Addio polemico di Vives. In difesa arriva Carrozzieri

Nel primo giorno di lavoro a Tarvisio si movimentano le operazioni di mercato: dopo cinque anni il centrocampista campano passa al Torino. Preso il possente difensore del Palermo. Si punta Obodo

Redazione 15 luglio 2011
61
Nella prima giornata di lavoro per la truppa giallorossa nel ritiro di Tarvisio, si ravviva anche il mercato in casa del nuovo Lecce di Eusebio Di Francesco. Non senza qualche polemica a bordo campo e in particolare sulla vicenda relativa al mancato rinnovo contrattuale con Chevanton e alla cessione ufficializzata ieri di Giuseppe Vives al Torino.

Da alcune ore è ufficiale invece l'arrivo in maglia giallorossa del difensore Moris Carrozzieri, ultima stagione nelle file del Palermo. Il 30enne possente difensore di Giulianova ha sottoscritto un contratto di un anno con opzione sul secondo. Per Carrozzieri, dopo essere rientrato nel finale della scorsa stagione a seguito della squalifica inflittagli per essere stato trovato positivo alla benzoilecgonina (metabolita della cocaina) è tempo del riscattare le sue ambizioni ora con la maglia giallorossa. Carrozzieri raggiungerà Tarvisio nel pomeriggio di domani.

Ma non finisce qui per il rafforzamento del reparto difensivo gialorosso, che può contare già su Ferrario, Brivio, il rientrante Esposito e la riconferma del serbo Tomovic. Radio mercato dà ormai per certa e in dirittura d'arrivo anche la trattativa che porterebbe al centrale francese del Metz Kalidou Koulibaly, classe '91 alla corte di Di Francesco. Così come rimane sempre aperto la pista che porta a Nicola Legrottaglie. L'ex calciatore di Chievo, Juventus, Milan e della Nazionale sarebbe ormai pronto a firmare nelle prossime ore un contratto che lo legherà al Lecce per un paio di stagioni.

Annuncio promozionale


Addio al vetriolo quello del centrocampista campano Beppe Vives, che si è detto deluso e tradito dalla società giallorossa che non lo avrebbe più contattato per proporgli un rinnovo contrattuale e soprattutto di continuare la sua avventura con la maglia del Lecce. Sulla sua posizione e su quella del beniamino della tifoseria giallorossa, Chevanton, il nuovo amministratore delegato, Cipollini, ha inteso spazzare il campo da ogni sorta di "strumentale" polemica. Per sostituire degnamente Vives a centrocampo a Milano si sta per chiudere l'accordo con Christian Obodo, che ieri sera ha cenato con i dirigenti del Lecce per definire i dettagli sull'ingaggio. In uscita anche Giuseppe Caccavallo che è stato ceduto, a titolo definitivo, al Crotone.

61 Commenti

Feed
  • Avatar anonimo di Salento 12

    Salento 12 Firmate la petizione on line per Chevanton e tenetevi pronti a contestare (la pseud. dirigenza) mai i calciatori e la maglia. Fattaeccezione per la caciotta cara ca ni sta rimane sull'uso stomacu.

    il 20 luglio del 2011
  • Avatar di Giuseppe Attanasio

    Giuseppe Attanasio Grande fabietto!!

    il 19 luglio del 2011
  • Avatar anonimo di Fabio Lubelli

    Fabio Lubelli Ma quali capi te chiummu!!!!!Io ho sempre ammirato,anche se qualche volta non ho condiviso, i tuoi commenti, sempre pacati fatti con raziocinio senza mai offendere nessuno!!!!!!!!!!

