Una "C" di troppo per San Tommaso d'Aquino...

"Su San Tommaso D'Aquino c'è poco da dire… campeggia nel cartello una "c" di troppo. Ma anche a Lecce non scherzano. Guardate un po' come viene ribattezzata piazza Libertini..."

Sbagliato: c'è una "c" di troppo...
Ve lo ricordate il cartello che inneggiava alla "salza" (http://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=9699)? "Sempre in tema di strafalcioni - scrive il signor Antonio - vi invio queste foto, scattate lo scorso anno a Porto Cesareo, con l'intento di testimoniare che in questo campo pubblico e privato, purtroppo, pari sono…". Ora, però, c'è da dire che il termine scuter (seconda foto), pur non essendo ovviamente esatto, è contemplato nel dizionario italiano. Citando il Garzanti, si tratta infatti di un adattamento dall'inglese "scooter". Non è proprio elegante, ma passabile. Ma su San Tommaso D'Aquino c'è poco da dire… campeggia nel cartello una "c" di troppo. Ma anche a Lecce non scherzano. Guardate un po' come viene ribattezzata piazza Libertini, in uno dei due lati dell'insegna. Voi conoscete il signor Bertini? http://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=3254

***

LeccePrima intende regalare questa rubrica ai suoi lettori. Si chiama "La foto del giorno" e scopo dell'iniziativa è pubblicare sul nostro giornale gli scatti che vorrete inviarci con una semplice e-mail all'indirizzo redazione@lecceprima.it

Vi invitiamo pertanto a dare sfogo al vostro estro fotografico e a firmare per LeccePrima la "Foto del giorno". Ma sono gradite anche due righe di commento, se siete d'accordo: dove è stata scattata la fotografia, per esempio, quando e perché. E allora, armatevi di obiettivo, fateci vedere di cosa siete capaci e occhio allo scatto!

P.S.: Nel momento in cui invierete le foto sarà sempre la redazione di LeccePrima a decidere se pubblicarla, oppure no. Inoltre la e-mail che ci invierete varrà come autorizzazione per la pubblicazione della vostra fotografia.

N.B: LE FOTO CHE CI STATE INVIANDO SONO TANTISSIME. VI RINGRAZIAMO TUTTI E VI CHIEDIAMO DI PAZIENTARE, SE NON LE VEDETE PUBLICATE SUBITO. PRIMA O POI SARANNO ON-LINE.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • L’esatto istante in cui il cielo cambia colore: un fulmine illumina la città

  • Sembra un luogo esotico, in realtà è Acquaviva durante i bagni degli ultimi giorni

  • Un angolo intimo nel cuore di Lecce: una delle numerose corti

  • Il centro storico come una culla: luce tenue che scalda l'anima

  • Il primo faro d'Italia: svetta tra l'azzurro mediterraneo

  • "Quel filo che ancora ci unisce": l'essenza dei legami in una vecchia porta

Torna su
LeccePrima è in caricamento