“Eden - il pianeta da salvare”, Licia Colò a Torre dell’Orso

Il rotocalco televisivo green di La7 nella serata del 21 gennaio ha raccontato la leggenda delle “Due sorelle”

MELENDUGNO – “Sono molte le leggende che si narrando quando ci si trova di fronte a faraglioni come questi alle mie spalle. E quella che vi racconterò è drammatica e romantica allo stesso tempo”: si apre così la puntata del 21 gennaio del programma green “Eden- il pianeta da salvare” condotto da Licia Colò  su La7, che raccoglie una serie di documentari dedicati alla salvaguardia dell’ambiente.

faraglioni-2

La conduttrice paladina della causa ambientalista ha narrato la leggenda che tocca le spiagge di Melendugno, nella località che prende il nome di Torre dell’Orso, sicuramente una delle più belle e tristi leggende che il Salento ha da raccontare: “Le due sorelle”.

“Due sorelle erano arrivate su queste scogliere e attratte dal mare turchese e meraviglioso avevano deciso di fare il bagno – narra la conduttrice, mentre una leggera brezza salentina le muove i capelli biondi-. Una però si era tuffata prima dell’altra e solo in quel momento si era accorta che la corrente troppo forte la stava tirando giù. Disperata ha iniziato a chiedere aiuto, e la sorella si è tuffata per salvarla, annegando con lei-.

licia secondo-2

E le telecamere di La7 hanno inquadrato la maestosità del mare turchese che ipnotizza lo sguardo: “Gli dei toccati da questa azione di generosità hanno deciso di trasformarle in due faraglioni in modo che il loro gesto d’amore fosse cristallizzato nel mezzo di questo mare meraviglioso”. E voi, conoscevate la leggenda delle Due sorelle?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Droga ed estorsioni, maxi operazione della polizia: 72 ordinanze

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

  • Covid-19, chi rientra dalle zone colpite deve comunicarlo ai sanitari

Torna su
LeccePrima è in caricamento