CoviDiary19, il diario virtuale per sentirsi vicini e per combattere la paura

Alessia e Luigi hanno lanciato un progetto sul web in cui raccogliere le testimonianze dei salentini sparsi nel mondo, al tempo del coronavirus

SPAGNA- Ascoltare, interagire e conoscere le diverse situazioni che ognuno di noi sta vivendo, tutte generate dalla stessa paura e dalla stessa speranza di uscirne al più presto: nasce così l’idea partorita da Alessia Gira e Luigi Paiano di realizzare un diario online per permettere a tutti di sfogare i propri pensieri e rendere partecipe chiunque.

I due salentini vivono in Spagna e in un noioso pomeriggio al tempo del coronavirus la stessa idea ha attraversato le loro menti: “La perpetua preoccupazione per le persone che non abbiamo vicino, la sofferenza per chi vive dei drammi, le mancanze, l’impossibilità di tornare nel proprio Paese ma anche le riflessioni maturate, la riscoperta dei valori, la nuova idea di famiglia e gli aneddoti che fanno scappare un sorriso in questi giorni così tristi” scrivono Alessia e Luigi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’unica regolare del CoviDiary19 è raccontarsi: cliccate sul link www.covidiary19.eu e scrivete di come la vostra vita sia cambiata al tempo del coronavirus. Partecipiamo in tanti così quando tutto questo sarà passato, torneremo ad abbracciarci ricordando che siamo stato forti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Mistero a Nardò: dopo la cena con marito e figli scompare nel nulla

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

Torna su
LeccePrima è in caricamento