    il 18 luglio del 2011
  • Avatar anonimo di C P Da Lecce

    C P Da Lecce ....Mo me raccomandu chiamatime lecchinu de Lecceprima!! Questa è veramente bellissima! Mi piace
    e mi ha divertito come le uscite simpatiche di PM piemontese. Ripenso ai miei commenti che al confronto sembrano "tufi te chiummu" comu la capu de certi DS e AD ca sta canuscu moi.... Ciao e forza Lecce

    il 18 luglio del 2011
  • Avatar di Rocco Sabato

    Rocco Sabato Mi son appena registrato su questo sito perche' tanta era la voglia di dire la mia!
    Leggo commenti, tanti ridicoli (PERDONATEMI), ma non uno che sottolinei che siamo senza societa', insomma senza nulla! Parliamo di Carrozzieri, di Legrottaglie...ma di futuro!? Vogliamo forse fare la fine di qualche altro club tipo il Perugia !?!?!?!? Io no...
    Mi chiedo cosa spinga ogni singolo giornalista, di ogni testata, a non "indagare", a non fornirci utili notizie sul nostro futuro!
    In questo momento mi preoccuperei piu' dell'aspetto che ci possa dare garanzie future che di un difensore...!
    Quanti di Voi si son preoccupati di cio!?
    Discorso a parte lo faccio per un calciatore Chevanton... La pseudo-societa' attualmente presente dovrebbe riconoscerci questo "regalo". Un calciatore che per tutte le sue qualita' in questo momento ne vale per 11.
    Ragazzi, escluso il "Franco Semeraro dal Salento", vi dico...andiamoci allo stadio. i calciatori (o chi per essi - che scenderanno in campo), saranno loro ad affezionarsi a noi. E poi se in tanti seguiremo COMUNQUE la nostra fede, dallo stadio e/o dagli schermi, in tanti potremmo far sentire la nostra voce!
    Grazie a tutti e perdonatemi per lo sfogo, ma sono un tifoso che vive lontano ed ho paura di perdere il mio speciale contatto con il Salento!
    buonaserata!

    il 18 luglio del 2011
  • Avatar anonimo di Fabio Lubelli

    Fabio Lubelli Fate quasi pena!!!Ma perchè invece di rincorrervi uno dietro l'altro con offese gratuite e con illazioni al limite del comico non parlate del Lecce???? Dire la vs riguardo un giocatore, analizzare secondo il proprio libero pensiero quale potrebbe essere il modulo da adottare, dove potrebbe essere collocato un giocatore di cui si parla se lo stesso sia possibile che stia venendo o è una bufala di giornale!!!!Rispettando il pensiero altrui e aiutando in questo modo chi dirige questo giornale facendogli compiere il proprio mestiere piuttosto quello del censore!!!Un invito allo stesso, magari, portando i consigli dei forummisti ai diretti interessati in qualche conferenza stampa o "umma umma" di modo che non si scopra qualche nostro segreto confidatoci da chi segue con passione campionati inferiori o esteri attraverso qualche canale satellitare!!!! Mo me raccomandu chiamatime lecchinu de Lecceprima :-)))))))!!!!!!!!!!!!

    il 18 luglio del 2011
  • Avatar di Franco Leone

    Franco Leone X Manzo e Rossini...

    Ahahaha..che comici che siete!
    Mo è uscito pure che sarei Semeraro in persona!
    Potenza della Vs. mente illuminata!
    Ma per cortesia...non siete in grado di reggere un confronto dialettico senza diventare comici!!
    Perchè la verità è scomoda e vi fa male...

    il 18 luglio del 2011
  • Avatar di Davide Rossini

    Davide Rossini deve capire sig. Francesco che il sig. Leone è pagato per fare questo, non si sa da chi ma.............è facile capirlo!!!!

    il 18 luglio del 2011
  • Avatar anonimo di Giovanni Manzo

    Giovanni Manzo Sono sorpreso nel constatare che molti dei commentatori di questo forum si chiedano ancora chi sia questo fantomatico Franco Leone che (a parole) padroneggia con disinvoltura le più svariate competenze (giornalismo, economia, calcio, giurisprudenza, letteratura, ecc. ecc.).
    Ma io lo avevo già rivelato qualche settimana fa (siete stati un po' distratti eh...)!!!
    Tenetevi forte... "FRANCO LEONE" è lo pseudonimo che utilizza GIOVANNI SEMERARO per seminare zizzania nei vari forum!!!
    Adesso che finalmente siete a conoscenza della vera identità del "tuttologo" più invadente ed odioso del pianeta, capirete perchè costui difenda a spada tratta l'indifendibile operato della società (che poi è la sua società...).
    IN FONDO IL SUO COMPORTAMENTO E' NORMALE... NON FA CHE TUTELARE I SUOI INTERESSI (a discapito, chiaramente, di quelli di noi tifosi...)
    Quindi consiglio tutti di non farsi più sangue acido per le farneticazioni antileccesi di "Franco Leone Semeraro", perchè tentare di discutere con lui è assolutamente inutile...

