E' ufficiale: dopo il furto di striscioni vietata la trasferta dei tifosi a Fondi

Un blitz di ultras leccesi che hanno sottratto drappi dei trapanesi, incrociandosi con loro sabato scorso a Villa San Giovanni, ha spinto il prefetto di Latina a impedire la vendita di tagliandi per la trasferta con il Racing

LECCE – La notizia è passata un po' in sordina su buona parte della stampa, ma su blog e gruppi delle tifoserie se ne parla, eccome: sabato scorso, 11 novembre, alcuni ultras leccesi hanno strappato di mano striscioni e bandiere a quelli del Trapani, con un vero e proprio blitz che s’è consumato in zona franca, in quel di Villa San Giovanni, in Calabria, dove all’imbarco vi è stato un incrocio fra tifoserie.

I leccesi erano di rientro da Siracusa, i trapanesi da Matera. E la storia ha provocato un vero e proprio psicodramma in casa siciliana, con tanto di scioglimento della Curva Nord. Un’onta doppia, perché alla perdita dei propri striscioni, si unisce anche quella di uno che celebrava il gemellaggio fra trapanesi e ultras della Turris (compagine di Torre del Greco, in provincia di Napoli). A Torre del Greco l’hanno presa male e hanno detto addio agli storici amici.

Una cosa è certa, in tutto questo fatto dal sapore farsesco: la storia è stata ritenuta grave anche dal prefetto di Latina, Maria Rosa Trio che, su proposta del questore, e dopo una riunione tecnica di coordinamento svoltasi oggi, ha disposto il divieto di vendita dei tagliandi  ai  residenti  in Puglia, anche  laddove  aderenti a  programmi di fidelizzazione  dell’Unione sportiva Lecce, in occasione dell'incontro di calcio fra Racing Club Fondi  e giallorossi, prevista per il 25 novembre.

Il provvedimento, che era comunque nell’aria, come si legge nella nota della Prefettura di Latina, è scaturito dalle indicazioni rese dal Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive che s’è svolta il 16 novembre, a seguito “delle gravi  intemperanze  compiute l'11 novembre 2017 da un gruppo di tifosi leccesi nei confronti dei sostenitori del Trapani presso gli imbarcaderi di Villa San Giovanni”. Insomma: si scioglie la curva trapanese, si rompe il gemellaggio con la Turris, a Latina vietano la trasferta dei leccesi a Fondi e intanto sembra che la polizia abbia in mano l’ennesimo fascicolo d’indagine sugli ultras giallorossi. Un effetto domino in piena regola.

Stando ad alcune ricostruzioni, pare che all’imbarco un gruppo di leccesi abbia lanciato un fumogeno dentro uno dei pullman dei trapanesi, facendo poi irruzione con catene, per rubare zaini con drappi e dileguarsi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (12)

  • Salentini che siete a Roma e nel Lazio sabato tutti a Fondi con bandiere giallorosse, invadiamoli

  • si parla tanto del modello inglese come modello da imitare. io sarei per il modello americano. Nelle arene dove si giocano le partite NBA (manifestazione appena un po' più ricca del nostro calcio) è assolutamente vietato il tifo "organizzato" di qualsiasi natura. Ed il sistema ha sempre funzionato, perché le arene sono private, e siccome i proprietari spendono ogni anno 120 milioni di dollari solo per gli stipendi agli atleti, pretendono che a casa loro ci si comporti in un certo modo. Qualche anno fa a Philadelphia un gruppo di giovani "tifosi" (a Philadelphia come tutti sanno esistono tra le peggiori gang di tutti gli usa), dava dei problemi. per le 4/5 partite successive, la società pagò gli straordinari alla Polizia locale, e mise a disposizione una stanza per un giudice "durante" le partite. problema risolto, e mai più ripresentatosi. Ma negli USA, paese "incivilissimo" perché se entri nella mia proprietà ti sparo e poi mi paghi anche le spese della cartuccia, se ti condannano a una pena, poi quella pena la fai. perché la struttura stessa del sistema giudiziario è diversa dalla nostra. forse sarà anche per questo che la NBA è uno degli spettacoli più belli, più ricchi e più seguiti sul pianeta terra. Forse.

  • per pochi bambini puniti tutti. Tanto che se ne fregano loro della trasferta, per anni non ci sono manco andati in trasferta

  • se le inventano tutte pur di vietare trasferte ed é un problema da risolvere da parte delle società con le questure e le prefetture....anche perché quando vogliono sanno derogare ai divieti( ma quel quando vogliono non riguarda mai i tifosi leccesi..e se in serie c va pure bene, trasferte spesso lontane e scomode, in prospettiva non va affatto e deve essere affrontato e risolto...)bari-foggia di domenica per esempio inizialmente era vietato ai foggiani ora non più...quando vogliono le cose si risolvono, chi se ne frega di andare a fondi, ma in prospettiva per gli anni a venire va risolta....non é che uno fa uno starnuto la domenica prima e la domenica dopo per lo starnuto viene punito.....altrimenti chi vieta per piccolezze cade nel ridicolo!

