Alfiere della Repubblica per libri e letteratura. A Davide l’attestato di Mattarella

Il giovane studente di Lucugnano, Davide Indino, ha ricevuto al Quirinale il riconoscimento del presidente della Repubblica

la premiazione al Quirinale

TRICASE – Dopo il conferimento del titolo di Alfiere della Repubblica, assegnato alla fine di febbraio dal presidente Sergio Mattarella, mercoledì scorso al Quirinale è arrivata la consegna dell’attestato d’onore nella cerimonia ufficiale che ha visto protagonista ed emozionato il salentino Davide Indino. Il giovane studente 16enne, originario di Lucugnano, la frazione di Tricase, è stato infatti uno dei 29 destinatari dei riconoscimenti assegnati direttamente dal presidente della Repubblica, a giovani che si sono distinti come costruttori di comunità, attraverso la loro testimonianza, il loro impegno, le loro azioni coraggiose e solidali. Sono tutti giovani, nati tra il 1999 e il 2008, che rappresentano modelli positivi di cittadinanza e che rappresentano esempi dei molti ragazzi meritevoli che vivono in Italia. Accanto ai ventinove attestati d'onore sono state consegnate anche quattro targhe per azioni collettive, sempre ispirate a valori di altruismo e al senso di responsabilità verso il bene comune. Al termine della cerimonia, condotta da Sofia Viscardi, il presidente Mattarella ha pronunciato il suo rituale discorso, prima di affidarsi alle immancabili strette di mano e alle foto e ai selfie ricordo.         

Il riconoscimento di Alfiere della Repubblica (l’attestato d’onore è conferito dal Presidente della Repubblica su proposta del segretario generale della Presidenza della Repubblica, sentita un’apposita Commissione di valutazione) assegnato a Davide Indino recita la seguente motivazione: “è impegnato nella promozione e nella diffusione dei libri. La lettura, la scrittura, la letteratura sono le sue passioni ed egli stesso ha ricevuto premi e riconoscimenti come autore. Fin dalla scuola media si è speso per organizzare eventi nel suo territorio, coinvolgendo amici, operatori del settore, istituzioni e riconoscendo il valore dei libri come collanti nella vita di comunità”.       

Dopo l’importante esperienza al Quirinale questa mattina per Davide è arrivata anche la celebrazione di amici e compagni di classe della 3C del Liceo “Stamapacchia” di Tricase, l’istituto frequentato dal giovane alfiere che tra i suoi sogni culla anche quello di diventare, un giorno, un diplomatico. Nel corso dell’incontro è stata consegnata una targa per rendere merito alle qualità morali e intellettuali di Davide Indino, che con dedizione si è speso per la promozione della cultura e del territorio. Il riconoscimento è avvenuto alla presenza del sindaco di Tricase, Carlo Chiuri, del dirigente scolastico Mauro Polimeno, del segretario e dei genitori del giovane studente che compirà 17anni a giugno. “Davide è uno studente dall’animo nobile e gentile, sempre pronto a mettersi a disposizione degli altri” spiegano il preside e i docenti del liceo, “si è sempre distinto per l’impegno costante profuso nell’organizzazione di importanti eventi culturali, primo fra tutti la Notte nazionale del liceo Classico. Il suo obiettivo è stato sempre quello di coinvolgere i suoi compagni e amici al fine di farli innamorare della cultura, mettendoci sempre tanta passione ed entusiasmo. Gli studenti hanno concluso la mattinata augurando a Davide di continuare ad essere promotore di cultura, di libri e di realizzare il suo sogno: quello di rappresentare l’Italia nel mondo”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • settimana

    L’autopsia sulla giovane mamma: fatale una rara forma di embolia

  • Cronaca

    Morte sospetta di un detenuto salentino in Calabria: parte l’inchiesta. Due indagati

  • settimana

    A Lecce il numero uno della Tutela ambiente: riflettori su smaltimento dei pannelli e infiltrazioni mafiose

  • Politica

    Affaire xylella, Lezzi convoca sindaci e associazioni. Piconese: "Si è svegliata"

I più letti della settimana

  • Muore dopo aver messo al mondo il bimbo, aperta inchiesta per omicidio colposo

  • Li fanno accostare per un controllo e spuntano oltre 2 chili di marijuana

  • Ricerche lampo dopo la rapina nel discount: presi durante l’inseguimento

  • Trenta bombe a mano sulla spiaggia: scoperta casuale dopo la mareggiata

  • L’autopsia sulla giovane mamma: fatale una rara forma di embolia

  • Misterioso rogo nel negozio di attrezzature per party: fiamme devastano il locale

Torna su
LeccePrima è in caricamento