    il 18 luglio del 2011
  • Avatar di Franco Leone

    Franco Leone Visto che distruggere è più facile che proporre, allora indica pure una difesa, che a tuo avviso, potrebbe fare il caso del Lecce in considerazione naturalmente del nostro budget!
    Anche io sono daccordo con te che Esposito e Carrozzieri sono due scommesse, ma io sono pronto a scommetterci..come scommisi l'anno scorso su Mesbah, Donati Ferrario Oliveira e Jeda!

    il 18 luglio del 2011
  • Avatar di Franco Leone

    Franco Leone Già il fatto stesso che mi dedichi un post dimostra il fatto che te ne fotte...eccome se te fotte!
    Saluti
    Franco

    il 18 luglio del 2011
  • Avatar di Francesco De Matteis

    Francesco De Matteis Quando si gioca a sette e mezzo c'è il banco.
    Ma anche qui comincio a maturare il convincimento che ci sia il banco;
    a tutti i costi, questo fantomatico sig. Leone, il bacchettatutti, il tuttulogo, il difensore della "causa persa" della società dei "testa di legno", si è appropriato di questo ruolo. E' lui che interloquisce con tutti, giudica i commenti, risponde e non ha ancora capito che dei suoi giudizi e delle sue valutazioni non "fotte" niente a nessuno .
    E' sghignazzante il tuttologo nel presentare la sua difesa con Esposito Tomovic Mesbah e Carrozzieri; sghignazza all'idea di vedere il Lecce vincere le prime partite per poter poi cominciare a bacchettare tutti noi che la pensiamo diversamente da lui e dai testa di "cuoio". Lo immagino già in cattedra, il sig. Leone, dopo il primo punto conquistato dal Lecce a dire a gran voce a tutti noi "non capite niente di calcio" avete visto "anche con l'autofinanziamento il Lecce c'è". Non capisce però "il banco Leone" un concetto elementare, cioè che questa squadra non ha cuore, nè anima, è un organico nel quale nessun tifoso purosangue intravede nulla che lo attiri visceralmente, non ci sono idoli, non c'è identificazione. Gli appelli dei tifosi sono stati ignorati e disattesi, non esiste un minimo di considerazione dei tifosi organizzati e non.
    Una squadra di prestiti senza diritti, e se ci sono sulla carta non verranno mai esercitati. Potremo vincere lo scudetto con Carrozzieri, ma a fine anno saremo col solo scudetto cucito sul petto, ma dovremo andare a trovare altri 11 giocatori in prestito e ricominciare daccapo la barzelletta di quest'anno. La nostra è una società senza futuro!
    Non capisco, dunque, su quali presupposti questo sig. Leone si è arrogato il diritto di dover e poter interloquire con chiunque si accinga "modestamente" a scrivere, o ad esprimere un suo semplice pensiero, un semplice punto di vista. Insomma, chiunque voglia dire la sua, deve fare i conti con questo Leone che esce dalla tana e "morde" sentendosi '"autorevole" come fosse depositario di scienza, virtù e saperi forse delegatigli "a pagamento" dalla società dei "testa di cartone", o dalla proprietà. A chiunque scriva, chi risponde? il sapientone di calcio, il tuttologo: il sig. Leone, nientepopòdimenochè il sig. Leone!
    Cerchiamo di stare con i piedi per terra e non allarghiamoci troppo, sarebbe il caso che anche la redazione dall'alto della sua autorevolezza e non fosse altro che per il grande rispetto che ha sempre avuto per noi tutti intervenisse per dire a questo sig. Leone che adesso la misura è colma, e che ha anche rotto i cogli...
    Forza Lecce!

    il 18 luglio del 2011
  • Avatar anonimo di P M

    P M @Giada ahahahahah... grandissima :-DFranco non sapevo che andassi a vedere il gioco spumeggiante del Cerfignano. Vogliamo il tuo resoconto.

