All’Olimpico un Lecce “spuntato”, ma non remissivo. Liverani: "Gara di sostanza”

Soliti problemi in attacco per la gara di domani pomeriggio sul campo della Roma. Solo Lapadula è disponibile con Mancosu, Shakhov o Barak a supporto. In porta conferma per Vigorito

Fabio Liverani

LECCE - Sarà un Lecce ancora una volta alle prese con la carenza di punti di riferimento nel reparto offensivo, eccezion fatta per il voglioso Lapadula, ma non per questo meno propositivo e determinato quello che domani pomeriggio scenderà in campo all’Olimpico contro la Roma di mister Fonseca. Dall’infermeria è tornato disponibile, in settimana, l’estremo difensore Gabriel, anche se anche per questa domenica sarà ancora Vigorito a difendere la porta giallorossa sulla sponda salentina. In attacco invece manca una data certa per il recupero di Farias e anche di Babacar, che insieme anche a Saponara e Falco non figurano nell’elenco dei ventitré convocati per la trasferta capitolina.

“Ormai sta diventando una costante questa emergenza a livello numerico nel reparto avanzato e dispiace per questi ragazzi sui quali sembra essersi abbattuta la mannaia degli infortuni” ha analizzato mister Fabio Liverani alla vigilia del match, “in attacco abbiamo gli uomini contati e questo è un dato oggettivo. Disponiamo del solo Lapadula, ma abbiamo comunque vari giocatori con caratteristiche offensive. Dispiace per i ragazzi infortunati, e per tutti noi che dobbiamo fare a meno di loro. Saponara è recuperato e tornerà a disposizione da martedì” ha spiegato ancora il tecnico, “mentre per Farias e Babacar non c’è una data certa. Gabriel è tornato nel gruppo ed ha lavorato regolarmente questa settimana, ma domenica in  porta giocherà Vigorito”.

Scelte pressoché obbligate quindi per Liverani che avrà il solo Lapadula come terminale d’attacco e scioglierà solo a poche ore dalla gara chi schierare a supporto dell’attaccante torinese potendo contare tra le opzioni di Mancosu, Shakhov, o Barak da schierare in posizione più avanzata. Per il resto a centrocampo Deiola in mediana con Majer e Barak lateralmente, se quest’ultimo non sarà dirottato nel ruolo di mezza punta, mentre in difesa il quartetto sarà quello tradizionale con Donati, Lucioni, Rossettini e Calderoni. Una sfida quella della Roma da non sottovalutare sul piano della concentrazione come ha ribadito chiaramente l’allenatore giallorosso e come è ben radicato anche nella mente dei giocatori del Lecce. Guardare al solo momento di forma non ottimale della squadra di casa o adagiarsi sul bel tabellino di marcia e di vittorie nelle ultime tre gare inanellate dai salentini sarebbe un approccio del tutto sbagliato per la sfida contro Dzeko e compagni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Pensare ad una Roma stanca per l'impegno europeo o in flessione per il momento di forma attuale sarebbe per noi un madornale errore” mette in guardia Liverani, “i giocatori della Roma hanno grande qualità e sono abituati a disputare tre impegni in sette giorni. Dovremo ripetere la prestazione di Napoli e di altre gare, difendendo quando ci sarà da farlo, e cercando di fare gioco quando possibile. Sarà una gara sicuramente difficile e impegnativa” ha concluso il tecnico leccese, “ma andiamo all’Olimpico con le nostre certezze e con umiltà per fare una partita gagliarda e di sostanza”. La gara tra Roma e Lecce in programma domani pomeriggio alle 18 sarà diretta da Piero Giacomelli di Trieste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Mistero a Nardò: dopo la cena con marito e figli scompare nel nulla

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

Torna su
LeccePrima è in caricamento