← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Skatepark - Parco dei colori

Mappa
Via Medaglie D'Oro · Lecce

Tutto nacque con un bando europeo per la bonifica e risanamento delle zone “a rischio”.Da qui nacque questo progetto con un bando che assegnava al vincitore 250000 euro ,pagando al comune un canone annuale di 5500 euro,per il mantenimento e la manutenzione del parco dei colori (parco per bambini) e dello Skatepark creato da Mooveramps per gli skater che da anni lo richiedevano.Tralasciando gli anni in cui quest’ultimo riversava in totale abbandono e senza manutenzione alcuna,con conseguente deterioramento dalla superficie fino ai pilastri portanti delle strutture,con rischi in termini di sicurezza incalcolabili per chi come me pratica questo sport,ad oggi la situazione non sembra migliorare anzi..Dopo la accordata richiesta di riapertura nonostante la manutenzione assente e buchi pericolosissimi per grandi e bambini purtroppo i gestori o chi ne fa le veci ,hanno rivoluzionato gli orari (che in realtà sono previsti nel regolamento del bando) a loro piacimento e ,per di più non vengono rispettati. Gli orari sono estremamente restrittivi già di fatto..ma nemmeno aprire in quella piccola finestra prevista è veramente oltre che degrado un disservizio vero e proprio per tutte quelle famiglie che vogliono portare i bambini a giocare e per gli amanti dello skate ,bici o pattini che si vedono letteralmente il cancello chiuso dall’unica struttura (seppur praticamente inutilizzabile )in grado di ospitarli.Chiedo che il sindaco ,la amministrazione comunale o chi di competenza prenda visione di quanto scritto perché dalla bonifica e rivalutazione di una zona siamo giunti ad ulteriore degrado ,abbandono e disservizi che risultano nell’antitesi del bando europeo che ha stanziato questo progetto.

Segnalazioni popolari

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (11)

  • Condivido pienamente con tutti. Frequento questo park da un po' di tempo e l'ho visto degradare sotto i miei occhi... nessuno lo prende seriamente, per i gestori è come se fosse un peso in più da portare avanti per far felici dei ragazzini. Orari restrittivi per tutti e per giunta mai rispettati e, se si chiede gentilmente di aprire lo skatepark,ti dicono tante parole. La gestione si sarebbe dovita assegnare a chi ha veramente la voglia e la capacità di portare avanti un luogo del genere. Si spera che qualcuno prenda provvedimenti e faccia rinvenire ciò che pian piano sta morendo per mani inesperte che non sono capaci di coordinarlo.

  • Nonostante la gestione affidata al parco dei colori, lo Skatepark è abbandonato a se stesso. Le rampe sono ridotte malissimo e presentano buchi pericolosissimi per l’incolumità di grandi e bambini che si approcciano a questo sport. Un altro fattore che non va per niente bene è il rispetto degli orari, soprattutto per gente che come me viene da fuori e vorrebbe utilizzare il park per più tempo. Spero che qualcosa cambi, perché sarebbe un peccato, dopo la demolizione del fondone, dover chiudere anche questo punto di incontro per giovani fondamentale per portare avanti la cultura dello skateboarding a Lecce.

  • Spero si prenda al più presto una decisione, lo skateprk è distrutto per colpa dell’associazione che non ha saputo prendersene cura, peccato perché era un luogo di divertimento e aggregazione.

  • È veramente incredibile che una struttura del genere nonostante sia stata affidata in gestione ad un'associazione che dovrebbe prendersene cura versa in questo stato di abbandono. Nonostante essi all'interno del loro parco abbiano introiti derivanti dalle loro attività interne preferiscono lucrare anziché fare qualcosa per poter garantire almeno la sicurezza all'interno dello skate park. Questa è una situazione vergognosa che andrebbe denunciata alle autorità locali. Per non parlare del fatto che spesso non viene neanche aperta la struttura e non vengono rispettati gli orari da loro stessi decisi in maniera del tutto arbitraria. Nonostante ciò sono stati i locals a rimboccarsi le mani e spendere denaro per ristrutturare in parte le strutture,dimostrando come con poco si possa ridare vita alla struttura. Era stato promesso che sarebbero stati rimborsati del denaro versato ma un anno dopo non si è visto un centesimo. Per fortuna c'è ancora chi crede in questo progetto e ne da voce.