    @Leone: dei difensori che hai nominato.. mesbah andrà via. esposito e carrozzieri sono due scommesse, il primo non gioca da un anno, il secondo pure. julio sergio non è arrivato e se la roma non gli paga almeno mezzo stipendio non arriverà. Legrottaglie per favore lassalu a du stae.. forse troverà qualche posto di lavoro come chirichetto o sacrestano a san giovanni vianney. Magari lo troveremo fuori lo stadio a vendere l'ora dl salento. L'unico che mi ispira fiducia è Tomovic. brivio è da rivedere, perche come titolare in una stagione intera non lo abbiamo mai visto. Ferrario.. speriamo si sia ripreso da tutti gli infortuni muscolari e che sia piu fortunato quest'anno. Certo mancano Gustavo, Giuliatto e Fabiano e questo forse è un valore aggiunto.

    il 18 luglio del 2011
  • Avatar di Franco Leone

    Franco Leone ..mi fai sorridere!
    Saluti
    Franco

    il 18 luglio del 2011
  • Avatar di Franco Leone

    Franco Leone Certo che una difesa con Julio Sergio, Esposito Mesbah Carrozzieri Ferrario e Brivio non è da buttare via...
    Io prenderei pure Legrottaglie...

    il 18 luglio del 2011
  • Avatar anonimo di Puricinu .

    Puricinu . bene, adesso si può riparare ................ la difesa......( auguri al lupetto giallorosso)

    il 18 luglio del 2011
  • Avatar anonimo di Giada Pezzuto

    Giada Pezzuto Franco Leone, lo sanno tutti che te l'unico abbonamento che hai fatto era quello degli Amatori Cerfignano !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! .....a sto punto te la sei cercata!!!! Tira tira la corda si spezza !!!!!

    il 18 luglio del 2011
  • Avatar di Franco Leone

    Franco Leone Tranquillo...io mi abbono lo stesso!
    Io mi abbono a prescindere, sia in A che in B che in C!
    Invece dico di svegliarvi a VOI, che avete sempre e comunque contestato sta società,anche quando le cose andavano bene! Fecendo scappare via da Lecce l'unico gruppo (leccese fra l'altro) in grado di garantirci una degna permanenza ai massimi vertici del calcio italiano!
    Adesso beccatevi sta smobilitazione!
    Purtroppo Lecce non è ancora pronta per il garnde calcio, siamo ancora troppo provinciali!
    E con sta mentalità della tifoseria, nussun imprenditore spenderà na lira per rilevare il Lecce, perchè non avrebbe vita facile a Lecce!

    il 18 luglio del 2011
  • Avatar anonimo di Franco Cillo

    Franco Cillo Quando farete la petizione per questo o quel giocatore, quando andrete in piazza a contestare Semeraro O chi altri, non dimenticate di portare con voi il libretto degli assegni così potete anche voi voi dire la vostra.
    Il calcio sta morendo dappertutto per mancanza di liquidità, e voi state qua a smacchiare i giaguari.
    Ma mi faccia il piacere...

    il 18 luglio del 2011
  • Avatar di Francesco Berardi

    Francesco Berardi Dobbiamo firmarla tutti e farla firmare a quante piú persone possibile. Facciamo sentire la nostra voce assordante contro questa gente senza cuore e senza amore per i tifosi e per i nostri colori. Allego in basso il link perarrivare alla firma.

    Ho letto sul sito dell'us Lecce l'intervista a Cipollini: questo signore avrà anche i capelli bianchi ma mi sembra un pivellino del calcio.

    Nessuno in società ha capito che una squadra senza tifosi vale meno di zero.questi signori sono imprenditori cioccolatai. Se veramente volessero valorizzare la società per rivenderla dovrebbero renderla piú attraente (mantenimento serie A, parco giocatori con contratti che sono l'unica cosa che vale in una società di calcio, rafforzamento giocatori delle giovanili con prospettive da prima squadra). A me sembra, invece, che vogliano solo incassare i diritti TV, eliminare peso del contratti, eliminare il debito (l'unica. Osa giusta) e rendere il valore della società il piú liquido possibile per speculare sulla cessione.

    Semeraro: senza tifosi la società la vendete a Biancaneve e ai sette Nani.

