Corsa in montagna: dopo la Youth cup, uno strepitoso Trofeo Ciolo

Chiusa la kermesse sportiva nel Comune di Gagliano del Capo. Il risultato, a detta delle autorità e dei tecnici, è stato strepitoso

LECCE - Si è conclusa la kermesse sportiva nel Comune di Gagliano del Capo. Il risultato, a detta delle autorità e dei tecnici, è stato strepitoso. Prima il mondiale di corsa in montagna under 18 che ha stravolto ogni previsione confermando la presenza di ben 16 nazioni, poi la 6a edizione del Trofeo Ciolo. Entrambi organizzati dall’Asd Capo di Leuca capitanata da Luca Scarcia organizzati in collaborazione con la Regione Puglia e Puglia Promozione e presentati da Federica Costantini e Antonio Tau.

Sabato 24 giugno ha preso il via la Youth Cup 2017,  definita dallo stesso delegato tecnico della Federazione mondiale di corsa in montagna, Munzel Wolfgang come “la migliore edizione di sempre tra le 12 finora organizzate”. I membri del comitato della WMRA, tra cui anche rappresentanti dagli USA, hanno dichiarato di voler ritornare in vacanza in Salento e, oltre il percorso di gara, che hanno trovato ‘di alto grado di difficoltà e con caratteristiche tecniche che soddisfano i requisiti tecnici richiesti dalla WMRA per gare internazionali, hanno lodato l’organizzazione impeccabile della gara, l’accoglienza degli atleti, le attività ricreative in programma che hanno favorito l’interazione e la socializzazione fra i vari team e un contesto paesaggistico di estrema bellezza definendola "un’esperienza più unica che rara quella di correre sul mare”.

D’enorme impatto le cerimonie di apertura e di chiusura: la prima, apertasi a suon di pizzica con la sfilata di 16 nazioni lungo il centro storico di Gagliano del Capo fino all’anfiteatro ‘con vista mare’ del paese e la seconda tenutasi nella splendida cascata Monumentale di Santa Maria di Leuca, aperta per l’occasione e annoverata nei giorni scorsi tra le 15 cascate più belle d’Italia. “Avevo già intravisto le potenzialità dell’Asd Capo di Leuca e del territorio salentino quando è avvenuta l’assegnazione del mondiale under 18 ma ora ne ho definitivamente la prova: il test per il Mondiale Master 2019 è ampiamente superato, ora non resta che attenderne l’esito”- ha detto il presidente della WMRA Bruno Gozzellino, trattenutosi appositamente nel Salento per presiedere al sestoTrofeo Ciolo.

Tra gli uomini primo Dario Marchetti in1h02:52, secondo Andrea Pellico in 1h08:39, e terzo Gianluca Tundo in 1h08:51. Tra le donne successo per Alessandra Camassa in 44:59, che ha preceduto Anna Orlando, 49:39, e Maria Beatrice Ricciardi, 57.30.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tampona un autoarticolato, donna di 57 anni muore intrappolata

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Operazione "Vele": mafia, droga e spari, oltre 40 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento