← Tutte le segnalazioni

Panorami

I guastasi salentini ad Herat regalano un sorriso e speranze alle donne afghane

buongiorno gentilissima redazione,

tra tanta cronaca che incupisce i nostri cuori eccone una che li rallegra. mi chiamo Gianluca TONDO sono u militare in Afghanistan e presto servizio a Camp Arena in Herat. Sono il vice presidente di un CIRCOLO DI GUASTASI O WASTASI come si voglia. un circolo particolare che organizza eventi culturali tipici salentini al fine di raccogliere fondi e fare BENEFICENZA. L'ultimo in ordine di tempo riguarda la festa delle donne e vede la donne Afghane emarginate dal contesto afghano ad usufruire della nostra beneficenza.

8 MARZO, FESTA DELLA DONNA ANCHE IN AFGHANISTAN GRAZIE ALLU (CURE PRESCIATU) DEI MILITARI SALENTINI DI CAMP ARENA - HERAT - AFGHANISTAN.

Sotto i riflettori del teatro di Camp Arena, protagoniste per una sera a più di 5000 km da casa, 40 esponenti del gentil sesso qui ad Herat sono state coccolate da circa 200 colleghi in occasione della festa della donna. come in altre occasioni ci hanno pensato loro, quei brutti ceffi ma ineguagliabili GUASTATSI SALENTINI. così, con la semplicitè e il savoir faire intrinseco della gente del sud, hanno cominciato col ricevere le donne come delle principesse: rosa rossa che gli veniva donata all'ingresso e cockatail di benvenuto alla frutta (ma dove avranno trovato mai, rose così belle????).

a tutti gli ospiti hanno fatto degustare tarallucci, olive, friselline col pomodoro fresco, tocchi di mortadella, formaggi e salumi vari, pizze, panzerotti fritti, pittule semplici e farcite con salamino piccante, friselle, grigliata di carni miste, il tutto irrorato da buon vino rosso che non poteva che essere Primitivo di Manduria, che non si può trovare certo dietro l'angolo e scusate se è poco.

tra musica tipica come la pizzica e la taranta, due chiacchere, la serata è trascorsa divertente e serena. e questo non solo grazie alla perfetta organizzazione dell'evento (e quando mai hanno deluso i Guastasi), ma perchè a fare da pilastro al momento goliardico c'era ancora una volta l'incrollabile desiderio di fare beneficenza. i partecipanti, infatti, sapevano che il ricavato della serata sarebbe stato devoluto a una delle associazioni di Herat che più si adoperano per il riscatto delle donne afghane. si tratta della (Woman Economy Social and Sport Devolopment Organization) WESSDO, fondata e diretta da Firooza Wahedy, una donna che lotta per le donne e che è convinta che il loro riscatto passi anche attraverso lo sport.

ecco che quanto raccolto grazie alla festa dell'08 marzo ha permesso di acquistare per le ragazze della wessdo i set completi per soddisfare le esigenze di due squadre di cricket femminile (lo sport nazionale afghano, dove ogni team è stato fornito di 15 set completi), oltre a questo, due tatami, il particolare materasso da stendere in palestra per poter eseguire esercizi di arti marziali, pratiche molto apprezzate dalle esponenti femminili del Paese centro-asiatico e dell'organizzazione.

insomma, ancora una volta i salentini, ma ci piace dire quei salentini con le stellette e militari italiani di Camp Arena in generale, hanno saputo dimostrare di avere un grande (CORE PRESCIATU) che li contraddistingue in ogni occasione dove c'è da rimboccarsi le maniche per chi ha bisogno......

GIANLUCA TONDO VI REGALA QUESTA BELLA STORIA, FATE IN MODO CHE I NOSTRI LETTORI POSSANO LEGGERLA E FINALMENTE SORRIDERE ALLA VITA......

Segnalazioni popolari

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Alla grande!!! Non c'erano dubbi sulla riuscita della serata... un abbraccio a tutti i Guastasi!

  • Avatar anonimo di Giuseppe
    Giuseppe

    Come sempre "Grandi". Grazie a tutti voi Guastasi.

Segnalazioni popolari

  • Segnalazioni

    Nonna Gina centenaria

Torna su
LeccePrima è in caricamento