    Cipollini ritornatene da dovesei venuto: dal nulla!!!!!

    http://www.pianetalecce.it/home/contenuto/petizione-line-chevanton

    il 18 luglio del 2011
  • Avatar anonimo di Toro 79

    Toro 79 dopo munari vives rosati chevanton(non rinnovato), non mi meraviglio se dovessero vendere mesbah e olivera!!! VAGNUNI DOPU LI SEMERARU E' SPICCIATU LU PALLONE A LECCE!!!!!

    il 18 luglio del 2011
  • Avatar di Francesco De Matteis

    Francesco De Matteis Fenucci: Roma, allo stadio anche senza tessera tifoso
    L'ad giallorosso ha spiegato che si potranno sottoscrivere nuove tessere slegati dalla sottoscrizione della tessera del tifoso: «La gente è il nostro principale utente ma negli ultimi anni i club hanno tralasciato questo aspetto focalizzandosi solo sulla questione dei diritti tv. Stadio di proprietà? Strada obbligata»

    il 17 luglio del 2011
  • Avatar anonimo di Giuseppe Milli

    Giuseppe Milli la roma svincola l'abbonamento dalla tessera del tifoso. samp e bologna pensano di seguirne l'esempio. altre società riflettono sul da farsi. a lecce? la società non esiste mi direte... vero pero' il prof.lino de lorenzis giorni fa sul quotidiano comunicava che lo staff dell'us lecce stava studiando la campagna abbonamenti...l'anno scorso il segretario starace con il dott. claudio fenucci osteggiavano la mia proposta che quest' anno ha trovato accoglimento nella società capitolina. pensate un po' proprio fenucci ha annunciato il tutto in un comunicato.... come si cambia idea da un anno con l'altro....tranquilli. a lecce non accadrà nulla. troppo impegnati a raccattare denari sul mercato....

    il 17 luglio del 2011
  • Avatar di Andrea Zambrini

    Andrea Zambrini Ciao a tutti,
    qualcuno mi sa dire quanto costa il Lecce? E' strano, quando cerco di vendere qualcosa in genere metto in risalto il prezzo vantaggioso, cercando di esaltarne le qualità per farlo sembrare ancora più basso, ma non ho letto da nessuna parte la quotazione della nostra amata squadra. Ma vogliono davvero vendere o cercavano una scusa per non cacciare un centesimo e costruire una squadra priva di progettualità? Mah...
    Comunque tranquilli! Datemi giusto il tempo di vincere il prossimo superenalotto(da 80/90 milioni almeno...), così costruiamo una società dove a chi non circola vero sangue giallorosso nelle vene e non batta un vero cuore leccese(anzi, salentino: perchè il Lecce è un patrimonio del SALENTO), non sia permesso nemmeno l'accesso agli allenamenti!!!
    Purtroppo l'azionariato che alcuni propongono non mi sembra fattibile visto che il salento ha un bacino di circa 800.000 abitanti(bambini compresi) e per poter creare una società bisognerebbe che ognuno di noi sborsasse in media un centinaio di euro per acquisirla e permetterle di sopravvivere. In questo momento storico, con un tasso di disoccupazione altissimo, non mi sembra attuabile. In futuro, magari, chissà...
    Forza Lecce sempre e comunque!!!

    il 17 luglio del 2011
  • Avatar di Marco Natale

    Marco Natale Tengo a precisare alcune cose che riguardano questi tre ex calciatori del Lecce. Puntualizzo che parlo con cognizione di causa perchè ho avuto modo di interpellare alcuni protagonisti della vicenda.

    CHEVANTON: Di Francesco non ha colpe! Il mancato rinnovo del contratto gli è stato imposto..... La giustificazione che gli hanno dato è che il Lecce ha già sotto contratto diversi attaccanti di ruolo e che, quindi, non è opportuno sottoscrivere un nuovo contratto a Cheva in quanto, qualsiasi siano le cifre, sarebbe uno sperco di denaro.............. Tra l'altro ritengo ridicole e oltraggiose le dichiarazioni di Cipollini riguardo a Cheva!!!

