, fiera in programmazione a Verona dal 30 novembre al 2 dicembre, sui temi dell'istruzione e dell'alta formazione.

L’istituto “Aldo Moro”  vanta già altri successi. In collaborazione con gli istituti “Datini” di Prato e “Levi Montalcini” di Acqui Terme, ha dato vita alla rete scolastica Made in Italy, che da anni promuove prodotti enogastronomici e agroalimentari, oltre che l’immagine del Paese all’estero, in collaborazione con amministrazioni regionali e locali, con il Miur e con il ministero degli Affari esteri e dell’Agricoltura.  La rete ha all’attivo esperienze in Giordania, Cina, Vietnam, Canada, Turchia e in molti altri Paesi comunitari. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Promesse a commercianti e voti comprati a 50 euro: l’indagine sull’ex consigliera Brandi

  • Politica

    Sicurezza, il sindaco chiama il prefetto. "Ma collaborino tutti i leccesi"

  • Cronaca

    Operazione "Diarchia": l'ex sindaco Venuti "scagiona" uno degli imputati

  • Cronaca

    Rissa in piazza fra avventori di un locale, in sette finiscono denunciati

I più letti della settimana

  • Dopo la festa di matrimonio, dorme sul balcone e precipita: muore giovane musicista

  • Rissa furiosa vicino alla stazione: venti coinvolti, ferito con taglio alla gola

  • Una donna denuncia la scomparsa del figlio di 24 anni, ricerche avviate

  • Impatto violento, due feriti. Una smontava dal turno, l'altro si avviava

  • Sospiro di sollievo per la comunità di Cavallino: il 24enne scomparso contatta la madre

  • Scoppia la rissa in pieno centro nel cuore della notte, almeno dieci i coinvolti

Torna su
LeccePrima è in caricamento