Caro sindaco, vorrei una risposta...

Mi rivolgo in prima persona al nostro sindaco Paolo Perrone, chiedendogli se vuole concedermi una passeggiata per le vie di Lecce in compagnia dei miei gemellini

Mi rivolgo in prima persona al nostro sindaco Paolo Perrone, chiedendogli se vuole concedermi una passeggiata per le vie di Lecce in compagnia dei miei gemellini.

Ormai è un percorso di guerra tra macchine, biciclette e moto parcheggiate sui marciapiedi, cacche di cane che costringono ad estenuanti slalom, buche sui marciapiedi che ormai son crateri.

Caro sindaco venga con noi a fare due passi e sopratutto mi risponda.

Sono stufo di vigili urbani e altre forze dell'ordine che spesso non vedono o preferiscono tirar dritto.

Ormai Lecce è un'anarchia e ognuno fa quello che vuole.

Ci pensi.

Mimmo De Benedittis

Potrebbe interessarti

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • I rimedi fai da te contro la micosi alle unghie

  • Fa davvero male dimenticarsi di cambiare le lenzuola?

  • Rimedi contro gli scarafaggi

I più letti della settimana

  • Scontro fra più veicoli sulla statale 274, muore donna travolta da un autocarro

  • Il malore improvviso, la caduta sull'asfalto. E poi arrivano gli angeli del 118

  • Affiancato e minacciato con pistole, costretto a cedere la sua moto

  • Malore durante la gara, ispettore di polizia si accascia e muore

  • Suv fuori controllo punta su di lei: con istinto felino la donna si mette in salvo

  • Tamponamento in un imbuto, surreale incidente nel cuore della città

Torna su
LeccePrima è in caricamento