    MUNARI: la cifra messa nella busta aveva l'intento di perdere il calciatore perchè la società riteneva che i 400.000 € di ingaggio che percepiva Gianni erano troppi.......

    VIVES: Peppe aveva ricevuto delle offerte dal campionato cinese dove si parlava di un ingaggio milionario..... lui ha rifiutato perchè pensa che i soldi non siano tutto nella vita... manifestando la volontà di rimanere a Lecce per finirvi la carriera essendo, dopo ormai 5 anni, legato alla maglia e alla città ed anche perchè andando in Cina sarebbe stato troppo lontano dalla sua famiglia alla quale è molto legato, anche questo conferma il fatto di quanto questo ragazzo sia umile ed abbia sani principi e valori veri! Successivamente è arrivata l'offerta del Torino (400.000 € al Lecce ed un ingaggio di 350.000 € al calciatore per tre anni), al che la società gli ha detto chiaramente di firmare con il Toro in quanto a loro facevano comodo i 400.000 € ed il conseguente risparmio del suo ingaggio per la stagione che sta per iniziare (350.000 €.......). Le parole di Cipollini che abbiamo avuto modo di leggere su una nota ufficiale apparsa su uslecce.it riguardanti la richiesta da parte di Vives di un adeguamento del contratto sono pure e semplici falsità!!!

    Dico tutto questo perchè sarebbe controproducente rivolgere eventuali contestazioni alle persone sbagliate (ad esempio Di Francesco). Le colpe sono da attribuire sempre alle stesse pesone...... la società!!! A mio modo di vedere, Osti e Di Francesco si trovano a lavorare in una situazione molto complicata dove se dovessero riuscire, l'uno a costruire una squadra competitiva per la serie A e l'atro a gestirla in modo da raggiungere la salvezza sarebbe da attribuire loro un autentico miracolo! Cipollini, invece, a quanto pare ha già acquisito il metodo e la mentalità dei Semeraro...!
    Faccio appello a tutti quanti coloro hanno il Lecce nel cuore a contestare chi davvero lo merita, ma anche a sostenere ed aiutare chi lavora sul campo che si trova, suo malgrado, a vivere questa difficile situazione! Ne hannno bisogno loro, ma ne abbiamo bisogno soprattutto noi tifosi del Lecce!!!

    il 17 luglio del 2011
  • Avatar di Luquiddhu Delluquiddhu

    Luquiddhu Delluquiddhu Il disfattismo non è una buona cosa,anzi è altamente dannoso e può pregiudicare anche un campionato.I Semeraro's sono stati i primi a lavarsi le mani del Lecce dicendo che non ne potevano più.Bene!,non tutto il male viene per nuocere!.Adesso siamo in una situazione particolare di bilancio,con la proprietà che in vena di vendere non sborserà un centesimo.In questo scenario bizzarro sono venuti ad operare Cipollini ed Osti,e non credo siano venuti per fare figure di m...a,e anzi se riusciranno a fare una squadra competitiva saranno dei veri maghi,e me lo auguro di cuore che lo siano.Per cui non cominciamo a scatenare polemiche verso di loro,lasciamoli lavorare e rilassiamoci un po nella nostra bellissima estate salentina:simu leccesi core presciatu!.

    il 17 luglio del 2011
  • Avatar anonimo di Giovanni Manzo

    Giovanni Manzo Ma come si fa, oramai, a dar credito alle chiacchiere di Osti? Noi tifosi abbiamo imparato, a nostre spese, che la sua parola non vale nulla!!! CI AVEVA ASSICURATO CHE PROVAVA STIMA PER CHEVANTON E CHE AVREBBE FATTO DI TUTTO PER RICONFERMARLO... SAPPIAMO TUTTI COME E' ANDATA FINIRE!!!
    Osti, ti stai dimostrando un infame, proprio come il tuo compagno di merenda Cipollini...
    I Semeraro, individui senza scrupoli, hanno consegnato il Lecce ad un gruppo di "curatori fallimentari" che sta svolgendo alacremente il proprio sporco lavoro... SPERO CHE TUTTI I TIFOSI (COMPRESI I SEMERARO BOYS COME FRANCO LEONE...) ABBIANO UN SUSSULTO DI DIGNITA' E SI RIFIUTINO DI ABBONARSI, LANCIANDO COSI' UN CHIARO SEGNALE DI DISAPPUNTO NEI CONFRONTI DI QUESTI AVVOLTOI CHE STANNO PASTEGGIANDO CON LE SMUNTE CARNI DEL NOSTRO LECCE...
    Un ultima cosa... a parte alcuni siti web, la maggior parte dei giornalisti (soprattutto della carta stampata e delle tv locali) si sta guardando bene dall'esprimere critiche nei confronti dello scempio in atto... E' PROPRIO VERO, LA MAMMA DEI LECCACULI E' SEMPRE INCINTA!!!
    (FRANCO LEONE SVEGLIATI!!!)

