Torna “Maratona della solidarietà”: con gli anziani per sostenere Lilt e Telethon

Quella del 2 gennaio, ad Andrano, sarà una giornata all’insegna del dono e dell’altruismo, per una lotta comune contro la piaga dei tumori

Una precedente edizione.

ANDRANO - L’abbraccio di una comunità, l’impegno corale per una causa comune, la raccolta fondi per due realtà meritorie, una nazionale – Telethon – e una locale – Lilt Lecce. Appuntamento fisso ormai da diversi anni, “La maratona della solidarietà” torna il 2 gennaio ad Andrano, con un’intera giornata dedicata al tema del dono e dell’altruismo. A organizzare il tutto, con il patrocinio del Comune di Andrano, è “Auser Ponte Andrano-Castiglione”, l’associazione che riunisce gli anziani, collante vero non solo tra i due paesi ma anche tra le generazioni. Accanto ad Auser c’è il “Coro parrocchiale Antonella Giorgiani” di Castiglione. Collaborano, inoltre, gli Istituti Comprensivi di Uggiano La Chiesa, Cursi, Marittima-sezione di Andrano;  le associazioni Aido, Azione Cattolica, Casa delle Agriculture Tullia e Gino, Confraternita, Fratres, Il Ponte, Knidè, Marinai d’Italia, Mediterranea, Pro Loco; le cooperative L’Adelfia e Ulisside.

Si comincia alle 10, con “passeggiata per la vita” tra vie e tratturi noti e meno noti, un inno al benessere fisico e, al tempo stesso, alla tutela dell’ambiente e del paesaggio.  Alle 18, poi, presso la scuola di Via del Mare, ad Andrano, al via la festa tra parole e musica. Gli interventi scientifici, coordinati dal prof. Luigi Moscatello, sono quelli delle dottoresse Luigina Morciano e Anna Maria Accoto, referenti per Telethon, e di Carmine Cerullo, responsabile del progetto Geneo della Lilt di Lecce.

Intensa e varia la scaletta degli spettacoli: si esibiranno Fernando Botrugno e Paride Caricato, coreografi e ballerini di danza sperimentale; i Tr3ntan9ve, duo pop salentino composto da Agostino Acquaviva e Manuel Botrugno; Aly e Sinayoko, rifugiati accolti nel Cas gestito da Arci a Castiglione; la 16enne Chiara e la 21enne Martina, studentesse della scuola “Dove c’è musica”; infine, il mitico dj Parker, cioè il piccolo Andrea Turco, salentino, uno dei più giovani dj della storia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro, quattro feriti. Ragazzo di 22 anni finisce ricoverato in coma

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • Formaggi venduti per Grana e conservati dal gommista, scatta il sequestro

  • Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

  • In poche ore due spaventosi incidenti con feriti sulle strade del Salento

  • Cocaina e marijuana in casa: perquisizione dopo i pedinamenti, arrestato

Torna su
LeccePrima è in caricamento