Il mare di San Cataldo si tinge di rosso. La denuncia dello “Sportello dei diritti”

Una enorme chiazza nello specchio d’acqua antistante la marina leccese. Dall’associazione dei consumatori chieste risposte urgenti

L'evidente chiazza rossa in mare

SAN CATALDO (Lecce) – Una enorme chiazza di colore arancione, oleosa, nelle acque di San Cataldo, la marina leccese. A denunciarlo, lo “Sportello dei diritti” di Lecce. I portavoce dell’associazione dei consumatori, i quali hanno anche immortalato in una foto la evidente alterazione del colore del mare, ora chiedono che la natura dell’accaduto e la causa vengano accertate.

“Noi dello Sportello dei diritti, rileva il presidente Giovanni D’Agata, abbiamo voluto raccogliere l’allarme lanciato dai cittadini anche perché si tratta di fenomeni che, seppur rari nei mari che bagnano il Salento, naturalmente si verificano nella stagione più temperata quando vi sono particolari specie di alghe che proliferano solo quando le temperature delle acque diventano più calde”, ha dichiarato il portavoce.

L’associazione, inoltre, ha videnziato la necessità che le autorità sanitarie si attivino al più presto per accertare se possa, o meno, trattarsi di fonti d’inquinamento causate dall’uomo e risalire ai responsabili.

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino: sintomi, rimedi e cure

  • Uova: quante ne possiamo mangiare e come cucinarle

  • Un traguardo dopo l'altro: Lele dei Negramaro pronto alla 9 chilometri

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • Vino adulterato: undici arresti e quattro aziende sequestrate dal Nas

  • Violento nubifragio sferza il Salento. Strade allagate, centri in tilt

  • Torna il maltempo, allerta arancione: forti temporali attesi a partire da ovest

  • Frontale al rientro dal mare, donna di 38 anni grave in Rianimazione

  • Incendio nel parco di Punta Pizzo. Giallo sul ritrovamento di un cadavere

  • Boato in piazza, esplode una bombola da sub: auto sventrata

Torna su
LeccePrima è in caricamento