    il 17 luglio del 2011
  • Avatar di Cosimo De Pascalis

    Cosimo De Pascalis dove sei?
    Nessun comunicato;nessun cenno di dialogo;nessuna replica a tutte queste critiche.
    Non credo che non abbiate appreso di questo malumore;non credo che non avete dato una sbirciatina a queste pagine.Con il vostro silenzio,cosa ci date a pensare?In un matrimonio o su un posto di lavoro quando viene a mancare il dialogo e la litigata la separazione è alle porte, una separazione non pacata e piena di veleni!Caro Semeraro durante l'ultima conferenza stampa hai versato lacrime ma.................... vere o di coccodrillo?

    No abbonamenti,ma vicino allo stadio con le radioline!

    Forza Lecce

    il 17 luglio del 2011
  • Avatar anonimo di Salento 12

    Salento 12 Sono uno che ha sempre trovato positivo il bilancio degli alti e bassi della precedente amministrazione. Fatto sta che ad oggi sulla carta la dirigenza e' cambiata e su quella mi faccio delle idee. Osti alla fin fine sta cercando tra luci ed ombre di fare il suo lavoro, vedremo come lo farà Di Francesco. Ma sto Cipollini nemmeno arrivato già ha tappato. Se non e' stato informato prima doveva quantomenomo farsi un'idea della piazza con cui avrà a che fare, invece fin da subito fa il fenomeno dichiarando che si assumerà le sue responsabilità.
    Si assuma allora la responsabilità di aver offeso i tifosi leccesi con l'abbattimento sistematico di tutti i pilastri che in questi anni sono entrati nel cuore dei tifosi.
    Andare a toccare Chevanton e' stato come andare a toccare singolarmente ogni leccese che si consideri tale.
    Rinunciare a Chevanton, Munari e Vives che hanno tatuati sulla pelle i colori giallorossi per riscattare l'unico nemico giurato del Lecce Caciotta e' sintomatico di un attaccamento al bilancio e non alla maglia. Ad un tifoso con un minimo di sangue nelle vene sale la pressione al massimo. I Semeraro, che sono sempre gli azionisti di maggioranza e si dichiarano tifosi del Lecce restano impassibili.
    Quest'anno bastava prendere un buon centrale, un portiere e un terzino con Rosati e Mesbah in partenza e poi si poteva estrarre a sorte tra di noi per l'allenatore
    Magari la squadra che verra' allestita sara' anche più competitiva ma faticherà a colmare il vuoto lasciato nel cuore dei tifosi da queste cessioni.
    Tutte le società di calcio si muovono tenendo in considerazione gli umori della piazza. A Lecce si amministra come si fa per le proprietà privata.
    Il calcio e' un'altra cosa, essere azionisti di maggioranza non da il diritto di fare il bello e cattivo tempo, ad oggi, per quanto mi riguarda il Lecce e' in ostaggio.