  • Tranquillo Alfredo. Voi ultra' vi comportate cosi' perche' siete in Italia. In Inghilterra , in ogni stadio, c'e' un giudice che ,in direttissima , esamina le immagine e arresta immediatamente i colpevoli. Anche sabato scorso 1500 euro di multa alla societa'.Non siete i peggiori individui della societa', ma sicuramente i piu' ignoranti e stupidi.

  • Quanto siete belli nei vostri commenti da indice puntato con facilità, perché non cominciate a pensare ai veri problemi di questo paese e di casa vostra invece di creare dei finti mostri che vi servono solo per distrarvi e sentirvi """migliori""". Il simpaticissimo sig. Nick addirittura vorrebbe gettare le chiavi...e per gli stupratori seriali, i mafiosi incalliti e i politici che ci sodomizzano da decenni cosa consiglia? Mi ha suscitato questa curiosità e mi piacerebbe avere una risposta, o forse sono veramente gli Ultrà i peggiori individui di questa società?

    • Bomba scoppiato timpano a pompiere, bomba ragazza ferita sugli spalti. Multe, rischio di chiusura dello stadio l'anno scorso, ancora multe multe e danni alla società , invasione di campo e 5 contro 1 contro un povero steward che faceva solo il suo lavoro. Minacce a giocatori e appostamento sotto casa di Lopez, multe multe e danni economici alla società Us Lecce. I peggiori sicuramente no, c'è di peggio ma questa certo non è ne una consolazione ne una scusa per nascondersi vigliaccamente tra la folla. Ora te la faccio io una domanda, con tutti i soldi delle multe che avete fatto prendere ci si comprava un giocatore e state danneggiando la società. Che gente è chi danneggia quel che dice di amare? Non mi piacerebbe avere una risposta, perchè è la solita:" senza id noi lo stadio è un mortorio", " voi non avete la mentalità ultras non potete capire", e tutte ste @#?*%$e che usate per giustificare atti fatti nella massa vigliacca, e che danneggiano il nostro calcio. Il peggio no, ma sicuramente non siete l'onore.

      • Tutto vero, ma con le tecnologie a disposizione non è molto difficile individuare e punire solo i responsabili di tali atti. Non sono d'accordo con il penalizzare le società o , in blocco, tutti i tifosi. La collettività , anche se appartenente alla stessa fede, non può essere corresponsabile della follia di pochi. Prefetti e questori, pur di passare un pomeriggio in santa pace, stanno vietando trasferte, anche per fatti lontani dalle loro città, veramente le forze dell'ordine non riescono a tenere a bada qualche decina di tifosi?

    • I capi ultrà sono certamente tra i peggiori individui della società, la mandria che li segue forse no ma è il fenomeno ultras e lo stadio come "zona franca" dove si possono commettere reati di vario tipo che altrove verrebbero puniti, che è un'anomalia da eliminare..

  • Questi delinquenti gettano discredito sulla città di Lecce sull'U.S.Lecce.Cosa si aspetta a denunciarli dato che sono conosciuti dalla polizia?Un daspo per tutta la vita.

  • Dovrebbe essere la normalità. Vietate le tifoserie organizzate ospiti su tutti i campi. Non sarebbe male vietare anche quelle "di casa....

  • buttate la chiave per questa gentaglia

Notizie di oggi

  • Sport

    Lecce, tre partite per spingersi oltre ogni previsione. Basta mugugni

  • Cronaca

    Sopralluogo dell'Enpa: trovati cani stipati dentro box fatiscenti

  • Cronaca

    Giovane ciclista morì dopo lo scontro con un’auto: un anno al conducente

  • Cronaca

    Sfonda una finestra per rubare in una casa, acciuffato durante la fuga

I più letti della settimana

  • Muore dopo aver messo al mondo il bimbo, aperta inchiesta per omicidio colposo

  • Li fanno accostare per un controllo e spuntano oltre 2 chili di marijuana

  • Ricerche lampo dopo la rapina nel discount: presi durante l’inseguimento

  • Trenta bombe a mano sulla spiaggia: scoperta casuale dopo la mareggiata

  • “Favori&Giustizia”, l’avvocatessa patteggia e si sfoga: “Ho subito un processo mediatico”

  • Tre arresti cardiaci dopo il parto. Giovane mamma salentina muore all’ospedale di Oderzo

Torna su
LeccePrima è in caricamento