  • Avatar anonimo di vincenzo bruno
    vincenzo bruno

    Trattandosi di disservizio comunale, è necessario far notificare chiamando i vigli urbani nel farli intervenire sul posto per redigere verbale. Almeno evidenziamo tramiti gli atti quanto accade. Peccato per come versa lo skatepark, perchè sono questi piccoli aspetti che renderebbero Lecce una "città".

  • Un park da migliorare funzionalmente di sicuro, ma è quasi utopico visto che chi lo ha in gestione non sembra neanche voler sistemare quello che c'è. È preoccupante perché non solo le strutture così sono a malapena agibili ma sono anche pericolose per chi lo frequenta. Per non parlare della svogliatezza con la quale il tutto viene gestito, dagli orari (di per sé imbarazzanti e per di più non rispettati) alle condizioni del park che rispecchiano perfettamente l'indifferenza verso la struttura. Perché gareggiare al bando per avere in gestione il park per poi non curarsene? È triste perché è una struttura che potrebbe dare di più se sistemata e gestita da chi è competente o almeno qualcuno con passione perché potrebbero crearsi più interazioni col pubblico attraverso strategie come eventi, ad esempio. Ma se è questo l'atteggiamento con il quale i gestori si pongono nei confronti del park è certo che le sue condizioni andranno solo peggiorando. C'è da capire che qui ci perdiamo tutti.

  • In legno, all'aperto, senza manutenzione alcuna, LE SCELTE PEGGIORI POSSIBILI. La cosa più triste è che in tutte le città italiane ed europee esistono almeno uno (se non 3 o 4) skateparks, tutti studiati per le esigenze della zona. Il nostro non solo è completamente distrutto, ma è stata una spesa gigante senza senso, inquanto con altri materiali molto più economici si sarebbe potuto fare uno skatepark molto più grande e soprattutto con vari livelli di difficoltà . In questo anche quando era nuovo per chi è alle prime armi non va affatto bene.

  • Ho avuto modo di far parte alla realizzazione dello Skate Park sia nella pratica che nell'idea. Ho visto il suo miglior momento nella fase di apertura ed ho visto anche un sacco di ragazzini che praticavano questa disciplina divertendosi. Per molti era ed è un punto di incontro. Abitando all'estero ho avuto modo di vedere come deve essere gestito uno skate park e posso ben dire che è molto lontano da quel che vedo qui a Lecce. Con tanta tristezza mi tocca ammettere che vedo poca passione negli gestori dello Skatepark che non danno la possibilità di sfogarsi a questi poveri ragazzi avendo degli orari molto restrittivi ( che non vengono nranche rispettati). Mi auguro al più presto un vento di cambiamento.

  • Avatar anonimo di simone
    simone

    l unico skatepark di lecce é malgestito sono pressenti rampe con buchi o con parti mancanti si lamentano che dovremmo essere accompagnati da un genitore nel caso dovessimo farci male ma le attrezzature sono malridotte e quindi aumenta il rischio di farsi male e sembra che lo skate park per loro sia solo un impiccio

  • Avatar anonimo di Lorenzo
    Lorenzo

    Concordo pienato con quanto ho appena letto e penso che bisogna prendere dei provvedimenti al più presto

  • Uno sport/cultura che potrebbe dare tanto, sopratutto qui a Lecce. Che si dia la gestione a chi ci mette passione e serietà nel lavoro e che abbia una minima competenza, basterebbe un solo Skatepark lasciato gestire da chi se ne intende per dare ai ragazzi la possibilità di aprirsi verso nuove discipline e la possibilità di avviare attività di ritrovo ed insegnamento. Tanti progetti e ragazzi vengono impossibilitati dalla scarsa manutenzione e gestione dello Skatepark, costretti a proseguire la loro passione in modo rischioso o costretti a proseguirla in mezzo a qualche strada con persone essendo che neanche gli orari giusti vengono rispettati. Da cittadino che vive in prima persona questa vicenda, questo è il mio pensiero e quello di tante altre persone

Segnalazioni popolari

  • Segnalazioni

    E io pago!!! E io pago!!!

  • Segnalazioni

    Castro

Torna su
LeccePrima è in caricamento