    il 17 luglio del 2011
  • Avatar anonimo di C P Da Lecce

    C P Da Lecce su passaggi societari (11/7) e i 3 motivi per cui andava confermato Cheva (12/7) dedico un'ulteriore riflessione sul momento attuale fatto di accuse e scoramento dei più, e difesa dei Sem da parte di pochi. Le colombe indulgenti (fra cui io sia pure con delle riserve) invitano alla calma, all'attesa, alla speranza: mai caviale e champagne, ma la fetta di pane e pomodoro non mancherà nemmeno questa volta. E' solo da capire se basterà -obietto io- per sopravvivere. I falchi intransigenti (ma sicuramente anche prevenuti) vedono la morte certa dopo una agonia nemmeno tanto lenta. Come sempre tutti hanno una parte di ragione. Mi spiego: la proprietà è ancora la stessa; i fantocci, scusate volevo dire gli organi rappresentativi ed operativi, agiscono secondo precise indicazioni della proprietà che però (e forse giustamente) non vuole più immettere PROPRI SOLDI. E QUESTO LO HANNO CAPITO TUTTI. Però tutti sanno anche che il calcio non è un'azienda normale, con entrate e uscite, ammortamenti e giacenze di magazzino. Nella gestione (e nell'Autogestione) occorre anche un pò (preciso solo un pò ;)di TIFO e PASSIONE per fare girare la ruota nel senso giusto. Ecco, questa volta, ciò che sembra mancare è proprio questo. Nelle scorse stagioni la rassicurante espressione del volto del padrone / tifoso G. Semeraro ha sempre tranquillizzato tutti, anche gli storici incontentabili criticoni, convinti che il patron bene o male sarebbe intervenuto nel momento del bisogno per correggere -da tifoso- la rotta e a portare la barca fuori dalle secche. Ancor più tifoso, sia pure snob, è apparso lo Junior quando da presidente è stato visto agitarsi e castimare peggio di un ultrà (Juve, Udine e Napoli). Oggi, l'assordante silenzio della proprietà genera nei tifosi, già preoccupati per l'incertezza del futuro, RISENTIMENTO per non essere -non dico coinvolti- ma nemmeno informati su alcuni passaggi importanti della campagna acquisti. Per esempio non si conosce l'ammontare del budget messo a disposizione di AD e DS e in che parte i 30 milioni di euro di introiti saranno realmente utilizzati per allestire la squadra. Infatti, a parte la conferma di Di Michele e Tomovic, e il recente acquisto di Carrozzieri (svincolato), i movimenti sono stati solo in uscita: inevitabili quelli di Rosati, Bertolacci, e (quasi certo) Mesbah; appena appena tollerabile quello di Vives (per età, contropartita economica e scadenza contratto); dolorosi quelli di Munari e Fabiano (a zero €uro); INACCETTABILE quello di Chevanton. A proposito di quest'ultimo mi auguro un RIPENSAMENTO dei padroni del vapore. Non voglio considerare né il valore tecnico (opinabile), né l'età, nè il magro ingaggio richiesto dal calciatore: è solo regalare ai tifosi l'ultimo lembo di bandiera giallorossa ancora in circolazione. Questo gesto servirebbe a rendere meno amara la messa in liquidazione della squadra. Infatti, quest'anno riceveremo altri prestiti per sopravvivere e venderemo gli ultimi gioielli di famiglia; l'anno prossimo, a prescindere dalla categoria di cui faremo parte, non avremo calciatori di proprietà, né soldi e forse nemmeno più una società/proprietà. E i politici? Come Nerone, suonano distrattamente la cetra mentre Roma brucia e va in rovina. Tanto a loro l'abbonamento omaggio arriverà comunque e, almeno per quest'anno, potranno gustarsi dal vivo l'Inter, la Juve, il Milan ecc. Ovviamente mi auguro che Unicredit possa veramente trovare un acquirente per questa squadra, espressione della nostra splendida città e del meraviglioso Salento, e si possa così passare dalla odierna mortificante Autogestione, senza anima e sentimenti, ad una nuova fase di investimenti mirati al raggiungimento di obbiettivi non "stellari" (per usare un termine caro a qualche amico) ma di terrestre sopravvivenza nel campionato di serie A. Caro Woitek, cara Giada, caro PM, caro Leone, caro Lubelli e cari Amici tutti, non molliamo. Io inguaribile romantico, innamorato della maglia, anche quest'anno farò l'abbonamento, sapendo già di dover soffrire come e più di prima; un abbonamento pagato come sempre con sacrificio e senza rimpianto perché per me oggi, come il 15 maggio a Bari, il Lecce E' VERAMENTE TUTTA LA MIA VITA (sportiva, naturalmente!) FORZA LECCE.

    il 17 luglio del 2011
Commenti meno recenti