Due tartarughe salvate in extremis dalla trappola mortale di una lenza

Il ritrovamento a Frigole da parte di due 30enni di Trepuzzi che si sono subito attivati. Gli esemplari ora sono al centro specializzato di Calimera

Foto del Centro Recupero Tartarughe Marine di Kalimera.

FRIGOLE (Lecce) - Due esemplari di tartaruga sono state salvate da una morte certa questa mattina sul litorale leccese. Due trentenni,  Jalall Shahein ed Enrico De Luca, di Trepuzzi, hanno notato lo spiaggiamento intorno alle 10 e si sono subito attivati telefonando ai carabinieri.

La centrale operativa ha deviato la chiamata alla guardia costiera che, a sua volta, ha messo in contatto i giovani con la polizia locale. Il comando di viale Rossini ha infine messo in comunicazione i due giovani con il Centro di Recupero Fauna Selvatica ed Esotica di Calimera al quale è stata inviata la posizione precisa tramite Whatsapp.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il responsabile del Centro Tartarughe Marine, Piero Carlino, si è recato sul posto e, una volta giunto, si è trovato davanti uno scenario molto complicato. Entrambe con un carapace di 35 centimetri, del peso inferiore ai dieci chili e di dieci anni circa, le tartarughe erano intrappolate in un groviglio di lenze così inestricabile da far presupporre che gli animali fossero lì da giorni. Uno dei due sembrava fosse già morto: molto serie, infatti, erano le ferite riportate. Gli esemplari sono stati affidati alle cure del veterinario del centro, Gianluca Nocco che sta facendo tutto il possibile perché le tartarughe possano continuare a vivere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • Medico rientra dal turno e perde il controllo dell’auto: finisce nel canale

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • “Il mostro è arrivato dentro casa”: La Fontanella, sono 31 i contagiati

  • In moto a folle velocità sfugge a tre volanti. “Ero andato a Otranto per un caffè”

Torna su
LeccePrima è in caricamento