Il mare di San Cataldo si tinge di rosso. La denuncia dello “Sportello dei diritti”

Una enorme chiazza nello specchio d’acqua antistante la marina leccese. Dall’associazione dei consumatori chieste risposte urgenti

L'evidente chiazza rossa in mare

SAN CATALDO (Lecce) – Una enorme chiazza di colore arancione, oleosa, nelle acque di San Cataldo, la marina leccese. A denunciarlo, lo “Sportello dei diritti” di Lecce. I portavoce dell’associazione dei consumatori, i quali hanno anche immortalato in una foto la evidente alterazione del colore del mare, ora chiedono che la natura dell’accaduto e la causa vengano accertate.

“Noi dello Sportello dei diritti, rileva il presidente Giovanni D’Agata, abbiamo voluto raccogliere l’allarme lanciato dai cittadini anche perché si tratta di fenomeni che, seppur rari nei mari che bagnano il Salento, naturalmente si verificano nella stagione più temperata quando vi sono particolari specie di alghe che proliferano solo quando le temperature delle acque diventano più calde”, ha dichiarato il portavoce.

L’associazione, inoltre, ha videnziato la necessità che le autorità sanitarie si attivino al più presto per accertare se possa, o meno, trattarsi di fonti d’inquinamento causate dall’uomo e risalire ai responsabili.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Tallonano la Punto, poi il colpo di pistola per far scendere la vittima

  • Paura sulla statale: perde il controllo e si schianta contro guardrail e albero

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

Torna su
LeccePrima è in caricamento