E' ufficiale: dopo il furto di striscioni vietata la trasferta dei tifosi a Fondi

Un blitz di ultras leccesi che hanno sottratto drappi dei trapanesi, incrociandosi con loro sabato scorso a Villa San Giovanni, ha spinto il prefetto di Latina a impedire la vendita di tagliandi per la trasferta con il Racing

LECCE – La notizia è passata un po' in sordina su buona parte della stampa, ma su blog e gruppi delle tifoserie se ne parla, eccome: sabato scorso, 11 novembre, alcuni ultras leccesi hanno strappato di mano striscioni e bandiere a quelli del Trapani, con un vero e proprio blitz che s’è consumato in zona franca, in quel di Villa San Giovanni, in Calabria, dove all’imbarco vi è stato un incrocio fra tifoserie.

I leccesi erano di rientro da Siracusa, i trapanesi da Matera. E la storia ha provocato un vero e proprio psicodramma in casa siciliana, con tanto di scioglimento della Curva Nord. Un’onta doppia, perché alla perdita dei propri striscioni, si unisce anche quella di uno che celebrava il gemellaggio fra trapanesi e ultras della Turris (compagine di Torre del Greco, in provincia di Napoli). A Torre del Greco l’hanno presa male e hanno detto addio agli storici amici.

Una cosa è certa, in tutto questo fatto dal sapore farsesco: la storia è stata ritenuta grave anche dal prefetto di Latina, Maria Rosa Trio che, su proposta del questore, e dopo una riunione tecnica di coordinamento svoltasi oggi, ha disposto il divieto di vendita dei tagliandi  ai  residenti  in Puglia, anche  laddove  aderenti a  programmi di fidelizzazione  dell’Unione sportiva Lecce, in occasione dell'incontro di calcio fra Racing Club Fondi  e giallorossi, prevista per il 25 novembre.

Il provvedimento, che era comunque nell’aria, come si legge nella nota della Prefettura di Latina, è scaturito dalle indicazioni rese dal Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive che s’è svolta il 16 novembre, a seguito “delle gravi  intemperanze  compiute l'11 novembre 2017 da un gruppo di tifosi leccesi nei confronti dei sostenitori del Trapani presso gli imbarcaderi di Villa San Giovanni”. Insomma: si scioglie la curva trapanese, si rompe il gemellaggio con la Turris, a Latina vietano la trasferta dei leccesi a Fondi e intanto sembra che la polizia abbia in mano l’ennesimo fascicolo d’indagine sugli ultras giallorossi. Un effetto domino in piena regola.

Stando ad alcune ricostruzioni, pare che all’imbarco un gruppo di leccesi abbia lanciato un fumogeno dentro uno dei pullman dei trapanesi, facendo poi irruzione con catene, per rubare zaini con drappi e dileguarsi.

Potrebbe interessarti

  • Un traguardo dopo l'altro: Lele dei Negramaro pronto alla 9 chilometri

  • Uova: quante ne possiamo mangiare e come cucinarle

  • Morso del ragno violino: sintomi, rimedi e cure

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • Automobile si ribalta fuori strada, muore giovane madre di 33 anni

  • Torna il maltempo, allerta arancione: forti temporali attesi a partire da ovest

  • Violento nubifragio sferza il Salento. Strade allagate, centri in tilt

  • Frontale al rientro dal mare, donna di 38 anni grave in Rianimazione

  • Perde il controllo dell’auto e si ribalta: un 27enne in Rianimazione

  • Incendio nel parco di Punta Pizzo. Giallo sul ritrovamento di un cadavere

Torna su
LeccePrima è in caricamento