Il Lecce cade a Caserta: partita incolore mentre le inseguitrici vincono

Giallorossi puniti da un gol di Turchetta e mai veramente in grado di impensierire gli avversari. Disordini all'esterno dello stadio Pinto, gruppetto di tifosi cercano il contatto

Lepore e tutta la squadra sotto la curva leccese, si scusano per la sconfitta.

CASERTA - Il Lecce cade a Caserta al termine di una partita che giudicare scialba è anche riduttivo. Nessuna vera opportunità da rete, difficoltà enormi nel creare gioco, anche per colpa del vento forte, ma soprattutto per una condizione che soprattutto mentalmente appare fragile.

A questo quadro a tinte fosche si aggiunge un'altra amnesia difensiva, quella che ha portato al gol di Turchetta, calciatore di proprietà del club giallorosso e la frittata è fatta. Trapani e Catania intanto vincono e, con una gara in meno, si portano a meno quattro dai salentini che restano padroni del loro destino ma che stanno palesando segnali di cedimento: tre partite in sei giorni sono dure per tutti, ma evidentemente i salentini ci sono arrivati con le energie contate e nemmeno il turn over adottato da Liverani pare aver ovviato al problema.

Da segnalare prima dell'inizio della partita incidenti all'esterno dello stadio Pinto quando gruppetti di sostenitori del Lecce, staccati dal resto dei tifosi, hanno cercato lo scontro trovando poi la risposta delle forze dell'ordine.

Primo tempo

Capitan Lepore e Di Matteo ritrovano una maglia da titolare, a completare la linea difensiva con i centrali Cosenza e Marino. Armellino parte dalla panchina, con Tsonev e Mancosu che affiancano Arrigoni. Tabanelli dietro le punte Torromino e Saraniti.

La prima occasione per il Lecce è con Saraniti che colpisce debolmente. Il vento molto testo condiziona il gioco di entrambe le squadre. La partita scorre quasi per inerzia fino a che il portiere Forte svirgola un rinvio, rimedia poi in extremis in fallo laterale. I salentini non riescono a essere mai pericolosi e così accade che la Casertana passa in vantaggio al 44’ con Turchetta, calciatore di proprietà del Lecce che approfitta di un errore grossolano di Lepore su un rilancio della difesa, entra in area, rientra sul destro e supera Perucchini.

Secondo tempo

Liverani inserisce Di Piazza e Armellino per Torromino e Tsonev. La squadra giallorossa guadagna metri ma non riesce a impensierire la retroguardia casertana. Al minuto 66  Persano entra per Tabanelli. Per i padroni di casa entra prima De Marco per Romano e poi Padovan per Turchetta.

Una buona opportunità capita a Di Piazza, servito da Saraniti, ma l'attaccante siciliano aspetta troppo prima di concludere, viene recuperato dall'avversario e non gli viene nemmeno concesso il calcio d'angolo. Il Lecce rischia il tutto per tutto con Caturano per Marino ma la situazione non si sblocca a parte un tiro di Persano dal limite finito oltre la traversa mentre la Casertana prima in contropiede coglie anche un palo su cross di Padovan deviato da un difensore, poi trova Arrigoni sulla linea di porta a fermare il tiro di Rajcic con Perucchini lontano dai pali.

Al triplice fischio dell'arbitro il Lecce e lo staff tecnico vengono richiamati sotto il settore dei tifosi giallorossi dove si trattengono per diversi minuti a testa bassa, mentre la Casertana fa festa insieme al suo pubblico particolarmente inviperito nei confronti dei salentini: già al suo arrivo in tribuna il presidente Sticchi Damiani è stato oggetto di insulti. Si torna in campo sabato alle 14.30 contro il Siracusa al Via del Mare, mentre il Catania sarà di scena a Catanzaro e il Trapani ospiterà il Matera.

Il tabellino di Casertana-Lecce 1 a 0

CASERTANA (3-5-2): Forte; Polak, Lorenzini, D’Anna; Meola, Carriero, De Rose (86' Rajcic); Finizio, Romano (70' De Marco); Turchetta (78' Padovan), Alfageme. A disposizione: Gragnaniello, Cardelli, Forte, Padovan, Santoro, Minale, Rainone, Tripicchio, De Vena. Allenatore: D’Angelo

LECCE (4-3-1-2): Perucchini; Lepore (cap.), Cosenza, Marino (80' Caturano), Di Matteo (53’ Legittimo); Tsonev (46’ Armellino), Arrigoni, Mancosu; Tabanelli (65’ Persano); Torromino (46’ Di Piazza), Saraniti. A disposizione: Chironi, Centonze, Costa Ferreira, Valeri, Ciancio, Gambardella,  Selasi. Allenatore: Liverani

Marcatori: 44’ Turchetta

Ammoniti: 29’ Arrigoni, 47’ D’Anna, 64’ Alfageme e Cosenza

Arbitro: Volpi di Arezzo; assistenti: Rossi di Novara e Affatato di Verbano Cusio Ossola

Guarda lo sport live e on-demand su DAZN
Comincia il tuo mese GRATIS!

Potrebbe interessarti

  • Un traguardo dopo l'altro: Lele dei Negramaro pronto alla 9 chilometri

  • Morso del ragno violino: sintomi, rimedi e cure

  • Uova: quante ne possiamo mangiare e come cucinarle

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • Automobile si ribalta fuori strada, muore giovane madre di 33 anni

  • Vino adulterato: undici arresti e quattro aziende sequestrate dal Nas

  • Violento nubifragio sferza il Salento. Strade allagate, centri in tilt

  • Torna il maltempo, allerta arancione: forti temporali attesi a partire da ovest

  • Frontale al rientro dal mare, donna di 38 anni grave in Rianimazione

  • Incendio nel parco di Punta Pizzo. Giallo sul ritrovamento di un cadavere

Torna su
LeccePrima è in caricamento